Acquario: come scegliere i pesci d'acqua dolce

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Gli animali acquatici vivono in un ambiente ben preciso, l'acqua. Tuttavia non tutte le tipologie di acque sono uguali, di conseguenza le specie sviluppatesi in una determinata zona, in acqua salata o dolce, differiscono di molto, e spesso possono risultare incompatibili ad un certo tipo di condizioni, o in conflitto con altri pesci, che possono arrivare ad uccidersi e mangiarsi tra loro. I pesci ovviamente non corrono il pericolo di disidratarsi ma necessariamente devono ridurre l'attrito con l'acqua, per questo sono dotati di una pelle squamosa o nuda. Va tenuto presente che la temperatura dell'acquario influenza la vita dei pesci: possono essere più o meno vispi, più lenti ad una temperatura più bassa, più veloci a temperature più alte. A temperature alte risultano però meno longevi. Oltre ai pesci l'acquario è colmo di spugne, insetti, molluschi e celenterati. I pesci di acqua dolce sono particolari e vanno scelti con attenzione. Andiamo a vedere come decidere quelli più adatti alla convivenza con l'acquario e tra loro.

26

Occorrente

  • Acquario
  • Pesci
  • Sabbia
  • Sassi
  • Piante
  • Alghe
36

La prima scelta è tra una tipologia di pesci tropicali o nostrani: gli animali tropicali sono colorati e variopinti, vivono bene in cattività e non sono molto grandi. Questo tipo di pesci può essere stato ottenuto attraverso condizioni di allevamento sfavorevoli e dannose per i pesci stessi, o possono essere estremamente esigenti e mal sopportare la cattività. Il consiglio è di evitare queste crudeltà, si possono scegliere pesci altrettanto belli, ma trattati col rispetto che meritano.
I pesci nostrani danno invece le maggiori soddisfazioni, sono più facili da allevare, e, a prezzi bassi, sopportano bene la cattività, si riproducono e sono robusti. Questa scelta condizionerà anche le acque, le temperature quelle tropicali sono mediamente più alte, mentre in quelle temperate, le nostrane, il fabbisogno di ossigeno di alcuni pesci può arrivare ad essere altissimo, tanto da portarli a vivere in torrenti gelidi.

46

Elenchiamo qui una serie di pesci tropicali: gli Astronoto si nutrono di gamberetti e di piccoli crostacei, usandoli per la pigmentazione e necessitano di acqua tra 20° e 25°.
I Black Molly invece necessitano di acque tra i 23° e i 27° con aggiunta di sale e prediligono mangimi secchi.
Il Cardinale ed il Neon, apprezzano mangimi secchi, tuttavia essendo onnivori possono nutrirsi anche di artemie o dafne, e necessitano di acque non dure, leggermente acide e comprese tra 23° e 25°.

Continua la lettura
56

Andiamo a vedere ora qualche pesce nostrano: il Cagnetto è l'unica bavosa italiana d'acqua dolce, vive bene nell'acqua fresca, limpida e ben ossigenata, ama la presenza di pietre piatte con buchi in cui rintanarsi.
Le Gambusie si nutrono di uova, crostacei e avanzotti di altre specie, in acquario vive bene tra 20° e 25°, ma sopravvive tra i 5° ei 35°.
Il Persico Sole si può nutrire con chironomidi surgelati, Tubifex e altri cibi, e necesitano di una temperatura al massimo tra i 15° e i 20°.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete attentamente le tipologie di fondale da inserire, un tipo diverso di sabbia, un alga piuttosto che una pianta possono modificare notevolmente l'effetto finale e la salute dei pesci.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Come allevare i granchi di mare

Il mondo marino è sicuramente molto affascinante per via dei suoi scenari ed anche della sua fauna. L'acqua non è il vostro elemento naturale ma almeno una volta nella vita ne sarete rimasti affascinati ed avrete osservato non solo come si presenta...
Pesci

Come allevare ed alimentare i ciclidi nani

I ciclidi nani sono dei coloratissimi pesciolini, originari dell'America Latina. Si definiscono “nani” perché raggiungono una dimensione di massimo 12cm. Hanno un corpo di forma allungata, dai colori vivaci. I ciclidi nani dimostrano una particolare...
Pesci

Alimentazione dei pesci rossi: gli errori più comuni

Il pesce rosso, detto anche ciprino dorato, è un pesce d'acqua dolce che allo stato selvatico vive nei fiumi e nei laghi fino ad una profondità di 20 metri. È tra le specie più diffuse negli acquari casalinghi, ed ha una caratteristica molto particolare:...
Pesci

10 pesci tropicali per l'acquario

Se avete intenzione di allestire un acquario tropicale oltre a rendere l'habitat simile a quello naturale di questa zona del mondo, quindi inserendo piante, sassi, sabbia e filtri biologici, è importante scegliere i pesci in base a colore, specie e dimensioni....
Pesci

Come prendersi cura dei pesci tropicali

Possedere dei pesci non è mai semplice. Infatti curarli e fare in modo che vivano a lungo è una delle preoccupazioni a cui si va costantemente incontro. I pesci sono esseri delicati, che richiedono una particolare attenzione altrimenti si rischia di...
Pesci

Come realizzare un acquario tropicale

Questa guida è dedicata a tutti coloro che amano gli animali, in particolare quelli acquatici e, nello specifico, i pesci. Avere un acquario in casa ti procurerà una grande soddisfazione ma anche un grandissimo lavoro infatti sono parecchi i passaggi...
Pesci

Come allevare una velifera in acquario

L'acquario è una sorta di contenitore trasparente, le cui pareti sono composte da lastre di vetro. Esso permette l'allevamento di pesci, anfibi, crostacei e molluschi e anche la coltivazione di piante palustri e acquatiche. Il più delle volte presenta...
Pesci

Come far riprodurre pesci pagliaccio

I pesci pagliaccio sono coloratissimi e facili da allevare; infatti, non comportano particolari difficoltà e spese nella gestione dell'acquario. Tuttavia, affinché abbiano un adeguato sviluppo e possano riprodursi, è bene prendere in considerazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.