5 passi per affrontare l'allontanamento dal tuo cucciolo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chiunque abbia mai avuto un cucciolo nella propria vita, sa quanto sono delicati i primi mesi della sua vita in una nuova famiglia. Capita molto spesso infatti che il nostro piccolo amico soffra molto la separazione dal proprio padrone, nel momento in cui questi viene a mancare per un breve periodo, che sia allontanarsi per fare la spesa, o anche andare a lavoro. Questa breve guida si incentra su 5 semplici passi per affrontare l'allontanamento dal tuo cucciolo, e farlo abituare ai momenti in cui inevitabilmente si troverà da solo.

26

La prima cosa da fare è ovviamente considerare il luogo della nostra abitazione in cui lasceremo da solo il nostro cucciolo. Un errore molto comune è quello di tenerlo chiuso in una stanza; cosa che non porterà ad altro se non ad un peggioramento della situazione. La cosa migliore è dedicargli qualche stanza, in modo tale che abbia la possibilità di cambiare ambiente al bisogno e non soffrire troppo lo spazio chiuso.

36

Il secondo passo è quello di acquistare, o costruire da noi dei piccoli giochi per il nostro piccolo amico. L'ambiente da solo potrebbe non bastare ad un cucciolo in continuo movimento e desideroso di scoprire il mondo. I giochi devono essere ovviamente intelligenti, per stimolare il suo ingegno e sviluppo e tenerlo impegnato fino al proprio ritorno a casa.

Continua la lettura
46

I prossimi passi sono quelli più delicati, in cui si dovrà affrontare la sensazione di abbandono che potrebbe provare il cucciolo: non disperate, non si abituerà subito alla cosa, ma i suoi progressi, con la nostra costanza, saranno progressivi. Cercate di ignorarlo il più possibile nella mezz'ora prima della vostra partenza, lentamente il cucciolo infatti riuscirà ad elaborare la vostra assenza come completamente fisiologica.

56

Cercate di ignorarlo anche nel momento in cui abbandonate la vostra abitazione; può sembrare strano, ma un distacco ricco di coccole potrebbe essere molto difficoltoso per lui; potrebbe risultare difficile, ma cercate di essere il più freddi possibile. Stessa cosa dovrete fare al vostro rientro: per un po' di tempo ignoratelo, con il tempo imparerà non solo a controllarsi nel momento del distacco, ma anche a quello della ricongiunzione, crescendo sano e senza sentirsi dipendente o abbandonato durante una vostra breve assenza.

66

Questi consigli sono ovviamente validi soltanto per brevi assenze di qualche ora massimo. Nel caso in cui per qualunque esigenza sia necessario stare via più a lungo è altamente consigliato farsi aiutare da amici o professionisti per far fronte al bisogno di attenzioni di cui ogni cucciolo ha sempre necessità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

5 cose da fare se il tuo cucciolo è aggressivo

Se il tuo cucciolo che hai appena acquistato si comporta in modo aggressivo, per evitare che questo atteggiamento lo porti con sè fino all'età adulta, è opportuno intervenire con dei metodi appropriati, piuttosto semplici ma funzionali. A tale proposito,...
Cani

Come far smettere di piangere un cucciolo

I cuccioli del cane, così come tutti i cuccioli (anche quelli umani) hanno un solo modo per comunicare: il lamento o il pianto, che è sempre segnale e manifestazione di una richiesta o di un disagio. Pertanto, anche se è molto fastidioso sentire questi...
Cani

Come scegliere un cucciolo di pitbull sano

Nella seguente guida riportiamo tre utili consigli per poter scegliere un cucciolo di pitbull sano in totale sicurezza. Questi cani hanno la fama di essere una razza pericolosa, aggressiva ed inaffidabile. In realtà non è proprio così. Basterà infatti...
Cani

Come prepararsi ad accogliere in casa un cucciolo

All'interno della guida che seguirà andremo ad occuparci di come prepararsi ad accogliere in casa un cucciolo. Tantissime persone amano gli animali, ma non hanno mai provato ad accudirne uno personalmente, magari per timore d'inesperienza. In questa...
Cani

Come riconoscere e gestire il pianto del cucciolo

Prendere un cucciolo ed ospitarlo sotto il proprio tetto significa allargare la famiglia. Si tratta di una scelta da effettuare con responsabilità, consci del fatto che crescerlo vuol dire provvedere a tutti i suoi bisogni, alle sue cure e, soprattutto,...
Cani

5 modi per addestrare un cucciolo

Un cucciolo va sempre addestrato con tantissimo amore ed un quintale di pazienza, allo stesso modo come si farebbe con un bimbo piccolo che deve ancora imparare le regole. In questa guida dedicata agli amanti degli animali vi indico 5 modi diversi per...
Cani

Consigli per capire la corretta quantià di cibo per un cucciolo di cane

Allevare e curare un dolce cucciolo di cane può rivelarsi un'esperienza davvero toccante, emozionante, tenera ed anche molto istruttiva. Il padrone di un cucciolo di cane, che si tratti di un adulto responsabile oppure di un bambino alle prese con il...
Cani

Come proteggere un cucciolo dai pericoli

In questo articolo vedremo come proteggere un cucciolo da pericoli. Avere in casa un cucciolo è una gioia sempre immensa, però al tempo stesso, siccome è come un bambino, occorrerà avere gli occhi ben aperti di notte e di giorno in modo da evitare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.