Come addestrare un cane randagio

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Oggi giorno, il numero di cani randagi presenti sulle nostre strade è davvero alto, e più c si avvicina all'estate e maggiore è il rischio di abbandono da parte delle famiglie che decidono di partire per le vacanze dove non possono portare con sè il proprio amico a quattro zampe. Per tal motivo è opportuno capire come bisogna far fronte a questa situazione, prima di tutto per salvaguardare la propria incolumità fisica di fronte ad un animale randagio e in secondo luogo per donare al cane un futuro migliore. Se abbiamo intenzione, di adottarlo noi, prima di tutto sarà necessario segnalare alle autorità necessarie come la Polizia o i carabinieri, l'indirizzo dove l'animale risiederà da quale momento in poi. Tuttavia, prima di entrare in casa, è assolutamente fondamentale farlo visitare da un veterinario. Il momento in cui si deciderà di adottarlo, bisognerà conoscere la sua storia e sapere che tipo di randagio è. Un aspetto molto importante, perché a seconda della categoria, ci saranno varie difficoltà da affrontare nel suo processo educativo. Vediamo dunque come comportarci e come addestrare un cane randagio.

25

Occorrente

  • pazienza
  • spirito di sacrificio
  • consapevolezza
35

Le fasi preliminari dell'addestramento

Addestrare questa tipologia di animale, richiede ancora più sforzi di quelli che ne richiederebbe uno preso in allevamento, in quanto essendo un randagio è abituato a vivere in mezzo ad una strada e sopratutto potrebbe essere pericoloso perché ha diffidenza nell'essere vivente. Un cane abbandonato in primo luogo si sente smarrito e poco fiducioso, quindi si rende necessario che gli approcci con esso siano più cauti possibili, sia per l'animale che per se stessi.

45

Come addestrare l'animale

Prima di tutto è importante cominciare con piccoli passi, pochi ma semplici comandi, utilizzando una voce calma, se il cane non collabora sin dall'inizio è normale, non arrabbiatevi, d'altronde è vissuto in totale abbandono finora. Ciò che conta è che il cane sviluppi una certa fiducia in voi, giorno dopo giorno, man mano comincerà a rendere visibile tutto ciò. Fatelo ambientare in quella che sarà la sua nuova casa, dedicandogli uno spazio tutto suo, dove possa rifugiarsi nei momenti nei quali magari non si sente troppo al sicuro. Ci vorrà del tempo, ma se saprete farci, il cane si adatterà e comincerà ad avere fiducia prima in voi e poi nel resto della famiglia, giorno dopo giorno.

Continua la lettura
55

I risultati dell'addestramento

Senza ombra di dubbio, il compito di addestrare un cane, specie se è randagio, non è semplice, ma una volta riuscitoci, non potrà far altro che riempirvi il cuore di gran gioia. Il cane è un animale che corrisponde con tanto di gratitudine per cui potrete raccogliere con grande risultati gli sforzi fatti sotto forma di affetto da parte dell'animale nei vostri confronti. Non a caso esiste quel detto che il miglior amico dell'uomo è proprio il cane.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come spulciare un cane randagio

Il cane è notoriamente considerato il migliore amico dell'uomo, ed è in grado di dare amore e affetto al suo padrone, con il quale ha stabilito un rapporto di alta fedeltà fin dai primi giorni. È noto anche che, purtroppo, molto spesso, ci si imbatte...
Cani

Come comportarsi di fronte a un cane randagio

Gli animali sono creature che dialogano in modo diverso dall'uomo, sia tra loro che con l'uomo stesso. A volte basta uno sguardo, un piccolo lamento o un segnale per far trapelare amore, nervosismo, dolcezza, felicità. Il rapporto con gli animali i basa...
Cani

Cane randagio: come comportarsi

Gli animali costituiscono una piacevole compagnia, amati da grandi e piccini, in quanto sanno donarci molto affetto. Malgrado ciò, può capitare di trovarsi in situazioni poco piacevoli, specie per chi ha paura dei cani. Le strade sono popolate animali...
Cani

Come addestrare un cane per non vedenti

Addestrare un cane per non vedenti è un compito che richiede molto tempo. Addestrare un cane però non è molto difficile. Questo compito di solito viene svolto da professionisti di scuole specializzate. Questi si occupano di addestrare l'animale e poi...
Cani

Come addestrare il cane al richiamo

Addestrare il proprio cane ad obbedire ai comandi è una pratica fondamentale. Non è opportuno rivolgersi a un educatore cinofilo se esso viene allevato da cucciolo. Nei primi mesi di vita gli insegnamenti importanti, quali "Seduto", "Vieni" vanno proposti...
Cani

Come addestrare un cane guida per non vedenti

Il cane è stato il primo animale ad essere addomesticato dall’uomo, è stato addirittura nel periodo Neolitico, infatti, che i cani hanno iniziato a vivere e collaborare con gli uomini. Non ci sorprende quindi che essi siano diventati i nostri migliori...
Cani

Come Addestrare Un Cane Da Caccia A Riportare La Preda

Generalmente, le persone appassionate di caccia adoperano i cani per acciuffare le prede di varie grandezze. Essi sanno bene che, durante le stagioni della caccia nei boschi, il cane deve essere addestrato a riportare la cacciagione. Un cane da caccia,...
Cani

Come addestrare un cane a non mordere

L'abitudine più pericolosa del cane è in assoluto il “mordere”. Addestrare il nostro amico a quattro zampe a gestire questo istinto del tutto naturale può davvero evitare spiacevoli ed imbarazzanti situazioni. Per il cane il mordere è un’azione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.