5 regole per evitare lo stress nei gatti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il gatto è un animale generalmente tranquillo ed indipendente. Alcuni gatti hanno però un'indole particolare che può portarli a vivere stati di stress e ansia, modificando il loro comportamento. Nella maggior parte dei casi però lo stress dipende da situazioni particolari, come un viaggio, una visita dal veterinario oppure un cambiamento all'interno ambiente domestico. Fortunatamente esistono dei rimedi efficaci per ridurre queste tensioni. Vediamo quindi 5 regole per evitare lo stress nei gatti.

26

Consultare il veterinario

Nei gatti lo stress può manifestarsi in molti modi e in diverse forme e a volte non è sempre evidente. Comunemente i segni di stress in un felino possono includere uno dei seguenti sintomi: aggressività verso persone o altri animali domestici, inappetenza, perdita anomala di pelo e problemi di comportamento urinario. Per questa ragione, la prima cosa da fare è consultare il proprio veterinario, al fine di escludere possibili cause fisiche e capire quale sia la causa dello stress.

36

Incoraggiare l'esercizio fisico

Occuparsi del proprio gatto vuol dire anche distrarlo quando si dimostra necessario. L'esercizio fisico è fondamentale, non solo per mantenerlo attivo ed in perfetta forma fisica ma anche e soprattutto per aiutarlo a ridurre ed evitare lo stress. Tenerlo occupato con attività ludiche lo aiuta a rilassarsi ed è importante fornirgli giochi ed esercizi diversi in modo che non si annoi. Soprattutto nel caso di gatti tenuti esclusivamente in casa, un ambiente dinamico e stimolante che fornisce loro esercizio e divertimento, si rivela fondamentale contro la noia e la frustrazione.

Continua la lettura
46

Fornire un posto confortevole

Nel caso in cui un gatto sia agitato per una variazione nell'ambiente domestico, come l'arrivo di un bambino o di un nuovo cucciolo ad esempio, la cosa più importante da fare è preoccuparsi di fornirgli un luogo sicuro in cui egli possa rifugiarsi. Questo posto confortevole deve essere al riparo dagli sguardi e situato in una zona appartata della casa, in modo da evitare situazioni di stress.

56

Cercare di ridurre lo stress ambientale

I fattori che possono potenzialmente causare lo stress nei gatti, possono essere trovati nella loro interazione con le persone e l'ambiente che li circonda. Per questa ragione è fondamentale evitare di alzare la voce, cercare di contenere le liti e non essere troppo invadenti. Purtroppo alcuni proprietari possono involontariamente giocare un ruolo importante nell'aumentare i livelli di stress dei loro gatti, riempiendoli di continue attenzioni. Non tutti i gatti infatti amano un contatto fisico eccessivo.

66

Considerare il numero di gatti da tenere in casa

Il numero dei gatti e di altri animali domestici, da mantenere all'interno di un'abitazione deve essere considerato con attenzione. Alcuni gatti sono molto territoriali e un aumento della popolazione felina in casa può rappresentare per loro un'ulteriore pressione. Il numero di risorse fornite ai propri gatti, come ciotole, acqua, lettiere, nascondigli, trespoli, tiragraffi e così via, deve essere sempre sufficiente a soddisfare le loro esigenze. In questo modo è possibile evitare situazioni che generano stress.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come alimentare gattini appena nati

Le prime settimane di vita del gattino sono, sicuramente, il suo periodo più delicato e a cui è necessario prestare grande attenzione. Fondamentale è l'alimentazione del gattino appena nato, soprattutto se non ha la possibilità di avere accanto la...
Cani

Come far dimagrire il cane

Si stima che quasi la metà dei cani in Italia sia in sovrappeso o soffra di obesità. Entrambe sono condizioni pericolose per la vita dell'animale. Infatti, la ricerca veterinaria dimostra che i cani in perfetto peso forma vivono circa due anni in più...
Cani

5 consigli per gestire la vecchiaia del cane

La speranza di vita media di un cane è di 8 anni. Questa aspettativa è pero fortemente influenzata da fattori quali la razza, la taglia e lo stile di vita condotto dall'animale nel corso della sua esistenza. Oggi, grazie ai progressi della Scienza e...
Volatili

Come curare la congiuntivite al pappagallo

Le nostre case accolgono diversi tipi di animali domestici, che sono entrati, ormai da anni, a far parte della famiglia, considerati a pieno titolo amici e componenti del nucleo. C' è chi sceglie un cane, ritenendolo il più fedele tra gli amici a quattro...
Gatti

Come alimentare un gatto sterilizzato

La convivenza con un animale da compagnia è abitudine sempre più diffusa, tanto che, in Italia, si stima che ci siano circa ben 60 milioni di pets che condividono la quotidianità con i loro amici a due zampe. È una scelta di vita di cui è bene essere...
Gatti

Come far smettere di piangere il gattino

Gli animali domestici, per molte persone, una volta arrivati a casa diventano in poco tempo parte della famiglia. Cani e gatti sono una grande compagnia e fonte di gioia, anche se a volte possono combinare piccoli guai in casa. La cosa più importante...
Gatti

Tutto sul California Spangled

Il gatto è uno tra gli animali domestici più apprezzati ed amati dall'essere umano. La sua sensibilità e la sua grande capacità di interagire con l'uomo, lo rende un amico insostituibile. Esisto numerose razze di gatto ogni una delle quali si distingue...
Gatti

Come occuparsi di un gatto appena nato

Diverse sono le situazioni che possono portare all'esigenza di occuparsi di un gatto appena nato. La scomparsa o la morte prematura della madre ad esempio, così come il trovare cuccioli rimasti orfani è purtroppo un'eventualità abbastanza frequente....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.