Come affrontare il primo giorno del gatto in casa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il gatto è un animale domestico meraviglioso e, crescendo in casa con l'uomo, diventa estremamente affettuoso e capace di regalare molto amore. Il gatto ha, però, una forte natura selvatica nella quale, del resto, risiede parte del suo grande fascino. Ad ogni modo, proprio questa natura selvatica è all'origine dell'estrema sua diffidenza, nei nostri riguardi, a primo impatto; come anche della disobbedienza a cui tende. In questa guida voglio darti alcuni consigli per aiutarti ad affrontare il primo giorno di un gatto a casa.

27

Occorrente

  • Cuccia
  • giocattoli vari
  • angolo per i bisogni
  • cibo e attrezzatura varia
37

Gatto addomesticato

Può capitare che un gatto nuovo arrivato sia già addomesticato, quindi abituato a vivere in casa e con l'uomo. In tal caso, non ci vorrà molto affinché si ambienti nuovamente. Tenderà, certo, ad esplorare ogni stanza e a nascondersi ma questi sono atteggiamenti di pura curiosità felina di durata relativamente breve. Difficile è, invece, quando il gatto è selvatico. È chiaro che se, all'arrivo, è un cucciolo il processo di addomesticamento sarà più rapido.

47

Il "nascondersi"

La prima cosa che farà, appena arrivato, sarà nascondersi. Potrà anche capitare che vi soffi e scappi ripetutamente, ma questo non dovrà intimidirvi. La cosa importante è che non stiate troppo con "il fiato sul collo" dell'animale. In tal caso, infatti, non farete altro che intimidirlo e insospettirlo maggiormente. Una volta individuato il posto in cui si è rintanato, cominciate a chiamarlo delicatamente e con una voce molto sottile e dolce. Contemporaneamente fategli vedere del cibo, possibilmente della carne per la quale il micio avrà, sicuramente, un'attrazione maggiore rispetto ai croccantini. Allontanatevi piano e sedetevi sul pavimento abbastanza distanti, di modo che lui vi veda e man mano decida di avvicinarsi al piatto per mangiare.

Continua la lettura
57

La pazienza

Dovrete avere moltissima pazienza perché, se il gatto è molto impaurito, potrà impiegarci ore o, addirittura giornate prima che si faccia anche solo vedere da voi. Mangerà di nascosto, ma non quando vi vedrà nei paraggi! Dovrete, in tal caso, essere più naturali possibile. Dopo averlo chiamato per un po' e aver incrociato il suo sguardo più volte, alzatevi e fate ciò che fareste normalmente in casa. In questo modo si abituerà anche ai vostri movimenti. Importante è che evitiate, durante i primi giorni, i rumori forti (pentole e piatti sbattuti), gli elettrodomestici "traumatici" (tutti, in particolar modo l'aspirapolvere!) e le urla. Il gatto ha bisogno di tranquillità per sedare il suo stato di ansia e cominciare ad esplorare in casa con una certa serenità. E vedrete che anche avvicinarsi a voi (soprattutto se continuerete a propinargli del cibo succulento) sarà un passo che non tarderà ad arrivare!

67

Approfondimenti e curiosità

Sicuramente vi consiglio, specialmente i primi giorni, di armarvi di pazienza e di cercare di rendere meno traumatico possibile questo passaggio. Vi consiglio di tener a portata di mano giochi e cibo, cercate di non farlo sentire solo e dategli più attenzioni del dovuto. Questo lo farà sentir meno solo. Specialmente la notte cercate di portarlo in camera con voi, anche dei semplici rumori non lo faranno sentire solo e quindi anche meno traumatico il distacco con la madre. Prendete i cuccioli almeno dopo 3-4 mesi dalla nascita.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate di dare uno spazio adatto al vostro gattino
  • I primi giorni, specialmente quando andate a dormire, cercate di mettere la cuccia vicino al vostro letto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Consigli per affrontare al meglio la sterilizzazione del vostro gatto

Malgrado la sterilizzazione possa sembrare una vera e propria crudeltà da affliggere al nostro gatto, in realtà si tratta di un intervento chirurgico consigliato dai migliori veterinari. Tale operazione, infatti consente di ridurre in modo significativo...
Gatti

Come trasportare un gatto in auto

Il gatto è un animale che ama l'avventura, ma circoscrive il suo raggio d'azione alla casa e ai luoghi che frequenta abitualmente (il giardino, per esempio). Essendo un animale territoriale, trascorre gran parte del suo tempo nello stesso luogo, dove...
Gatti

Come abituare un gatto al trasportino

Qualunque sia la motivazione del viaggio è bene evitare di tenere in braccio uno spaventatissimo gatto: meglio ricorrere all'utilizzo di un trasportino, che è possibile acquistare in un qualsiasi negozio per animali o in un centro commerciale. Ecco...
Gatti

Cosa dare da mangiare a un gatto anziano

I gatti sono degli animali che possono vivere a lungo, se ben curati e nutriti. È fondamentale quindi occuparsi attentamente della loro cura, specie quando raggiungono un'età avanzata, quando cioè la loro salute può dare maggiori problemi. In tale...
Gatti

Come comportarsi con un gatto pauroso

Se avete appena introdotto in casa un gatto e scoperto che è piuttosto pauroso, vi conviene agire subito specie se molto piccolo, per evitare che questa condizione possa turbarlo in modo tale da manifestarsi permanentemente in età adulta. Gli accorgimenti...
Gatti

Cosa fare se il gatto rifiuta di uscire

Il gatto è un animale dal carattere affascinante con una forte tendenza all'indipendenza, l'autonomia e la libertà. Per questo è molto facile che il gatto, pur se abituato ad essere un gatto domestico, desideri spesso uscire per esplorare l'ambiente...
Gatti

Come fare se il pelo del gatto è stato trascurato

Il gatto è un'animale molto autonomo e di per se molto pulito. Infatti i gatti dedicano molto tempo alla pulizia del loro pelo. Allo stesso tempo però a causa della vivacità e lo spirito di avventura possono rovinare il loro pelo. In questa guida ci...
Gatti

Come svezzare un cucciolo di gatto

Col termine svezzamento si fa riferimento, sia che si parli di uomini e sia che si parli di animali, al passaggio dal cibo liquido a quello solido. Nel gatto questa fase ha generalmente inizio al compimento delle quattro settimane di vita: entro i tre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.