5 segnali che il tuo gatto sta invecchiando

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con le dovute cure e le giuste precauzioni, anche i gatti possono vivere molto tempo. La vita media è stimata attorno ai quindici anni, ma la razza, lo stile di vita, l'alimentazione e in generale il contesto di vita possono influire notevolmente su tale media matematica. Le nostre abitudini e stili di vita spesso si devono un po' adattare alla presenza di questi felini, ma fortunatamente il gatto è un animale addomesticato e quindi perfettamente adeguato alla convivenza con l'uomo.
Qualche problema, però, potrebbe insorgere nel momento in cui il felino comincia a invecchiare: perde agilità ed elasticità, cambia alimentazione, ecc. In questo caso è necessario rivolgere al nostro gatto qualche attenzione in più, perché potrebbe non essere più completamente autosufficiente come lo è stato per parecchi anni. Proprio per questo è fondamentale riuscire a cogliere tutti quei segnali che preannunciano che il nostro gatto sta invecchiando. Vediamone i principali 5 insieme.

26

Incontinenza

Una delle prime cose che si insegna al proprio gatto è quella di fare i "bisognini" nei posto giusto. Quando i gatti invecchiano, invece, molto spesso tendono a urinare dove capita, senza più considerare le vecchie e interiorizzate regole. All'origine di tale situazione non c'è un atteggiamento ribelle, bensì un'incapacità di controllare la muscolatura uretrale (adibita all'evacuazione).

36

Alterazione cognitiva

Parallelamente alla demenza senile umana, i gatti invecchiando presentano delle alterazioni o disfunzioni cognitive che si manifestano principalmente con: lo squilibrio del ritmo veglia-sonno (il gatto vagabonda nottetempo in giro per la casa miagolando), disorientamento spaziale (il gatto non percepisce più in modo esatto le distanze fra gli oggetti), o ancora cambio di personalità (indifferenza, solitudine).

Continua la lettura
46

Aggressività

Avanzando con l'età i gatti vanno incontro a problemi fisici e mentali come l'artrite o la riduzione delle capacità visive e mnemoniche. Tutto questo confluisce nel tipico atteggiamento aggressivo e irascibile del felino anziano, che si manifesta sia nei confronti delle persone sia con altri gatti.

56

Pasti saltuari e discontinui

Un gatto giovane e sano mangia in modo costante e regolare come normalmente fanno le persone, e perciò è importante controllare il proprio gatto durante i suoi pasti per scoprire se sta invecchiando davvero. Se consuma il suo pasto solo fuori orario e/o tralasciandone buona parte è ragionevole pensare che stia cominciando a invecchiare. Attenzione, però: potrebbe anche essere semplicemente abituato a mangiare da qualche altra parte mentre voi lo ignorate completamente, oppure potrebbe detestare quello che gli servite da mangiare.

66

Mantello e denti

Altri segnali che potrebbero indicare che il proprio gatto sta invecchiando possono essere il mantello debole, rado e ruvido, oppure la caduta o l'indebolimento dei denti o degli artigli. A seguito di tali avvenimenti il felino si sentirà ovviamente più fragile e vulnerabile, motivo per cui potrebbe cominciare a rimanere in casa per tutto il giorno, cercando solo posti caldi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come sapere se un gatto sta per attaccare

Come per gli esseri umani, anche nel caso degli animali, il linguaggio del corpo è molto importante per capire esattamente quali possono essere bene le loro intenzioni. Non importa essere conoscitori specializzati in materia, ma sarà sufficiente imparare...
Gatti

5 segnali dell’invecchiamento del tuo gatto

Come tutti gli esseri viventi, anche gli animali quando invecchiano lanciano dei segnali. I segnali inviati, vengono inviati per un tempo molto breve (essendo più corta la vita degli animali) per questo bisogna prestare molta attenzione ad ogni cambiamento...
Gatti

10 segnali che dimostrano che il gatto ti ama davvero

Il gatto è un animale domestico molto enigmatico. Non sempre riuscite a cogliere i sentimenti e l'emozioni che sta provando. In questa guida vedrete molto brevemente quando il gatto dimostra il suo amore per voi. Vediamo, quindi in maniera molto semplice,...
Gatti

10 segnali che il tuo gatto ti vuole bene

La presenza di uno o più gatti nella nostra casa, sicuramente cambia le cose, in meglio. Ogni gatto ha una sua personalità e caratteristiche che lo distinguono dagli altri e, pertanto, ha anche un modo di comunicare differente. Tuttavia, esistono alcuni...
Gatti

Gatto: i segnali della coda

Per questi eleganti felini ogni movimento e ogni posizione del corpo indica qualcosa, una delle parti più importanti nel gatto è la coda. I gatti per comunicare utilizzano un linguaggio loro tutto particolare fatto di suoni, gesti, umori, atteggiamenti...
Gatti

5 segnali che il mio gatto è felice

Sempre più famiglie italiane hanno deciso di adottare un gatto nelle proprie case. Questi animali affascinano per il loro spirito libero e per la loro intraprendenza, ma anche per l'affetto che sanno dimostrare verso i loro padroni.  È dovere dei padroni...
Gatti

Gatto depresso: come riconoscere i sintomi e cosa fare

All'interno di questa guida, discuteremo un argomento molto particolare: i sintomi e i segnali che ci indicano e ci aiutano a capire se il nostro gatto è depresso. Anche gli animali possono passare dei periodi bui e questo viene spesso notato se, con...
Gatti

Come capire il gatto

Il gatto è uno degli animali domestici più diffuso in Italia, assieme al cane. Percepire le sue esigenze e le sue abitudini non è facile e richiede esperienza. Solo con il tempo si riconoscono le sue caratteristiche e i suoi comportamenti. Il carattere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.