5 modi per capire se il tuo cane è in buona salute

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Capire se il proprio cane stia bene o male non è sempre facile in quanto è difficile capire i bisogni e le esigenze di un essere che non è in grado di parlare e di esprimere chiaramente un disagio. Per questo bisogna stare attenti alle abitudini, agli atteggiamenti e alle caratteristiche che di solito si vedono negli amici a quattro zampe, in modo da capire se ci siano delle variazioni nel suo comportamento, le quali possono essere indice di un disagio. Nella seguente guida, dunque, andremo ad analizzare cinque modi per capire se il tuo cane è in buona salute.

26

Appetito

Sicuramente uno dei primi campanelli d'allarme è dato dalla variazione dell'appetito del cane. Per carattere e per costituzione, possiamo avere un amico a quattro zampe molto ghiotto oppure molto schizzinoso. Di solito nessuna delle due situazioni è patologica ma bisogna stare attenti nel momento in cui ci si rende conto di una variazione. Se un cane abituato a mangiare molto perde improvvisamente l'appetito, sicuramente ci sarà qualcosa che non va e conviene portarlo dal veterinario nell'eventualità in cui la variazione non si risolva da sola in tempistiche brevi.

36

Prurito

Potrebbe essere difficile accorgersi di un problema alla pelle o della presenza di parassiti specialmente negli animali a pelo folto, per questo motivo il prurito è un campanello d'allarme che non va sottovalutato. Oltre ad essere un possibile sintomo di una qualche patologia, il prurito è anche molto fastidioso per l'animale e conviene approfondire il problema in ogni caso.

Continua la lettura
46

Allegria

Un cane non in perfetta salute potrebbe essere troppo stanco o troppo dolorante per socializzare e per giocare come fa di solito, quindi bisogna stare molto attenti ai cambiamenti di questo genere che si possono osservare. Se il vostro cane ha un carattere molto allegro e tende ad essere sempre attivo e giocherellone, chiaramente bisogna allarmarsi se lo si vede improvvisamente stanco e svogliato.

56

Naso secco

Si tratta quasi di una leggenda metropolitana ma ha, tuttavia, un fondo di verità. Un cane in buona salute tende ad inumidirsi il naso passandoci sopra la lingua e quindi, al tatto, lo troverete sempre bagnato. Il naso secco si presenta anche in situazioni fisiologiche, cioè durante il sonno, ma potrebbe anche essere sinonimo di malattia in quanto un cane troppo stanco o dolorante ha la tendenza ad inumidirsi il naso molto meno frequentemente.

66

Comportamenti strani

Sempre secondo il principio che un qualsiasi cambiamento nelle attività e nel carattere del vostro animale può essere sinonimo di patologia, bisogna stare attenti specialmente alle variazioni del carattere. Se un animale docile diventa improvvisamente violento e aggressivo, allora potrebbero esserci problematiche molto serie in corso e occorre una visita urgente dal veterinario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come rendersi conto che il cane non sta bene

Il nostro amico cane condivide con noi tanti momenti della nostra giornata ed è quindi naturale avere appreso intuitivamente tutti i suoi comportamenti e le sue abitudini. Se improvvisamente egli dovesse cambiarli immotivatamente e manifestare dei segnali...
Gatti

Come sapere se il gatto ha calcoli alla vescica

Il gatto è un animale molto bello esteticamente e affascinante, che può rivelarsi non solo un abile cacciatore di topi, ma anche un valido amico e compagno con cui trascorrere dei momenti magici e speciali della nostra giornata. Nonostante sia un animale...
Altri Mammiferi

Le più comuni patologie equine

Le patologie equine sono quelle malattie che colpiscono i cavalli tramite un vettore, come una zanzara e, successivamente, possono essere trasmesse non solo da cavallo a cavallo ma, in rari casi, anche dal cavallo all'uomo. I cavalli possono essere vaccinati...
Cani

Come risolvere il problema dei vermi nel cane

È risaputo che i cani soffrono spesso di questo problema, specialmente da cuccioli. Il problema dei vermi nello stomaco è davvero fastidioso da debellare. In particolare, è nei bastardini che si riscontra questo disagio, causato probabilmente dalla...
Gatti

Gatto: le principali malattie degli occhi

Scegliere di ospitare un animale in casa, comporta sicuramente numerosi benefici a tutti i componenti della famiglia. I nostri amici a quattro zampe, riescono infatti a donare un amore incondizionato alleggerendo le lunghe giornate faticose. Tale scelta,...
Cani

10 regole per insegnare al cane a non abbaiare

Il tuo cane abbaia sempre e disturba il vicinato? Non ce la fai più a sentirlo abbaiare tutto il giorno? Vorresti insegnarli a non abbaiare ma non sai come fare? Bene, oggi ti mostrerò 10 regole per insegnare al tuo cane a non abbaiare. I risultati...
Gatti

Come curare la cistite del gatto

I gatti sono degli animali fantastici, giocarelloni e molto coccoloni. Ma anche molto delicati e facilmente soggetti a malattie. Per questo è bene stare molto attenti e prendersene cura nel migliore dei modi. I gatti, soprattutto quelli maschi, sono...
Gatti

Come calcolare l'etá di un gatto

Quando si parla di età del gatto spesso si pensa a moltiplicare i suoi anni per 7 così da avere una stima di quanto sia vecchio in "anni umani". Questa tecnica è solo parzialmente corretta. Infatti, si pensa che dopo i primi due anni di vita di un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.