5 modi naturali per lavare il proprio cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se avete degli animali domestici ed in particolare un cane, è importante lavarlo periodicamente sia per tenere il pelo pulito che per scongiurare la proliferazione di acari e parassiti. In commercio ci sono molti prodotti chimici che spesso non sono ben tollerati dall'animale, per cui vale la pena crearne in casa alcuni ecologici e di facile realizzazione. A tale proposito, ecco una guida con 5 modi naturali per lavare il proprio cane.

25

Occorrente

  • Bicarbonato di sodio
  • Talco profumato
  • Acqua di rose
  • Olio essenziale di lavanda
  • Aceto
  • Olio di vaselina
  • Crusca
35

Creare uno shampoo a secco

Creare uno shampoo a secco con prodotti naturali è l'opzione migliore per lavare il proprio cane, senza usare agenti chimici spesso nocivi o irritanti per la sua delicata cute. Inoltre questo funzionale shampoo, si rivela adatto se l'animale non ama troppo il bagno con l'acqua. Per la sua realizzazione basta mescolare del bicarbonato di sodio con dell'acqua, e poi aggiungere anche alcune gocce di olio essenziale di lavanda. Quest'ultimo tra l'altro oltre a profumare, è anche un ottimo antisettico naturale.

45

Usare olio, talco profumato e acqua di rose

Un altro modo naturale che può ritornare utile per pulire accuratamente il pelo del cane, è di utilizzare una miscela che si può facilmente creare in casa. Nello specifico si tratta di usare del talco profumato con dell'acqua di rose. Il primo infatti, svolge una leggera azione abrasiva e non è irritante, mentre la seconda è un ottimo prodotto naturale sgrassante che nel contempo è in grado anche di ottimizzare la lucentezza del pelo a pulizia ultimata. Sulla falsa riga di quanto appena descritto, un altro modo per lavare il cane con prodotti naturali, consiste nell'usare il bicarbonato di sodio al posto del talco, poiché è un eccellente mangiaodori. Come componente aggiuntivo per renderlo maggiormente efficace, si può anche inserire dell'olio di vaselina che essendo inodore è ben tollerato dal cane, e nel contempo a lavaggio ultimato si rivela anche ideale per ridare lucentezza al pelo e districarlo agevolmente in presenza di nodi.

Continua la lettura
55

Miscelare acqua, aceto e bicarbonato

Un altro modo naturale che può servire sia per pulire la cute del cane che per lucidare e sanificare il suo pelo, è sicuramente quello di creare un mix a base di acqua e aceto da miscelare con del bicarbonato di sodio. In questo caso, si ottiene una sostanza che riesce a detergere, sgrassare e disinfettare il manto del cane eliminando oltre alle impurità, anche residui di escrementi di larve e moscerini. L'aceto conviene tuttavia usarlo già diluito almeno al 30% per renderlo meno aggressivo in merito alla sua tradizionale acidità. Infine, un ultimo modo per lavare il cane con prodotti naturali specie se vive all'aperto, consiste nel sostituire l'aceto con della crusca che con la sua azione leggermente abrasiva riesce a pulire a fondo i follicoli da cui si ergono i peli, e garantire una pulizia efficace e profonda.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come lavare a secco il cane

Quando decidiamo di prendere in casa un animale, cane, gatto od altro, dobbiamo essere convinti della scelta appena fatta e pensare che questi esserini necessiteranno di essere accuditi. Cibo e bagnetto sono solo una parte delle cure necessarie per fare...
Cani

Come mantenere idratata la cute del tuo cucciolo

Anche i cani sono animali molto delicati, in particolare quando si tratta della cura della pelle e del pelo. Fattori climatici, alimentazione, l'uso di taluni prodotti di igiene o addirittura una propensione grazie alla razza del tuo cucciolo, possono...
Cani

Cosa fare dopo aver tolto una zecca al cane

Avere un animale in casa è una gioia infinita! Quante volte l'abbiamo pensato e sentito dire da chi ha un cane o un gatto in famiglia? Gli animali domestici fanno compagnia, fanno tenerezza, fanno ridere. La nota dolente, però, è quando arriva la stagione...
Cani

Come fare un bagno antiparassitario al cane

Quando arriva l'estate oltre al caldo si presentano anche spiacevoli problemi per il nostro amico a quattro zampe come: le zecche, le pulci, i pidocchi e le zanzare. Tutti questi piccoli animaletti sopra citati sono dei veri e propri parassiti che attaccano...
Cura dell'Animale

Le piante più pericolose per cani e gatti

Spesso crediamo che i nostri amici a quattro zampe siano del tutto indifesi o sprovveduti nei confronti delle minacce che l'ambiente gli para davanti. Inutile dire che non è assolutamente così: anche cani e gatti hanno una propria intelligenza, propri...
Cani

Come mettere l'antipulci al cane

Chi vive con un cane le conosce molto bene: stiamo parlando delle pulci. Si tratta di insetti dell'ordine dei Sifonatteri e sono i parassiti più comuni che colpiscono il nostro amico a quattro zampe. Prive di ali, sono in grado effettuare grandi salti,...
Cani

Come alleviare il prurito del cane

Come accade per le persone, anche negli animali possono insorgere dei fastidi che procurano loro prurito e, di conseguenza, dermatite. Questo tipo di problema può scaturire da infezioni, malattie oppure può avere come causa un'intolleranza alimentare....
Gatti

Gatti: tutto sui persiani

Il persiano è una delle razze di gatti più belle e pregiate e per questo viene selezionato da circa un centinaio di anni dall'uomo. Il suo progenitore è il gatto Angora Turco, portato in Europa dall'Asia, nel 1926 da Pietro della Valle. In seguito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.