5 motivi per portare fuori il cane anche con pioggia, freddo e neve

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un cane è una piacevole compagnia, un amico fedele e leale. Tuttavia, convivere sotto lo stesso tetto, comporta anche parecchie responsabilità. Oltre a cure mediche, cibo ed acqua, non devono mai mancare passeggiate all'aria aperta ed attività fisica. Il cane deve correre, divertirsi e socializzare con altri animali della sua specie. Pertanto, pioggia, freddo e neve non devono rappresentare un possibile ostacolo. Due o tre volte al giorno, dovrà uscire ed esplorare. Il cane non teme le intemperie: scorrazza agilmente sulla neve e si diverte sotto la pioggia. Portare fuori Fido anche in inverno è importante, per svariati motivi. In particolare, eccone 5.

26

Rafforza la muscolatura

L'inverno stimola particolarmente il cane. Lo invoglia al movimento ed al gioco. Freddo, neve e pioggia non bloccano la sua curiosità né la sua agilità. L'attività fisica rafforza la muscolatura, i tendini e la struttura ossea. Pertanto, portare regolarmente fuori il cane anche con condizioni meteorologiche poco felici. Adottare le giuste precauzioni. Non esporlo eccessivamente al freddo e non esagerare con i tempi.

36

Migliora la salute

Il cane necessita spazio. Correre all'aria aperta, migliora la salute. Scongiura malattie cardiovascolari, l'obesità, l'artrosi, il diabete e l'ipertensione. Pertanto, portare fuori ogni giorno il cane anche con la pioggia, il freddo e la neve. Possibilmente, anche se non obbligatorio, proteggerlo con un cappottino. Trascorrere 30 minuti o poco più al parco o in uno spazio ampio, favorisce la digestione.

Continua la lettura
46

Stimola la mente

Portare fuori il cane e divertirsi insieme offre molti stimoli, anche sotto la pioggia. Sulla neve si possono inventare giochi per stuzzicare la sua curiosità e calmare l'iperattività. Un cane annoiato, distrugge e crea danni. Può mordere, masticare oggetti in casa, ringhiare ai padroni ed abbaiare senza motivo. Cerca attenzione e soffre lo stress. L'attività fisica, invece, stimola la mente e mantiene calmo il cane.

56

Crea esperienze

Per il cane, annusare la neve, la pioggia, l'aria crea nuove esperienze. Di solito, l'olfatto giova per riconoscere odori e circostanze. In questa maniera, il cane stabilisce un'eventuale proprietà, un gruppo. Distingue la specie femminile da quella maschile. Le intemperie talvolta amplificano questi odori e stimolano l'attività cerebrale.

66

Migliora l'umore

Portare fuori il cane con il freddo e giocare insieme migliora l'umore del padrone. L'attività fisica aumenta il benessere di entrambi. Il movimento sotto la pioggia o sulla neve nell'uomo diminuisce la pressione arteriosa ed il colesterolo. Aumenta l'energia e brucia i grassi in eccesso. Inoltre, allontana l'ansia, lo stress e la frustrazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come proteggere i cani dalla pioggia

La salute dei nostri cani è fondamentale. Durante il periodo invernale, le intemperie possono minacciare lo stato fisico dei nostri amici. La pioggia, specie per i cani che vivono all'aperto, rappresenta un rischio da non sottovalutare. Conoscere, allora,...
Animali da Compagnia

10 consigli per proteggere gli animali dal maltempo

Se avete in casa cani e gatti, saprete quanto essi temano il maltempo. Certo, non reagiscono tutti allo stesso modo, ma pioggia, freddo e temporali sembrano proprio non andare molto d'accordo con gli amici a quattro zampe. I cani possono diventare irrequieti...
Volatili

Come riscaldare una voliera

La voliera, a differenza delle gabbiette, è molto più grande e spaziosa e permette ai vostri piccoli volatili di muoversi al meglio, infatti più gli uccelli dispongono di spazio e più si sentono a loro agio e quindi allevarli diventa più facile e...
Gatti

Come riscaldare la cuccia del gatto

Come tutti noi esseri umani, anche i nostri amici pelosi e a quattro zampe soffrono il freddo. Nello specifico, i gatti, più che il semplice freddo, tendono a soffrire molto l'umidità e le violente correnti d'aria che determinano bruschi sbalzi termici....
Gatti

Prendersi cura di un gatto anziano

Dalla nascita fino ai primi 3 anni d'età, un gatto va incontro ad un'enorme serie di cambiamenti. Nel suo primo anno di vita, il felino completa il suo sviluppo ed è sessualmente pronto all'accoppiamento. A partire dal terzo fino al decimo anno, vive...
Altri Mammiferi

I mangimi nell’alimentazione del cavallo

Se siamo degli amanti dei cavalli ed in particolare stiamo pensando di allevarne qualcuno, per prima cosa dovremo ricercare delle informazioni sulle varie esigenze di questo animale, in questo modo potremo farlo crescere sempre in maniera perfetta. Su...
Cani

Come addestrare il tuo cane al riporto

Gli animali sono i migliori amici dell'uomo e non è una frase fatta ma ciò può essere provato dalle numerose dimostrazioni di affetto e fedeltà di cui certi animali sono capaci, un esempio è dato dai gatti e dai cani con qualche differenza tra loro,...
Cani

Come far dimagrire il cane

Si stima che quasi la metà dei cani in Italia sia in sovrappeso o soffra di obesità. Entrambe sono condizioni pericolose per la vita dell'animale. Infatti, la ricerca veterinaria dimostra che i cani in perfetto peso forma vivono circa due anni in più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.