Come affrontare la sterilizzazione degli animali domestici

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Gli animali domestici, sia che si tratti di un cane sia di un gatto, e indipendentemente dal sesso della bestiola in questione, pongono al loro proprietario il problema di una eventuale sterilizzazione. Questo piccolo intervento, sempre meno impegnativo nel caso dei maschi, si deve affrontare sia per evitare la nascita di cuccioli indesiderati, sia per ovviare a un buon numero di problemi causati da animali sessualmente attivi. Vediamo come.

26

Occorrente

  • un posto tranquillo della casa
  • disinfettante
36

Specialmente i gatti maschi sono soliti marchiare il proprio territorio con l'urina per tenere distanti eventuali competitori, abitudine che, come è facile capire, risulta poco simpatica all'interno di un appartamento. Le gatte in calore creano altri problemi miagolando giorno e notte e arrecando notevole disturbo. Per rassicurare i proprietari va detto che la sterilizzazione di queste bestiole è un intervento di routine consigliato sia dai veterinari sia dagli esperti di comportamento. Occorre però tener conto che la sterilizzazione non può essere fatta in qualsiasi momento ma bisogna attendere che i cuccioli abbiano raggiunto i 6/ 7mesi di età prima di fissare la data dell'operazione.

46

Un paio di giorni prima dell'operazione il veterinario provvederà a visitare il vostro amico per accertarsi che il suo stato di salute sia ottimale e per valutare in baso al peso e all'età il dosaggio di anestesia da praticare al momento della sterilizzazione. Vi darà anche tutte le istruzioni necessarie per preparare la bestiola all'intervento.

Continua la lettura
56

La raccomandazione principale sarà quella di ricordarsi di lasciare a digiuno l'amico a quattro zampe per almeno otto-dodici ore prima della sterilizzazione. Il quadrupede di casa protesterà un po' ma non dovete cedere e provvedete a eliminare anche la ciotola dell'acqua un paio d'ore prima dell'operazione. La sera che precede l'intervento somministrate un pasto leggero.

66

Concluso l'intervento i maschi vengono riconsegnati immediatamente fra le braccia dei loro proprietari, mentre le femmine dovranno rimanere mezza giornata in osservazione prima di far ritorno a casa. Il veterinario vi prescriverò degli antibiotici da somministrare ai convalescenti e vi indicherà come medicare la ferita fino a quando, dopo una decina di giorni, verranno tolti i punti, Quando non è possibile sorvegliare gli animali si può ricorrere all'aiuto di un apposito collare ad imbuto che non gli permetta di leccarsi e di togliersi i punti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Consigli per affrontare al meglio la sterilizzazione del vostro gatto

Malgrado la sterilizzazione possa sembrare una vera e propria crudeltà da affliggere al nostro gatto, in realtà si tratta di un intervento chirurgico consigliato dai migliori veterinari. Tale operazione, infatti consente di ridurre in modo significativo...
Gatti

5 consigli sulla sterilizzazione del gatto

L'adozione dei gatti è una scelta sempre più frequente nel mondo: basti pensare al fatto che le stime eleggono questi felini come gli animali domestici più diffusi. Il gatto è, infatti, un compagno di vita leale, indipendente e deciso, che, con i...
Gatti

Sterilizzazione del gatto: pro e contro

Se decidiamo di allevare un gatto e preferiamo tenerlo in casa da solo e senza un altro esemplare di sesso opposto, conviene procedere alla sterilizzazione per evitare che in un determinato periodo dell'anno (in genere marzo), possa miagolare poiché...
Gatti

10 luoghi comuni sulla sterilizzazione del gatto

Niente paura, voi che siete padroni di gatti. La sterilizzazione del micio è divenuto un intervento ormai di assoluta routine. Anzi, quasi doveroso, si direbbe. E non solo per evitare il triste fenomeno del randagismo felino, ma anche per far godere...
Gatti

Come risparmiare sul cibo per animali

Possedere animali domestici rappresenta una bella sensazione, infatti tutte le cure che si rivolgono all'animale vengono spesso ripagate da quest'ultimo con gesti d'affetto e gioia, per non parlare dei bei momenti in giro e al parco a giocare, o dei giochi...
Gatti

10 consigli per affrontare la perdita del proprio gatto

La perdita improvvisa del proprio gatto può essere un dolore molto profondo, e la sofferenza per la perdita del proprio animale domestico, spesso, può essere compresa solo da chi conosce il forte legame che può unire un padrone ed il suo cucciolo....
Gatti

Come affrontare l'avvelenamento del gatto

Potrebbe capitare che il nostro amico gatto, curioso com'è, si metta nei guai giocando con tutto ciò che gli capita a tiro oppure che ingerisca sostanze potenzialmente pericolose. In questi casi spetta a noi accorgerci tempestivamente dell'accaduto...
Gatti

Come deodorare la lettiera degli animali

Quante volte, entrando nelle case di chi ha un animale domestico, si avverte quella "fragranza", tutt'altro che invitante, provenire dalla lettiera dei piccoli amici a quattro zampe, che si sparge per gran parte della casa? Per quanto vi sforziate di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.