Come abituare il coniglio nano alla lettiera

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tra gli animali domestici più diffusi tra le famiglie italiane, oltre cani, gatti e pesci rossi, trova sempre più diffusione il coniglio nano. A dispetto di quanto si pensa, questa razza di coniglio e facilmente addomesticabile e riesce a farsi volere un gran bene. Come tutti gli animali che si tengono in casa, anche il coniglio ha bisogno di uno spazio tutto suo in cui potersi rifugiare e trovare un po' di pace e soprattutto un posto in cui fare i propri bisognini. In questa guida vi spiegheremo come abituare il vostro coniglio nano alla lettiera, in modo da evitare che si sporchi in ogni angolo della casa.

26

Occorrente

  • vaschettina igienica o gabbietta con lettiera rimovibile
  • fieno
  • un panno
36

Come prima cosa acquistate una lettiere e riempitela con uno strato abbastanza alto di sabbia o trucioli di legno. In commercio trovate dei prodotti appositi per il coniglio, ma va bene anche la lettiera che si utilizza per il gatto. Fatto ciò, armatevi di pazienza e iniziate l'operazione di addestramento alla lettiera. Sedetevi sul pavimento in un piccolo spazio chiuso con il vostro coniglietto e posizionate la lettiera o la gabbietta in un angolo ben visibile di questa zona. Sistemate nella vaschetta un po' di fieno o la sabbietta. Potete anche inserire entrambi gli elementi, perché ai conigli piace molto sgranocchiare fieno e utilizzare la lettiera nello stesso momento.

46

Asciugate eventuali macchie di pipì sul pavimento con panno e collocate il tessuto direttamente nella lettiera. Inseritevi il coniglietto, quindi fategli annusare con dolcezza il panno sporco. Probabilmente salterà fuori indispettito e comincerà a saltellare per la stanza. Lasciatelo fare. Nel frattempo, raccogliete le sue feci con un giornale e inserite anche queste nella vaschetta. Mi raccomando, non sgridate mai il coniglietto e soprattutto non alzate la voce, rischiate solo di spaventarlo.

Continua la lettura
56

Anche in questo caso, dovrete far annusare i bisogni al coniglio, che ripeterà il comportamento precedente, uscendo dalla lettiera ed esplorando l'ambiente circostante. Ripetete l'intero procedimento di addestramento ogni giorno, alla stessa ora e con le medesime modalità. Con il passare del tempo, il coniglio capirà che deve fare i bisognini nella vaschettina igienica, riconoscendola come parte del proprio territorio. Appena compare il comportamento desiderato, non dimenticatevi di lodare l'animale con coccole e qualche crocchetta. Ciò contribuirà a rafforzare positivamente il suo comportamento adeguato. Cercate di avere pazienza: come tutti gli esseri viventi, anche i coniglio sono molto differenti tra loro: alcuni possono imparare prima, altri dopo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come addestrare coniglio nano

Il coniglio nano è uno degli animali domestici più amati soprattutto dai bambini. Tenero, simpatico e con lo sguardo dolce e curioso, il coniglietto ammalia chiunque si trovi in sua presenza e accarezzi il suo morbido pelo. Il suo fascino però non...
Animali da Compagnia

Come abituare il coniglio a fare i bisogni in cassetta

I conigli sono ottimi animali da compagnia me richiedono particolari attenzioni e cure, come un qualsiasi amico a 4 zampe. Il coniglio, solitamente, è un animale pulito. Sceglie uno o due posti per i bisogni. Pertanto, la cassetta è un accessorio indispensabile...
Animali da Compagnia

Coniglio nano ariete: cura e alimentazione

Negli ultimi anni, il coniglio nato si è affiancato con grande successo al gatto e al cane come animale da compagnia, perché suscita simpatia, è morbido e piuttosto buffo. I conigli nani, oltre che in appositi allevamenti, possono essere acquistati...
Animali da Compagnia

10 consigli per accudire un coniglio nano

I conigli nani sono degli animali molto vivaci, giocherelloni e da compagnia. Di solito si pensa al cane o al gatto come animale da compagnia, ma anche i conigli possono dare grandi soddisfazioni affettive. Un coniglio nano vive in media tra i 3 e i 5...
Animali da Compagnia

Come allevare un coniglio nano

Esistono molteplici razze di conigli, i quali ormai sono divenuti animali da compagnia molto apprezzati. Essi, infatti, possono vivere anche in appartamento e non richiedono cure costanti come avviene per i cani o per i gatti. Tra le razze più ambite...
Animali da Compagnia

Come insegnare al coniglio ad usare la lettiera

I conigli, soprattutto quelli nani, sono sempre più richiesti come animali domestici. Questo risponde anche ad una motivazione essenzialmente pratica: tali animali danno molti meno impegni a livello istruttivo, rispetto ad un cane o ad un gatto. Tuttavia,...
Animali da Compagnia

Come lavare un coniglio nano

In questi ultimi anni, oltre a cani e gatti, le case di molti italiani hanno iniziato ad ospitare altri animali da compagnia; tra questi ultimi uno dei più amati dai bambini è sicuramente il coniglio nano. La sua immagine dolce e il suo pelo morbido...
Animali da Compagnia

Come occuparsi di un coniglio nano testa di leone

Il Coniglio nano "Testa di Leone" appartiene alla famiglia dei Leporidi. Non si tratta infatti di un roditore come molti erroneamente credono. Deve il suo nome alla caratteristica criniera leonina, singola o doppia, intorno al collo. Comunemente, è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.