5 modi per non far abbaiare il cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il cane viene definito come il "miglior amico dell'uomo" ed è l'animale domestico in assoluto più diffuso nelle abitazioni degli essere umani. Però ha un difetto, forse un solo difetto, che alle volte può essere veramente insopportabile, ovvero l'abbaiare; il gesto che fa quando vuol far capire ad altri quello che vuole o che desidera. Di seguito vi vengono illustrati 5 modi per fargli capire che non serve abbaiare per ottenere ciò che vuole.

26

Inegnategli a stare zitto

Questo metodo può risultare veramente efficace, imparare a controllare l'amichetto a quattro zampe non è facile ma, una volta fatto, sarà sicuramente di grande aiuto. In fin dei conti insegnargli a stare zitto è forse il metodo più efficace per farlo smettere in qualunque momento di abbaiare.

36

Non urlategli contro

Il cane abbaia soprattutto quando è agitato o quando vede una minaccia incombente, se gli vengono rivolte urla e grida lui si agiterà ancora di più e continuerà ad abbaiare all'infinito. Avvicinatevi a lui con garbo e con tranquillità vedrete che, dopo che si sarà calmato, smetterà di abbaiare.

Continua la lettura
46

Trattatelo come un essere umano

Fin dalla tenera sua tenera età trattate il vostro amichetto a quattro zampe come un vero e proprio essere umano, sgridandolo quando sbaglia ma facendogli sempre capire che provate molto affetto per lui; a questo punto capirà di essere al sicuro in vostra compagnia e vedrete che ridurrà i momenti di "crisi d'abbaio". Può essere anche molto confortante per il cane sapere di dormire vicino a voi, quindi possibilmente posizionate il suo giaciglio in casa o, se proprio non è possibile, vicino al portone d'ingresso della vostra abitazione.

56

Non usate museruole per tenerlo calmo

Un modo apparentemente efficace ma assolutamente controproducente è obbligare il cane, con mezzi materiali, a stare zitto e a non abbaiare; mettergli la museruola è il più comune di questi. Mettendogli la museruola però non solo lo agiterete ancora di più ma questa è dannosa per la stessa salute del cane e lo può istigare alla violenza. Quindi non costringetelo a farlo stare zitto, farete peggio che meglio. Al contrario cercate di capire qual è la causa del suo malumore e eliminatela, se non ci riuscite cercate di assecondarlo, con le buone maniere.

66

Fatelo sfogare almeno una volta durante la giornata

Portate il cane in un luogo dove possa sfogarsi almeno una volta al giorno e lasciategli fare ciò che vuole (ovviamente nei limiti), vedrete che per il resto della giornata starà più tranquillo e non abbaierà eccessivamente. Portatelo soprattutto nei parchi e nei luoghi pubblici, dove possa incontrarsi con altri cani. Confrontarsi con altri elementi della specie gli farà sicuramente bene.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come far smettere il cane di abbaiare

Quando decidiamo di adottare un cane dobbiamo considerare anche tutti gli aspetti negativi derivanti da tale scelta. Uno di questi è senza dubbio la possibilità che il cane inizi ad abbaiare anche durante le ore notturne. Se non disponiamo di un giardino...
Cani

Come Insegnare al tuo cane a non abbaiare quando esci di casa

Come insegnare al tuo cane a non abbaiare quando esci di casa. Questo sarà il tema di oggi in tale articolo. Il cane, spesso, anche se è educato per bene, potrebbe abbaiare quando uscite di casa. Per un cane, il fatto di abbaiare è un comportamento...
Cani

Come rimediare all'abbaiare del cane da solo in casa

Se abitiamo in un condominio e in casa nostra abbiamo un amico a quattro zampe che abbaia e si comporta male quando viene lasciato solo, saremo certamente abituati alle giustificate lamentele dei vicini, che dopo un breve periodo di tolleranza hanno perso...
Cani

10 modi per rendere il tuo cane felice

Un animale va curato, riempito di coccole, attenzioni e altro. Soprattutto per i cani, in realtà, non serve molto, un cuccia, acqua, cibo e due carezze. Ecco fatto, il tuo cane è soddisfatto. Se avete un cane in casa e volete renderlo felice, avete...
Cani

10 modi per rendere felice il tuo cane

Possedere un cane non deve rappresentare soltanto un piacere ma ci espone anche al rispetto tassativo di alcuni doveri. Il primo di questi è quello di farlo crescere e vivere nel modo migliore possibile, prestando attenzione alla sua salute e allo sviluppo...
Cani

5 modi per calmare il cane in calore

Quando si ha intenzione di prendere un cane, non tutti sanno a cosa si va in contro. Mantenere un cane richiede molto impegno e pazienza non solo dal punto di vista economico. L'animale crescendo raggiunge una maturità sessuale e quindi bisogna fare...
Cani

10 modi per attenuare lo stress del tuo cane

Se avete un cane che è piuttosto nervoso o irritabile e che non sa reagire allo stress e non è assolutamente felice, allora potete seguire alcuni utili consigli che vi consentiranno di attenuare lo stress del vostro cane. In questa guida vi propongo...
Cani

5 modi di giocare con il proprio cane

Il gioco è un momento importante per il cane. Rafforza la complicità con il proprio padrone, sviluppa l'istinto e l'apprendimento. Attraverso giochi quotidiani, l'amico a quattro zampe socializza, sfoga la sua naturale vitalità e si mantiene in forma....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.