Come accudire un cane anziano

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

I cani rappresentano, tra gli animali domestici, i migliori amici dell'uomo. Si tratta di animali estremamente affettuosi, leali e giocosi ed accompagnano il padrone in tutto l'arco della sua vita. Purtroppo però i cani hanno un'aspettativa di vita piuttosto bassa rispetto a quella dell'uomo. Il cane infatti tende a diventare anziano abbastanza presto. Pertanto è necessario riuscire a capire quando avviene l'invecchiamento in modo tale da poter accudire l'animale nella maniera migliore possibile. Un cane anziano infatti tende ad avere un comportamento diverso rispetto ad un cane più giovane: le sue forze infatti diminuiscono mentre i suoi bisogno aumentano sensibilmente. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per poter accudire nella maniera corretta un cane anziano.

24

Badare ai segnali

La prima cosa da fare consiste sicuramente nell'osservare l'animale. Vi sono alcuni cambiamenti che devono indurci a pensare che il nostro amico è da considerarsi ormai vecchio: la comparsa di peli bianchi, il rallentamento motorio, disturbi alla vista e all’udito, ansia da separazione (se lasciato solo abbaia, piange o sporca l’ambiente) o aggressività improvvisa ed ingiustificata. È in questi casi che, dentro di noi, deve accendersi un campanello di allarme per mettere in atto maggiori attenzioni.

34

Far controllare il cane

Portiamo il cane ad una visita veterinaria di controllo almeno ogni sei mesi (esami del sangue, delle urine e se ritenuto necessario un ecocardiogramma, possono allungarne la vita). Cerchiamo di dare cibo di qualità (invecchiando l’animale mangerà meno ma è bene fornirgli alimenti poveri di proteine e ricchi di grassi). Facciamo poi in modo che l’animale non ingrassi eccessivamente (può vivere fino a due anni in meno di un coetaneo magro) mantenendo costante l’attività fisica (passeggiate, brevi corse e giochi).

Continua la lettura
44

Curare il pelo

Oltre a ciò non dimentichiamo di tenere curato il mantello (un pelo opaco, secco o che cade è sintomo di cattiva salute) anche prendendo delle precauzioni contro i parassiti esterni (zecche e pulci). Inoltre curiamo le unghie dell’animale che, crescendo, possono infilarsi nei polpastrelli creando infezioni. Facciamo poi estrema attenzione a cambiamenti comportamentali improvvisi come ad esempio repentina irascibilità ed a sintomi di malattia (vomito, diarrea, inappetenza, dimagrimento, etc.) portandolo subito in una clinica veterinaria. Non resta che augurare lunga vita al vostro cucciolo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Il furetto anziano: come cambia il comportamento

Il furetto è un simpatico mustelide,  che da qualche anno è entrato a far parte della categoria degli animali da compagnia. Se desideriamo adottare un furetto, dovremmo tenere ben presente le sue peculiari caratteristiche ed esigenze: frenetico e vivacissimo,...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un coniglio anziano

Molte persone decidono di adottare un animale come proprio compagno, da tenere in casa e crescere. Diventano quindi parte integrante della famiglia e continuano a vivere con noi per molti anni, soprattutto se li curiamo come si deve. Gli animali da compagnia...
Cani

Come scegliere un cane per un anziano

Molte volte gli anziani soffrono di solitudine e di mancanza di ''affetto'' o attenzioni. Un perfetto compagno di compagnia è il ''miglior amico dell'uomo'', ciò è il cane. Con i tempi di oggi e i ritmi frenetici, i figli, i nipoti o i parenti non...
Cani

Come alimentare un cane anziano

Ogni cane invecchia in età differente, in relazionr alla razza, taglia e stile di vita. Generalmente la vecchiaia comincia a 6 anni per i cani di taglia grande ed a 9 anni per le piccole taglie. È il padrone che nota quando il cane comincia ad invecchiare...
Gatti

Prendersi cura di un gatto anziano

Dalla nascita fino ai primi 3 anni d'età, un gatto va incontro ad un'enorme serie di cambiamenti. Nel suo primo anno di vita, il felino completa il suo sviluppo ed è sessualmente pronto all'accoppiamento. A partire dal terzo fino al decimo anno, vive...
Cani

Prendersi cura di un cane anziano

I cani si sa, sono i migliori amici dell'uomo, e come tali vanno curati e cresciuto con amore e rispetto. Anche perché, nonostante la loro breve vita sono gli amici più fedeli che possiamo avere e molto spesso in vecchiaia cominciano ad avere problemi...
Cani

Cane anziano: esercizi per tenerlo allenato

Proprio come gli esseri umani, anche gli animali hanno bisogno di continuare a muoversi e rimanere attivi per godere a pieno della loro "terza età". Il processo di invecchiamento comporta la perdita di tono muscolare e l'equilibrio, che può portare...
Cani

Le razze di cane più piccole

Molti di noi desiderano possedere un cane, purtroppo non sempre possiamo permettercelo per via degli spazi perché come ben sappiamo il cane ha bisogno di spazio per giocare e stare bene. Però non è detto che non possiate avere un cane di piccola taglia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.