Come acchiappare un topo in casa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Da poco vi siete accorti di avere un topolino che gira per la vostra casa e volete sbarazzarvene al più presto? Bene! Siete nel posto giusto, poiché in questa guida vi spiegherò proprio come acchiappare un topo. A volte, questi animaletti sanno essere davvero fastidiosi e da soli non se ne andranno mai. Tuttavia, esistono molti metodi per catturare un topolino: in questo caso, potete decidere di catturarlo con varie trappole a scatto o adesive, oppure di utilizzare una semplice gabbietta. Tenete bene a mente che, per far sì che i topi non entrino ad infastidirvi, dovete tenere la casa pulita, disinfettata e ordinata. Non lasciate cibo sparso per casa senza protezione e cercate di metterlo sempre in appositi contenitori ermetici.

26

Occorrente

  • Trappola per topi
  • Guanti
  • Disinfettante per pulire
36

Acquistare le trappole a scatto

Anzitutto, i topi sono animaletti molto furbi e veloci. Amano camminare a fianco ai muri e mai al centro della stanza, perché è li che si sentono più protetti. Ed è proprio li che dovete concentrare la vostra attenzione. Il primo passo consiste nell'acquistare delle trappole a scatto per topi, che posizionerete accuratamente a ridosso di tutta la parete in cui avete visto il topo (o in cui avete notato delle fessure, dei buchi dove il topo può aver trovato rifugio). L'esca migliore è la crema di cioccolato: i topi amano le cose dolci e, infatti, funzionano decisamente meglio rispetto al formaggio che, probabilmente, è soltanto un'invenzione dei cartoni animati.

46

Utilizzare delle tavolette collanti adescanti

Una volta piazzate le trappole, con la loro rispettiva esca, non vi resta che aspettare. Quando troverete il topo impigliato nella trappola, indossate dei guanti e buttate tutto nella spazzatura (possibilmente al di fuori della vostra abitazione). Il secondo metodo, molto più crudele rispetto al primo, sono le tavolette collanti adescanti. Si tratta di trappole che hanno un adesivo sulla loro superficie. In questo caso, posizionate l'esca al centro dell'adesivo e, una volta che il roditore ci sarà finito sopra, si ritroverà incollato. Il topo, con questa trappola, avrà una morte certa nonché molto sofferta, perché cercherà di liberarsi in tutti i modi.

Continua la lettura
56

Catturare il topo con delle gabbie

Se avete intenzione di munirvi di questa trappola, sappiate che dovete posizionarla, come tutte le altre, lungo il cammino del topo. Se, invece, voleste catturare il topo senza ucciderlo, sappiate che in commercio esistono varie trappole per riuscire a catturarlo vivo. Queste trappole sono dotate di una gabbia che vi permetterà di catturare il roditore ancora vivo e, in un secondo momento, di liberarlo in un luogo aperto e disabitato, così da non correre il rischio che si vada ad intrufolare in altre case.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Come eliminare i topi dal garage

La presenza di topi all'interno di condomini o garage può essere legata al contesto esterno, come la presenza di zone ruderali oppure campagne, che possono attirare topi in cerca di cibo oppure di un riparo per la riproduzione. Le specie che più facilmente...
Altri Mammiferi

Come sbarazzarsi dei topi in modo naturale

Se decidiamo di risolvere efficacemente il problema legato alla presenza di topi in giardino, e quindi con il rischio che possano nidificare anche in casa, conviene studiare alcuni metodi in grado di massimizzare il risultato. Di fondamentale importanza...
Altri Mammiferi

I 10 mammiferi più piccoli del mondo

I mammiferi possono essere di grandi o piccole dimensioni. Questi ultimi sono particolarmente carini. Se pensavate che non esistesse nulla di più minuscolo e tenero di un porcellino d'india, uno scoiattolo o di un coniglietto nano, preparatevi a conoscere...
Altri Mammiferi

Consigli per allevare un toporagno

Il toporagno è una specie appartenente alla famiglia dei Soricidi, un' ordine di mammiferi molto simili ai topi. Questa specie è caratterizzata da un lungo muso appuntito e da una soffice pelliccia dalle tonalità marroni e grigie. A differenza dei...
Altri Mammiferi

Tutto sul lemure

il mondo animale è abitato ma migliaia di specie differenti, ognuna con caratteristiche differenti che li rendono unici. Tra gli animali più particolari che fanno parte del nostro pianeta possiamo trovare il lemure, che come molti ricorderanno, è uno...
Altri Mammiferi

Come aiutare animali in via d'estinzione

All'interno di questa guida, andremo a parlare di animali. Nello specifico, in questo caso, ci dedicheremo agli animali in via d'estinzione. Cercheremo di rispondere a quest'interrogativo: come si possono aiutare gli animali in via d'estinzione?Un interrogativo...
Altri Mammiferi

I 10 animali più pericolosi in Italia

In Italia abbiamo tantissime specie animali interessanti. Tra di esse, tuttavia, ve ne sono alcune pericolose, per i motivi più disparati. In questa guida, ve ne elencheremo 10: scoprirete che, diversamente a quanto potreste essere portati a pensare,...
Altri Mammiferi

I dieci animali più veloci del mondo

Ciascun animale utilizza la propria velocità per catturare una preda o sfuggire ad un predatore. In tal caso, esiste una top ten che classifica gli animali dal più lento al più veloce. All'interno di questa piccola guida, cercheremo di studiare un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.