Come addestrare un bengalese

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il gatto bengalese è una razza ibrida nata dall'incrocio tra un gatto domestico e un gattopardo. Nel 1973 il dottor Centerwall ebbe in mente di sperimentare un incrocio tra un gatto domestico e un esemplare di leopardo asiatico, in modo da rendere immuni dalla leucemia felina i gatti domestici europei. Dai primi incroci si ottennero gatti alquanto selvatici. Nei primi anni ci furono non poche difficoltà nell'addestrare questo tipo di gatto. Le sue caratteristiche lo rendono molto simile ad esemplari di felini selvatici come l'Ocelot ed il Savannah. È un gatto abbastanza muscoloso, nonché di grossa taglia. Gli esemplari maschi del Bengala possono arrivare a pesare addirittura 9 kg punto d'altro canto le femmine invece di solito non superano invece i 6 kg. Gli occhi sono molto grandi, simili proprio a quelli di un Ocelot e possono essere verdi azzurri se si tratta di un bengala delle nevi, ma anche gialli varietà molto più diffusa nei paesi europei. Per quanto riguarda le zampe invece queste sono più robuste rispetto a quelle di un gatto domestico comune mentre la coda molto folta e di media lunghezza è piuttosto arrotondata. Per quanto riguarda il carattere, è considerato un vero e proprio gatto domestico, ma solo dopo la terza generazione, in quanto prima di questa potrebbe avere dei comportamenti tipici a quelli di un gatto selvatico. D'altro canto, però, non abbandona mai, seppur dopo la terza generazione, il carattere dei suoi progenitori, dotato distinti selvatici che richiamano le sembianze del tipico gatto selvatico come Ocelot o la lince e, in alcuni casi, anche comportamenti simili a quelli del leopardo.

24

Caratteristiche e storia del felino

I bengala possono mangiare qualsiasi tipo di cibo, ma tendono ad essere molto diffidenti verso i cibi offerti dall'uomo. Come per qualsiasi altro gatto comune, non è pericoloso dare da mangiare loro i nostri avanzi ma è necessario prestare molta attenzione, più del solito, rispetto a quanto non lo si faccia con i cibi adatti ed esclusivamente a loro punto normalmente l'aspetto soprattutto il pelo di questo particolare tipo di gatto viene deteriorato a causa di una cattiva abitudine alimentare.

34

Alimentazione del vostro gatto

Qualora vogliate evitare di incontrare questi imprevisti, è bene non fornire loro cibi come frumento o salmone. Dovreste cercare di eliminare spuntini quotidiani, nonché cibi liquidi cercando di procedere in questo modo per circa una o due volte alla settimana per tre settimane, qualora riscontriate problemi con il vostro gatti. Questi esemplari sono abituati a fiumi e ruscelli. Pertanto sarà necessario che li facciate sentire a casa, comprando loro una fontanella per gatti disponibile in qualsiasi negozio di animali della vostra città o, in alternativa, potreste comunque ordinarla online. Ora, se non siete disposti a comprare una fontanella, potreste comunque fornire loro acqua da una scodella ho occasionalmente aprire un rubinetto in bagno permettendo questi di saltare e bere da esso.

Continua la lettura
44

Pulizia e privacy del gatto bengalese

Dal momento che i gatti Bengala non hanno un manto naturalmente perfetto, è necessario prendersi cura costantemente del loro pelo. Fate loro un bagno almeno una volta ogni due giorni e comprate uno shampoo specifico e quindi adatto al pelo di questi specifici animali. Questo permette di dare loro manto molto più brillante rispetto a quello di un gatto curato e lavato con uno shampoo comune adatto per qualsiasi tipo di animale. Poiché è importante occuparsi di tutte le parti del corpo di questo felino è consigliabile usare il doccino staccato dalla struttura in modo che possiate muovervi più facilmente e coprire tutto il manto del vostro gatto. Per quanto riguarda infine la lettiera un consiglio è quello di comprarne una con bordi alti in quanto i bengala è un gatto che necessita di molta privacy. Non avrà problemi ad entrarci voi che date le sue caratteristiche selvatiche pendenti quindi al leopardo è in grado di saltare tre volte la sua terza quindi di più rispetto al gatto normale. Oltre che per la privacy l'altezza serve anche per evitare che faccia su escrementi soprattutto fiorini fuori da essa. Altresì importante è trovare un veterinario capaci di prendere cura di questo gatto in caso di malattia o di una semplice ferita. È necessario inoltre che lo vaccinate quanto più presto possibile, dandogli quindi una protezione assicurargli una vita lunga.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Le 10 razze di gatto più belle al mondo

Chi accoglie un gatto nella propria casa sa, quanto questi animali si integrino all'interno della vita della famiglia, divenendone un membro a tutti gli effetti. Nel cuore di ogni proprietario, infatti, il proprio felino ha un posto speciale, che lo fa...
Gatti

Tutto sul Bengala

Il bengala rappresenta una specie di gatto nato dall'incrocio tra un esemplare di felino domestico ed un gatto leopardo asiatico. Precisamente, si tratta di una razza animale abbastanza giovane, poiché il primo incrocio tra questi due felini vengono...
Gatti

Le razze di gatti a pelo corto

I gatti a pelo corto sono i più diffusi e numerosi e comprendono tantissime razze famose. Il loro pelo, tipico dei gatti delle origini, è molto più comodo da gestire rispetto al pelo lungo. Per questo il gatto a pelo corto può facilmente essere tenuto...
Gatti

Come addestrare un Bullmastiff

Se avete appena deciso di allevare un cucciolo di Bullmastiff, è importante sapere che ci sono tempi e modi ben precisi da rispettare affinché questo esemplare di cane possa essere addestrato correttamente. Si tratta infatti di un animale che essendo...
Volatili

Come addestrare una calopsite

Per chi non la conoscesse, la calopsite è un pappagallo di piccole dimensioni (raggiunge i 33 centimetri) diffuso soprattutto in Australia. Aggiungiamo che è uno degli esemplari più richiesti nei negozi di animali di tutto il mondo per il colore del...
Altri Mammiferi

Come addestrare un lupo cecoslovacco

Il cane lupo cecoslovacco è una razza piuttosto recente, appartenente al gruppo dei cosiddetti bovari e pastori. È di taglia medio-grande e si fa risalire la sua origine ad una serie di incroci fatti in Cecoslovacchia nel 1955. L'intento era quello...
Altri Mammiferi

Come addestrare un cavallo per un rodeo

Il rodeo ha 2 varianti: “saddled bronc riding” (con sella) e “bare back riding” (senza sella); esso attualmente è uno spettacolo lucrativo. Il rodeo è in voga in molti stati del mondo; in ciascuno di essi sono vigenti regole specifiche. Inoltre,...
Cani

Come addestrare un segugio maremmano

Il segugio maremmano è una razza di cane che è adoperato principalmente nella caccia al cinghiale. È caratterizzato da un forte temperamento, è molto vivace e gli piace sempre giocare e scodinzolare nel verde con il proprio padrone. Siccome ha una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.