5 motivi per portare il gatto dal veterinario

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Avere un gatto in casa è una fonte di gioia incredibile. Tutti i padroni di gatti sanno quanta allegria danno con il loro gironzolare per le stanze sempre alla ricerca di un nuovo gioco da inventare. Ma avere un gatto è anche una responsabilità. Se si decide di prendere un animale domestico si deve dargli le giuste attenzioni. Si deve curare la sua alimentazione, la sua toelettatura ed anche e soprattutto la sua salute. Per occuparsi della salute del micetto sono indispensabili le visite dal veterinario sia per le vaccinazioni che per sintomi che possono far presagire un malessere.
Vediamo dunque quali sono i 5 motivi per portare il gatto dal veterinario.

26

Il gatto deve fare le vaccinazioni

Uno dei motivi principali per portare il gatto dal veterinario è per fare le vaccinazioni necessarie.
La prima vaccinazione va eseguita quando il gattino ha circa 2-3 mesi. Poi ci sarà il richiamo a distanza di qualche settimana ed infine un richiamo annuale. Tutte le vaccinazioni saranno annotate sull'apposito libretto che riporterà anche le varie terapie eseguite.

36

Il gatto si rifiuta di mangiare

Quando il micino rifiuta di mangiare anche se gli offrite pranzettini golosi portatelo a visitare dal veterinario. Il rifiuto del cibo può essere il sintomo di una qualche malattia. Numerose patologie feline hanno come sintomo iniziale il rifiuto del cibo. Una visita dal veterinario fugherà ogni dubbio e servirà a mantenere in buono stato la salute del nostro piccolo amico.

Continua la lettura
46

Il gatto ha difficoltà nell'urinare

Se il gatto non fa più i suoi bisognini o si nota che ha una certa difficoltà nel farli è urgente portarlo dal veterinario. Le difficoltà urinarie sono il sintomo di malattie anche gravi e c'è la necessità immediata di fare le opportune analisi per appurare lo stato di salute. Ma non c'è da allarmarsi in eccesso perché la causa può essere un disturbo transitorio facilmente risolvibile.

56

Il gatto si lecca eccessivamente

Se il gattino di casa si lecca in continuazione è probabile ci sia un problema di allergia, stress oppure una patologia dermatologica. Anche in questo caso sarà il veterinario a stabilire le cause e decidere la terapia per curare il micino al fine di impedire il peggiorare della situazione. Intervenire in tempo terrà in buona salute il gatto.

66

Il gatto è apatico

I padroni di gatti lo sanno che devono essere attenti al minimo segnale anomalo nel comportamento del loro amico animale. Se un gatto che è sempre stato molto vivace diventa di colpo apatico e indifferente a ciò che lo circonda può avere qualcosa che non va. Si può trattare di semplice stress ma anche di malessere fisico. La visita veterinaria stabilirà i motivi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

5 motivi per portare il criceto dal veterinario

Se abbiamo appena deciso di allevare un criceto, è importante sapere che si tratta di un animaletto molto cagionevole di salute, per cui è necessario periodicamente curarlo e soprattutto affidarsi ad un veterinario. Nello specifico ci sono almeno 5...
Cura dell'Animale

Come portare una tartaruga dal veterinario

La tartaruga è un animale sempre più comune nelle case delle persone, dato che non è molto costoso, non sporca ed è molto simpatico. Anche essendo molto forte di costituzione, trasportare questo animale per portarlo dal veterinario potrebbe portargli...
Cura dell'Animale

Come fare le flebo a un gatto

Alcune volte può capitare che il nostra gatto nonostante goda di un'ottima salute, perché controllato periodicamente dal veterinario con la somministrazione dei vaccini necessari a prevenire l'insorgere di malattie, può ammalarsi. In tal caso, bisogna...
Cura dell'Animale

Come gestire la muta del gatto

Durante il periodo invernale e alla fine della primavera, i nostri gatti sono soggetti alla caduta del pelo. Anche se essi perdono il pelo in ogni periodo dell'anno, questo fenomeno si accentua con il cambio di stagione. La caduta del pelo è un sistema...
Cura dell'Animale

Prodotti indispensabili per la cura del gatto

Avete un gatto come animale domestico, però lo trovate infelice? Magari sta male per qualche motivo che nemmeno il vostro veterinario riesce a capire. Spesso la risposta sta nelle piccole attenzioni da dare al proprio gatto, dal tipo di alimentazione...
Cura dell'Animale

5 cose da fare quando si trova un cane o un gatto abbandonato

Molto spesso ci si imbatte in ritrovamenti che stringono il cuore. È il caso di quando si trova un cane o un gatto abbandonato. In questi casi, occorre utilizzare la strategia migliore per affrontare la situazione nel modo più giusto. Siate innanzitutto...
Cura dell'Animale

Come portare in vacanza il vostro cucciolo

Tutti gli amanti degli animali si trovano dinanzi un problema ogni volta che si prospetta una vacanza: come fare con il proprio cucciolo? È un bel problema, dato che non si può certo abbandonare o trascurare il proprio animale. Molti optano per affidarlo...
Cura dell'Animale

Come limare le unghie al gatto

Meraviglioso gatto! Flessuoso e dal passo felpato, mostra a tutti un'aria enigmatica. Un attimo dopo diventa giocherellone rincorrendo una pallina. Si nasconde e sparisce. Poi si ritrova su mobile a fissare il padrone. Fa un balzo e scende. E magari si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.