Come addestrare alla difesa un cane

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Se avete già un cane o volete prenderne uno per la vostra difesa, allora sarete interessati all'argomento che andremo a trattare in questa guida. Per insegnare al nostro cane in che modo difendere noi e la nostra casa occorre seguire una procedura ben precisa. Continuate a leggere e saprete anche voi come addestrare un cane alla difesa.

27

Occorrente

  • Guinzaglio
37

Scelta del cane in base al tipo di difesa

La prima cosa da fare è quello di avere ben chiaro in mente il tipo di protezione che stiamo chiedendo al nostro cane, questo perché se lo scopo della protezione è per esempio quello di fare da deterrente tenendo lontani possibili malintenzionati, potrebbe essere sufficiente la scelta di un cane di grossa taglia, dal carattere attento ed educato. Ma ricordiamoci che nella stragrande maggioranza dei casi, chi progetta dettagliatamente il furto in casa, sarà anche ben preparato a neutralizzare un cane. Quindi, spesso e volentieri, la presenza di un cane può fungere da mero deterrente, ma non essere in grado di difenderci. Se invece lo scopo della protezione è proprio quello della difesa, allora la scelta dovrà ricadere su un cane dall'indole più aggressiva.

47

Simulazione alla difesa

Innanzitutto c’è un’educazione di base da impartire: le principali fasi dell’educazione, quindi il portamento al guinzaglio, la socializzazione con gli estranei.
Poi c’è una vera e propria educazione mirata alla difesa. Per prima cosa bisogna farsi aiutare da un amico che sia conosciuto dal cane. Poi dobbiamo recarci in una zona che il cane non conosca e senza troppe distrazioni. Dobbiamo passeggiare con lui al guinzaglio in modo molto naturale. L’amico deve restare fuori dalla vista del cane all'inizio, poi entrare in campo ma a una distanza di 10 metri circa, sempre camminando naturalmente.
Quando il cane avvertirà la sua presenza, dobbiamo fermarci e mettere il guinzaglio in leggera tensione: a questo punto l’amico deve fissare negli occhi il cane, senza parlare. Noi invece dobbiamo arretrare per lasciare solo il cane e ci mettiamo dietro, evitando di toccarlo.
L’amico si dovrà muovere piano piano. Dobbiamo quindi stimolare il cane a osservare l'amico dicendo al cane, sottovoce, una parola particolare del tipo " chi è ".

Continua la lettura
57

Premiare il cane dopo ogni azione

Se il cane tira in avanti stimoliamolo ancora aumentando la tensione al guinzaglio, senza avanzare e facciamo fermare l’amico per un po’, così che il cane si incuriosisce.
Poi facciamo avanzare l’amico fino a noi in modo che il cane lo riconosca e diciamo all'amico di parlare al cane per giocare. Dopo un po’ l’amico si dovrà allontanare uscendo dalla vista del cane. Dopo questo esercizio, l’amico non dovrà vedere subito il cane.
La cosa fondamentale è che ogni volta che il cane fa esattamente quello che ci aspettiamo da lui lo dobbiamo premiare offrendogli dei croccantini; in questo modo capirà ciò che deve fare ogni volta che si presenterà una situazione simile. Ripetiamo poi le stesse cose in altri luoghi con possibili varianti negli abiti, movimenti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Svolgiamo l'addestramento con i consigli anche di gente qualificata.
  • Non induciamo troppe volte il cane alla violenza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come scegliere un cane da difesa

Il cane (e non è una frase scontata) è da sempre il miglior amico dell'uomo. Fedele ed affettuoso, si adatta con una facilità impressionante all'ambiente ed alle abitudini del padrone. Con le corrette indicazioni ed i giusti modi, un cane si può addestrare....
Cani

Come addestrare un cane per non vedenti

Addestrare un cane per non vedenti è un compito che richiede molto tempo. Addestrare un cane però non è molto difficile. Questo compito di solito viene svolto da professionisti di scuole specializzate. Questi si occupano di addestrare l'animale e poi...
Cani

Come addestrare un cane a non mordere

L'abitudine più pericolosa del cane è in assoluto il “mordere”. Addestrare il nostro amico a quattro zampe a gestire questo istinto del tutto naturale può davvero evitare spiacevoli ed imbarazzanti situazioni. Per il cane il mordere è un’azione...
Cani

Come Addestrare Un cane Pastore Corso

Il cane pastore corso è di taglia medio-grande, si è sempre distinto da tutte le altre razze perché possiede la caratteristica di essere idoneo sia per la guardia che per la difesa. È una delle migliori razze, insieme al Mastino Napoletano, per proteggere...
Cani

Come addestrare il cane al richiamo

Addestrare il proprio cane ad obbedire ai comandi è una pratica fondamentale. Non è opportuno rivolgersi a un educatore cinofilo se esso viene allevato da cucciolo. Nei primi mesi di vita gli insegnamenti importanti, quali "Seduto", "Vieni" vanno proposti...
Cani

Come addestrare un cane guida per non vedenti

Il cane è stato il primo animale ad essere addomesticato dall’uomo, è stato addirittura nel periodo Neolitico, infatti, che i cani hanno iniziato a vivere e collaborare con gli uomini. Non ci sorprende quindi che essi siano diventati i nostri migliori...
Cani

Come Addestrare Un Cane Da Caccia A Riportare La Preda

Generalmente, le persone appassionate di caccia adoperano i cani per acciuffare le prede di varie grandezze. Essi sanno bene che, durante le stagioni della caccia nei boschi, il cane deve essere addestrato a riportare la cacciagione. Un cane da caccia,...
Cani

Come addestrare un cucciolo di cane

Il cane, in genere animale docile e fedele, regala tanta compagnia, affetto incondizionato ed allegria in casa. Simpatico, gioviale e pure pasticcione, richiede tempo per il gioco ed attenzioni per il benessere fisico e psichico. Nonostante in molte occasioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.