Come addestrare un cavallo al galoppo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'addestramento di un cavallo a tutte le andature dovrebbe iniziare quando l'animale ha raggiunto un'età in cui il fisico è pronto a sostenere i determinati esercizi che andremo a richiedere. Questo significa che i legamenti e le articolazioni saranno già forti e robusti e, nel caso avessimo già bisogno di lavorare da sella, anche la schiena dovrà essere pronta a sostenere il peso del cavaliere. Queste condizioni si raggiungono in genere intorno ai 5 anni di età. Attraverso esercizi più semplici e mirati da svolgersi prevalentemente da terra, è tuttavia possibile iniziare un puledro al lavoro già intorno ai 3 anni. In questo caso è fondamentale che le sessioni di lavoro siano brevi e leggere, volte più all'apprendimento che non all'esercizio fisico. In questa guida vedremo, in particolare, come addestrare un cavallo al galoppo.

27

Consolidare le andature più semplici

Prima di avventurarsi negli esercizi al galoppo, è indispensabile che il cavallo sappia già eseguire alla perfezione il passo ed il trotto. Dobbiamo essere in grado, come cavalieri, di domandare senza difficoltà e senza incertezze le variazioni di velocità, i cambi di mano e i passaggi da un'andatura all'altra. A questo proposito è necessario esercitarsi molto nel lavoro da terra, che può essere svolto in uno spazio ampio e recintato attraverso l'uso di un'apposita longia (o in libertà, se siete esperti) oppure in un tondino, prima di passare al lavoro da sella. Molto utili a tale proposito si rivelano anche i comandi vocali, che è bene siano sempre chiari, uguali e precisi, e che il cavallo sia in grado di eseguirli in ogni situazione.

37

Iniziare a galoppare da terra

Una volta che avremo acquisito la massima sicurezza nel controllo del passo e del trotto, possiamo iniziare a domandare il galoppo. Naturalmente, se il cavallo è giovane e non addestrato, è essenziale che questo passaggio avvenga prima da terra, durante il lavoro alla corda. Occorre scegliere un comando vocale che l'animale assocerà spontaneamente all'andatura del galoppo, attraverso una ripetizione costante e precisa. Per chiedere al cavallo di passare al galoppo è sufficiente domandare di aumentare l'andatura finché sta trottando, durante il lavoro da terra. A seconda della sua rispondenza, sarà necessario ripetere la richiesta fino a quando non avrà iniziato a galoppare. Interrompere immediatamente la richiesta non appena il cavallo esegue il passaggio di andatura, utilizzare una parola che avete precedentemente scelto come segno di congratulazione per il vostro animale (che deve già essergli nota) e lasciare che esegua due o tre circoli. In questa fase iniziale non è importante che siano perfetti, importa solamente che abbia eseguito l'andatura richiesta. Fermate quindi il cavallo, richiamatelo a voi e premiatelo.

Continua la lettura
47

Ripetere l'esercizio alla mano opposta

Dopo aver ottenuto la prima risposta positiva da parte dell'animale, è opportuno domandare lo stesso esercizio da terra verso la direzione opposta. Quasi tutti i cavalli hanno infatti un diverso modo di rapportarsi al galoppo, da una direzione all'altra, potendo avere più difficoltà nel galoppo a mano destra (è quindi consigliabile iniziare da sinistra, quindi facendo girare il cavallo intorno a noi in senso antiorario).

57

Iniziare a chiedere precisione

Una volta che il cavallo avrà ben recepito la richiesta del galoppo da terra e sarà in grado di eseguirla con serenità, sicurezza e scioltezza, possiamo iniziare a chiedere esercizi più complessi come il raccoglimento o l'allungamento dell'andatura, il restringimento o l'allargamento del cerchio, i passaggi in linea retta da terra e le partenze al galoppo partendo dal passo. Inoltre è di fondamentale importanza che il cavallo non esegua il cosiddetto "galoppo falso", facilmente riconoscibile da un'andatura incespicante, caratterizzata dal fatto che il cavallo pone in ogni falcata la gamba anteriore esterna più avanti di quella interna. Questo è da evitare per prevenire abitudini errate, che poi saranno più difficili da correggere da sella, nonché lo sviluppo non omogeneo delle masse muscolari.

67

Passare al lavoro da sella

Quando tutti i passaggi precedenti saranno ben affermati e avrete ottenuto un cavallo rispondente, tranquillo e sciolto nei movimenti, sarà possibile passare al lavoro da sella. Le richieste saranno in quel caso date dal nostro assetto, dagli aiuti di gamba e di mano, nonché dalla voce (che è sempre bene utilizzare, soprattutto nelle prime fasi di addestramento, per far sì che il cavallo si senta più sicuro e riconosca con facilità le nostre richieste). In questa fase andremo a ripercorrere tutti gli esercizi precedentemente insegnati da terra, avendo cura di procedere sempre con gradualità e non eccedere mai nel chiedere troppe cose in poco tempo. Dobbiamo far sì che il cavallo sia sempre sereno, e che il raggiungimento dei nostri obiettivi sia piacevole anche per lui. La motivazione del cavallo stesso è infatti una componente essenziale per creare un binomio armonioso.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La presenza di un istruttore o di una fidata persona esperta è fortemente consigliata durante tutte le fasi riportate in questa guida. Non utilizzate mai il galoppo per far "sfogare" il cavallo prima del lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Come addestrare un cavallo a non scalciare

Tutti gli animali in natura hanno una propria autodifesa, e quella dei un cavalli è rappresentata dai calci. Dopo tutto, se si ha a che fare con un cavallo non trattato in maniera corretta (ad esempio se legato con funi o catene che gli impediscono di...
Altri Mammiferi

Come addestrare un cavallo per un rodeo

Il rodeo ha 2 varianti: “saddled bronc riding” (con sella) e “bare back riding” (senza sella); esso attualmente è uno spettacolo lucrativo. Il rodeo è in voga in molti stati del mondo; in ciascuno di essi sono vigenti regole specifiche. Inoltre,...
Altri Mammiferi

Come allenare un cavallo da corsa

Quante volte in tv o dal vivo ci siamo fermati ad ammirare la maestosa potenza muscolare di una delle creature più intelligenti ed eleganti del pianeta come il cavallo? E quante altre ci è capitato di fantasticare sull'opportunità di allenarne uno...
Altri Mammiferi

Come insegnare a un cavallo a fare l'inchino

La disciplina del dressage è senza alcun dubbio una delle più complicate da praticare assieme al proprio cavallo, ma allo stesso modo una delle più soddisfacenti. Insegnare al proprio cavallo ad eseguire azioni "umane" come ad esempio un elegante inchino...
Altri Mammiferi

Cavallo: i diversi tipi di sella

Scegliere la sella più opportuna per il cavallo è un preciso dovere di un buon cavaliere il quale anteporrà agli istinti narcisistici le preoccupazioni prevalenti per il cavallo. L’offerta è davvero varia, si passa da selle in cuoio lucido e profumano...
Altri Mammiferi

Le caratteristiche del cavallo frisone

Il frisone è una razza di cavalli sviluppatasi nei Paesi Bassi durante il Medioevo. Incredibilmente agile grazie alle sue grandi dimensioni, il frisone è stato storicamente utilizzato come cavallo da guerra, poiché in grado di trasportare i cavalieri...
Altri Mammiferi

Come Disarcionare Un Cavallo

Il cavallo è un animale tranquillo e socievole, ma la sua stazza ed un attimo di nervosismo o panico potrebbe risultare molto pericoloso. Bisogna dunque saper disarcionare un cavallo con molta attenzione. Ecco come disarcionare correttamente un cavallo....
Altri Mammiferi

5 cibi da non dare mai al cavallo

Una dieta sana e completa è uno degli aspetti fondamentali che vanno ad incidere sulla salute e il benessere del cavallo. Il cavallo è un erbivoro e necessita di una dieta variegata e non basata solo su fieno o mangime. In base al suo dispendio energetico...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.