5 modi naturali per lavare il proprio gatto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Si sa, molte volta, lavare un gatto diventa una vera e propria impresa! Infatti, l'acqua irrita gli animali appartenenti alla categoria dei felini, tende a spaventarli e ad innervosirli, tanto da non riuscire a stare fermi una volta posti in acqua. Normalmente i gatti sono una categoria di animali abbastanza puliti, si dedicano alla loro pulizia costantemente, grazie all'aiuto della lingua, che avendo un aspetto ruvido, ciò li aiuta a rimuovere lo sporco, ma ciò non vuol dire che non bisogna lavarli di tanto in tanto! Per evitare un cattivo rapporto del vostro gatto con l'acqua, sarà opportuno avere molta pazienza e tranquillità. Per cui in questa guida elencheremo 5 modi naturali per lavare il proprio gatto.

27

Preparazione bagno

Da che mondo è mondo si sa, il gatto ha un cattivo rapporto nel contatto con l'acqua, per cui per evitare scatti da parte dell'animale è opportuno preparare con largo anticipo l'acqua per il bagno dell'animale. Predisponete di tutto ciò che potrebbe servirvi come un asciugamano, una spazzola e infine un apposito detergente. È opportuno farsi dare una mano, mentre qualcuno ti tiene l'animale tu cerca di farlo socializzare con l'acqua e comincia ad insaponarlo.

37

Utilizzo acqua tiepida

Una fase molto importante è quella di rassicurare l'animale con l'utilizzo di un tono di voce tranquillo e pacato. A volte anche un semplice movimento brusco potrebbe spaventarlo, state attenti! Scegliete con una grande cura il luogo dove lavarlo, se è la prima volta, potrebbe scapparvi per cui badate bene a dove porlo. In seguito riempite la zona con acqua tiepida, con una temperatura simile a quella del gatto circa 37- 38 gradi in modo tale da farlo rilassare e evitare delle infreddature o scottature.

Continua la lettura
47

Usare prodotti adatti

Prima di tutto è fondamentale sapere che l'animale non deve essere posto vicino al getto d'acqua, ciò potrebbe spaventarlo, usate tanta delicatezza. Prendete il doccino e avvicinatelo e cominciate ad ammorbidire il pelo dopo di che cominciate ad insaponare il tutto. Ricordatevi di usare detergenti neutri e specifici. Evitate i detergenti comuni potrebbe risultare aggressivi per il vostro gatto, Risciacquate con acqua tiepida avendo cura di eliminare i residui.

57

Spazzolare il mantello

Prima della fase del lavaggio è fondamentale ricordarsi di spazzolare il mantello del gatto, ciò andrebbe fatta giornalmente in modo tale da evitare la formazione dei nodi all'interno del pelo e inoltre elimina la presenza di eventuali residui. E tutto ciò aiuta ad una buona distribuzione dello strato lipidico con lo scopo di proteggere il pelo del micio.

67

Usare il phon

Prima di tutto tamponate il pelo del gatto con un apposito asciugamano, in seguito aiutatevi con il phon, evitate di dirigerlo verso il muso e gli occhi, ma concentratevi sulle spalle, spalle e infine petto. Il tutto dovrà avvenir in senso contrario, una volta terminato il bagno, premiate l'animale, in modo tale da ricordargli la prossima volta che non è poi cosi spiacevole di tanto in tanto farsi un bel bagnetto!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come eliminare le pulci dal gatto con rimedi naturali

I nostri amici a quattro zampe, specialmente quelli che vivono molto tempo fuori casa come i gatti, incorrono spesso in un problema fastidioso, quello delle pulci. Le pulci sono piccoli parassiti che possono insediarsi sul pelo del gatto, provocando prurito,...
Gatti

Come lavare un gatto a pelo lungo

I gatti hanno bisogno di cure, come qualsiasi altro animale e devono essere trattati proprio come i bambini; è necessaria infatti una pulizia quotidiana e un lavaggio, che può essere eseguito anche una volta a settimana oppure ogni due settimane. I...
Gatti

Come lavare un gatto

Si dice che i gatti non abbiano un buon rapporto con l'acqua ma è anche vero che sono tra degli animali che curano molto la propria pulizia. C'è da dire che il più delle volte basta passare un pettine nel pelo ma, se accidentalmente si sporcano con...
Gatti

10 modi per rendere felice il tuo gatto

Il gatto, animale di antica tradizione domestica, spessissimo ormai è un membro della famiglia a tutti gli effetti. Di qualunque razza sia, ci regala la sua compagnia, le sue fusa, il suo affetto, la sua vicinanza intelligente ed indipendente. Se sei...
Gatti

10 modi per rendere il tuo gatto felice

I possessori di gatti sanno bene quanto sia importante il fatto che il proprio micio stia bene e soprattutto sia felice. Lo scopo di questa guida verte proprio su quest'ultimo aspetto, cioè la felicità del proprio gatto. Vediamo, quindi, attraverso...
Gatti

5 modi per non farsi mordere dal gatto

Il gatto è uno dei migliori amici dell'uomo. Domestico ma anche selvatico ha un carattere solitamente indipendente, affettuoso e amante delle coccole alle quali solitamente reagisce con le fusa. È un animale territoriale: il territorio del gatto ha...
Gatti

5 modi per insegnare a un gatto a non mordere e graffiare

Il gatto è, dopo il cane, l'animale da compagnia preferito dalla maggior parte delle persone. Sebbene il gatto sia una creatura dall'indole indipendente non disdegna coccole e giochi. Ma a volte il "gioco" diventa molesto e le sue unghie possono graffiare....
Gatti

5 modi per conquistarsi la fiducia di un gatto

Il gatto è uno degli animali domestici più diffuso. È un felino dal carattere diffidente e indipendente che vede il proprio padrone, solo come una madre sostitutiva e utile quando è l'ora della pappa e delle coccole. Se un gattino viene introdotto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.