Come addestrare un Epagneul Breton

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il cane è un animale conosciuto ed apprezzato per la sua fedeltà nei confronti dell'essere umano, per questo motivo molte persone utilizzano alcune razze non solo per compagnia o per gioco, ma anche per determinate esigenze; non a caso esistono i cani da guardia, quelli da caccia oppure i cani poliziotto. Ovviamente, per far sì che l'animale sviluppi queste attitudini è necessario svolgere un adeguato piano di addestramento, che però non vada a gravare sulla libertà e sulla salute del cane stesso. Nella seguente guida vedremo in particolare come addestrare un Epagneul Breton, una razza canina di origine francese molto utilizzata dai cacciatori di tutto il mondo.

26

Occorrente

  • stoffa
  • spago
  • buona volontà e pazienza
  • fischietto in alternativa ai comandi vocali
36

Cercare un oggetto

È molto importante che il cane impari a cercare il volatile caduto dopo lo sparo, pertanto dovrete allenarlo lanciando la solita palla fra l'erba e facendo in modo che impari a usare solamente l'olfatto per trovarla. Realizzate un finto finto uccello con un pezzo di tessuto legato ad un pezzo di spago, quindi poggiatelo in terra e muovetelo dall'estremità per attirare l'attenzione del cucciolo. Quest'ultimo proverà subito ad acchiapparlo, ma anziché permettergli ciò, lanciatelo in cielo simulando un volatile.

46

Riportare l'oggetto

È ora giunto il momento di insegnargli a riportare un oggetto lanciato: questo rappresenterà la futura preda sparata da voi. Non iniziate quest'operazione nei boschi, ma eseguitela con calma in giardino o campagna, almeno le prime volte. Prendete uno straccio, arrotolate e legate con dei lacci alle due estremità per formare una palla, quindi attaccate qualche piuma di uccello (quaglia, beccaccia). A questo punto attirate l'attenzione del Breton e lanciate la palla non troppo lontano: solitamente il cane correrà fino a trovarlo, ma difficilmente ve lo riporterà subito indietro. Quando invece si deciderà a farlo, ordinate con voce imponente "Lascia" o "Dai" e imboccategli una porzione di cibo quando vi avrà ubbidito.

Continua la lettura
56

Imparare i comandi

Per concludere l'addestramento, mettete il guinzaglio all'animale, premete leggermente sulla zona dorsale ed esclamate in maniera decisa "Seduto", fino ad ottenere obbedienza. Ripetete tre/quattro volte al giorno ed a ogni esito positivo premiate con tante carezze e qualche croccantino. Per insegnargli il comando più importante della caccia, invece, dovete farlo partire dalla posizione appena citata e spingere la mano sulla schiena dell'animale urlando "Terra". Una volta che saranno passati alcuni secondi dategli dei bocconcini e provate a farlo alzare con la parola "Vai".

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se andrà tutto per il verso giusto in pochi mesi potrete decidere di portarlo sul luogo di caccia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come addestrare un barbagianni

Molti amanti degli animali, adorano prendersi cura non del solito gattino e del fedele cane, ma anche di un affascinate rapace. Gli uccelli rapaci, appartengono alla famiglia dei Titonidi e sono dei magnifici predatori. Se avete la possibilità di stare...
Cani

Come addestrare cani da caccia

Il cane è sicuramente, tra gli animali domestici, il miglior amico dell'uomo. Esso infatti è in grado di dare amore e affetto al proprio padrone e di essere leale. Ci sono però delle particolari razze di cani che vengono addestrate per la caccia. Nella...
Cani

Come addestrare un cane da salvataggio

Svolge la sua mansione in maniera maestosa mettendo a repentaglio la propria vita al fine di prestare soccorso alle persone in difficoltà. Può intervenire in qualunque situazione di calamità naturale, e non, facendosi largo tra macerie, neve e acqua...
Cani

Come addestrare un Bracco Tedesco

Il Bracco Tedesco è un cane da caccia che, una volta localizzata la preda, la indica al cacciatore o al suo proprietario rimanendo immobile, per questo è una razza cosiddetta "da ferma". Questo cane è anche detto "kurzhaar" e si distingue per il...
Cani

Come Addestrare Un Cane Da Caccia A Riportare La Preda

Generalmente, le persone appassionate di caccia adoperano i cani per acciuffare le prede di varie grandezze. Essi sanno bene che, durante le stagioni della caccia nei boschi, il cane deve essere addestrato a riportare la cacciagione. Un cane da caccia,...
Cani

I migliori cani adatti per la caccia

I cani possiedono degli straordinari sensi: l'olfatto e l'udito. Doti per le quali l'uomo li ha scelti sin dalla preistoria come compagni. Addirittura ancora prima del cavallo, i cani si utilizzavano come animali da soma per le slitte. La selezione per...
Volatili

Come addestrare un falco pellegrino

Da 4000 anni l'uomo e i rapaci sono fedeli compagni di caccia. Il Falco Pellegrino è un rapace che possiede delle penne scure sul capo le quali ricordano un cappuccio indossato proprio dai pellegrini. È conosciuto soprattutto per essere l'animale più...
Cani

Come addestrare un setter da caccia

Il setter è un cane caratteristico da ferma, originario dei paesi anglosassoni. Il suo pelo particolarmente folto e la sua profonda intelligenza, ne fanno uno dei cani più amati e apprezzati. Anche negli ambienti della caccia, sport nel quale questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.