Cane e gatto: come farli convivere

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se è nostro desiderio tenere in casa cane e gatto, il nostro compito sarà quello di riuscire a farli andare d'accordo. È consigliabile comunque prenderli quando sono ancora in tenera età, in quanto i cuccioli amano giocare insieme e avranno la possibilità di dividere l'affetto e le attenzioni del padrone. Nel caso in cui sia il cane che il gatto sono già adulti, non c'è problema: occorre lasciarli liberi di studiarsi e non avere fretta. Non dimentichiamo che il cane è un animale sociale e, vive la vicinanza con gli altri animali come una cosa naturale. Se il cane incontra il gatto, gli si avvicina normalmente, magari annusandolo; se il gatto si sottrae e si allontana, è molto probabile che il cane possa lasciarsi andare ad un gioco predatorio. Il gatto è un animale discreto e riservato che, tollera il contatto fisico solo da individui selezionati. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come riuscire a far convivere cane e gatto.

26

Essere pazienti

È utile distinguere tra animali adulti e cuccioli: due cuccioli, infatti, sono naturalmente predisposti al gioco, ed alla sua condivisione, non identificano l’altro come un nemico, ma ne sono incuriositi. Anche due individui adulti, comunque, possono vivere sotto lo stesso tetto, anche se per loro sarà probabilmente necessario un tempo maggiore per conoscersi e rispettarsi. Alla base di questo tipo di ‘coabitazione’ c’è, quindi, la pazienza. Il carattere e la psicologia delle due razze è difatti estremamente differente: questo vuol dire che un invito al gioco di un cane all’inizio non verrà interpretato correttamente dal felino di casa.

36

Non costringerli al contatto

Per agevolare la conoscenza reciproca sarà importante non forzarla, dando ad entrambi il tempo di capirsi, di prendersi i propri spazi: per questo motivo il consiglio è quello di non costringerli al contatto, di farli mangiare e bere in ciotole divise, dormire in cucce differenti e di comprare per ognuno i propri giocattoli, di modo che entrambi esercitino territorialità e possesso su oggetti che possono definire di loro unica e legittima proprietà.

Continua la lettura
46

Rivolgersi ad un veterinario

L’avvicinamento vero e proprio tra i due avviene, infine, solitamente dopo circa sei o sette mesi. Nel caso, però, che il tempo trascorso non abbia portato ai risultati sperati o che gli atteggiamenti aggressivi tra i due risultino eccessivamente pericolosi, il consiglio è quello di rivolgersi ad uno specialista in problemi comportamentali, lo stesso al quale richiedere un consulto anche solo per migliorare i propri personali rapporti con l’animale d’affezione di casa.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come evitare le zuffe tra cane e gatto

La maggior parte delle persone considera cani e fatti come acerrimi nemici. Eppure, questi deliziosi animali possono convivere in maniera pacifica, specialmente se qualcuno sceglie di unirli ancora cuccioli. Coloro che adorano gli animali hanno il sogno...
Cani

Come crescere cani e gatti insieme

Cane e gatto, da sempre considerati nemici naturali possono convivere in modo pacifico sorprendendo chi non riesce a vedere oltre i cliché. Gli amanti degli amici a quattro zampe non dovranno più scegliere se al loro ritorno a casa vorranno essere accolti...
Cura dell'Animale

Come comportarsi se il cane e il gatto litigano

Se siamo amanti degli animali e ci piacerebbe poter adottare sia un cane che un gatto, ma abbiamo paura che questi due animali insieme non riescano a convivere, non dovremo assolutamente preoccuparci. Su internet, infatti, potremo trovare tantissime guide...
Gatti

Come far accettare al gatto di casa l'arrivo di uno o più cuccioli

Tra gli amanti degli animali c'è chi preferisce i cani e chi invece si trova meglio ad aver a che fare con i gatti. Vista la loro autonomia ed il poco spazio che occupano capita spesso di decidere di prendere un altro micio o a volte anche più di uno....
Animali da Compagnia

Tutto sulla riproduzione dei criceti

Leggendo questo tutorial si possono avere delle notizie su tutto ciò che riguarda la riproduzione dei criceti. Chi ha avuto oppure ha in casa questi simpatici animaletti in coppia sa quanto essi possono essere prolifici. Infatti essi riescono a ripopolarsi...
Cani

Le principali difficoltà da superare appena prendi un cane

Come recita il celebre detto, "il cane è il migliore amico dell'uomo". Nulla di più vero, le sensazioni e le emozioni che la presenza di un cane e dei suoi comportamenti possono far scaturire sono qualcosa di difficilmente descrivibile a parole. I cani,...
Animali da Compagnia

Come prendersi cura di un maialino vietnamita

Oggi giorno sono molte le razze di animali che entrano a far parte delle nostre famiglie. Non più solo cani, gatti o canarini, ma altre specie che provengono nientemeno che da paesi lontani. Una delle razze che piano piano sta conquistando il nostro...
Pesci

Come allevare i platy

Prendersi cura della flora e della fauna dei nostri acquari è un impegno tutt'altro che trascurabile. In questo ambiente, infatti, spesso si ritrovano a convivere pesci e piante acquatiche che provengono da ogni parte del mondo e ognuno di essi necessita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.