Come accudire un cucciolo di maltese

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il maltese è un cane originario della zona mediterranea. Questo genere di cane, infatti, un tempo veniva utilizzato come una sorta di scaccia topi dalle stive delle navi oppure dalle banchine dei porti. Nell'antichità era il preferito dell’aristocrazia romana. Tra le altre cose, veniva particolarmente amato dalle donne, ed è divenuto molto richiesto durante l'epoca medioevale. Tanto che era presente in tutte quante le maggiori corti europee. Tra gli altri pregi che presenta ha anche quello di essere un cane molto intelligente e molto affettuoso. È abbastanza fedele al suo padrone e cerca sempre un suo contatto diretto. Inoltre, impara molto in fretta qualsiasi genere di cosa ed è quindi facilmente addomesticabile. Dopo questa breve introduzione, possiamo dare inizio alla guida vera e propria su come accudire un cucciolo di maltese, iniziando con il primo passo che è molto importante.

27

Occorrente

  • Crocchette per cani di piccola taglia
  • Acqua
  • Shampoo
  • Spazzole
  • Veterinaio
  • Vaccinazioni
37

Alimentare un cucciolo di maltese

Iniziamo dunque adesso con questo primo passo. Spesso vi troverete ad avere piccoli problemi durante la crescita del vostro cucciolo di maltese, per questo seguendo attentamente i vari passi, sarete in grado di accudirlo al meglio. Per prima cosa vi spiego come alimentare un cucciolo di maltese. Il cibo giusto da acquistare è del mangime studiato per gli animali in crescita. Generalmente servono delle crocchette apposite. Una volta, che le avete prese versatele in una ciotola e bagnatele con dell'acqua tiepida. Tutto questo va benissimo almeno fino ai tre mesi. Successivamente, dovete sostituirlo con il mangime di mantenimento. Per mantenere in salute il cucciolo di maltese evitate le proteine ed i grassi, considerando la tendenza alla sedentarietà tipica di questo genere di animali. Inoltre, i pasti giornalieri vanno ripartiti tre volte al giorno e possono anche contenere carni bianche e verdure. Come per ogni animale vanno pianificate le opportune vaccinazioni. A seguire, è importante effettuare anche delle terapie “anti vermi”, da assumere periodicamente. Anche se il costo non è generalmente bassissimo, dare le giuste cure rappresenta la migliore maniera di accudire il cucciolo maltese.

47

Prestare attenzione alle fasi della crescita

Tornando all'alimentazione, è necessario prestate la massima attenzione ad alcuni aspetti che varranno per tutte quante le fasi della crescita (e anche successivamente). È importante sapere, inoltre, che il colore del mantello viene influenzato particolarmente dalla carota. Inoltre, dovete anche evitare quegli alimenti che la contengono, dal momento che tendono ad ingiallire il pelo del proprio cucciolo. Poi, dovete abolire i carboidrati ed i sali, in quanto sono dannosissimi per il maltese come per ogni altro animale. Questo secondo passo è fondamentale per il proseguo della guida. Leggere attentamente ogni singolo passo vi permetterà di capire alla perfezione come accudire un cucciolo di maltese.

Continua la lettura
57

Pulire attentamente il pelo del maltese

Procediamo adesso con il terzo passo, che porterà al termine della guida e per questo dovrete seguire questo passo attentamente. A causa del pelo molto lungo in prossimità degli occhi, in questo animale è comune una lieve irritazione oculare, che può sfociare alla lunga in una congiuntivite batterica. Naturalmente, il pelo rappresenta il punto di bellezza del maltese, ma anche un veicolo di infezioni e di batteri. La pulizia del mantello rappresenta, pertanto, un qualcosa di estremamente importante. Quindi è opportuno che lo spazzolate quotidianamente. Per poi impedire che si formino nodi. Dopodiché, è essenziale che fate al cucciolo di maltese uno shampoo ogni due settimane. Per farlo, dovete utilizzare dei prodotti specifici e, nel dubbio, potete farvi consigliare dal un veterinario di fiducia. L'adozione di un cucciolo rappresenta sempre un grande impegno per una famiglia intera. Pertanto è fondamentale domandarsi se si hanno i mezzi e la volontà necessari per accudire un cucciolo maltese. Come tutti quanti i cani fedeli, infatti, una volta affezionato non vorrà mai più separarsi dal proprio padrone. Siamo giunti ormai a questo terzo ed ultimo passo di questa guida su come accudire un cucciolo di maltese.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per spazzolare il cucciolo utilizzare una spazzola dura e occorrerebbe procedere sempre dall'alto verso il basso.
  • Come per tutti i cani di piccola taglia, è opportuno tentare di evitare di eccedere con le dosi giornaliere di cibo, per non incorrere nel problema del sovrappeso
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Tutto sul Maltese

Quasi tutte le persone, nel corso della loro vita, desiderano avere un animale domestico e la maggior parte di queste vorrebbero un cane. Chi non resta affascinato da questi tenerissimi cuccioli e fedeli compagni di vita? Anche tu stai pensando seriamente...
Cani

Come tosare un cane maltese

Il maltese è un adorabile cagnolino di medie/piccole dimensioni, perfetto qualora cerchiate un cane che non cresca troppo e che sia dolce, socievole e adatto al contatto con i bambini. Una delle maggiori particolarità di questa razza è proprio il suo...
Cani

Come tagliare il pelo a un maltese

Il maltese è un cane di taglia piccola/nana, dal pelo lungo e fluente. Si tratta di un cane da compagnia, adatto alla vita in appartamento. È fra le razze più antiche, presente già in epoca romana. Possiede un'estrema intelligenza ed è molto vivace....
Gatti

Come accudire un gattino di pochi giorni che ha perso la mamma

Purtroppo ogni tanto capita di trovare un piccolo gattino rimasto solo. Questo può essere causato da più di un motivo: qualcuno lo ha abbandonato, la mamma lo ha perso oppure lo ha abbandonato perché debole. Come comportarsi allora in questi casi?...
Cani

Come accudire un alano

Quando si decide di portare un cane all'interno delle proprie case, prima di effettuare delle scelte avventate, dettate soltanto da una simpatia personale, o da un semplice gusto estetico, bisogna chiedersi quale stile di vita possiamo garantire al nostro...
Cani

Come accudire il cavalier King Charles Spaniel

Il cavalier king charles spaniel è un cane di taglia piccola, molto docile e mansueto, coccolone e amante della compagnia. È un cane a pelo lungo che ha bisogno di essere accudito, che deve per essere sempre bellissimo. C'è bisogno di tanta pazienza...
Cani

Le razze di cani a pelo lunghissimo

Il cane è tra gli animali domestici più amato in assoluto. Un vero e proprio amico dell'uomo, fedelissimo, giocherellone e di compagnia. Il cane necessita di tante cure e attenzioni e dobbiamo dedicargli il tempo dovuto. Loro ci ricambiano riempendo...
Cani

Le 5 migliori razze di cani per chi lavora tutto il giorno

Il cane, si sa, è il miglior amico dell'uomo. Con lui possiamo sempre giocare e rilassarci dopo una lunga giornata di stress. Infatti, dopo aver lavorato tutto il giorno è sempre piacevole trovare un amico giocherellone con cui rilassarsi un po'. Purtroppo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.