Come aiutare due cani ad accoppiarsi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si vogliono far accoppiare due animali bisogna tenere bene a mente che non si tratta di un processo immediato e facile. In modo particolare questa difficoltà avviene soprattutto con i cani, con i quali bisogna avere un determinato comportamento per poterci riuscire. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come aiutare due cani ad accoppiarsi.

26

Occorrente

  • Cane maschio
  • Cane femmina
  • Veterinario
36

Periodi dell'ovulazione

Per prima cosa è opportuno sapere che i cani di sesso femminile ovulano due volte all'anno, dunque ogni sei mesi. Per tanto se si vuole fare accoppiare due cani bisogna tenere in considerazione questo periodo affinché essi possano riprodursi. I cani maschi invece devono sottoporsi a dei controlli frequenti per essere pronti al momento dell'accoppiamento.

46

Posizione corretta per la monta

I cani, soprattutto se sono molto giovani e senza esperienza, possono in ogni caso necessitare di un aiuto manuale, il quale consiste nell'insegnare alla femmina la posizione corretta per la monta e allo stesso tempo incoraggiare il maschio all'azione precisa. Per ottenere questi risultati è comunque possibile consultare delle guide specifiche di esperti allevatori, oppure contattarne direttamente qualcuno che potrà sicuramente fornire dei consigli utili per la risoluzione del problema. I cani, diversamente dagli esseri umani, possono infatti accoppiarsi anche solamente una volta ma riuscire comunque a fecondare al primo tentativo.

Continua la lettura
56

Tre fasi del periodo di riproduzione

Il periodo di riproduzione della cagna si suddivide in tre fasi: quella di proestro, in cui non accetta l'accoppiamento ed espelle urina; l'estro, che corrisponde al periodo in cui si ha l'ovulazione e viene accettato l'accoppiamento, e infine vi è il diestro. In quest'ultima fase il livello di progesterone arriva all'apice, ma tuttavia l'animale non è più disposto ad accoppiarsi. Il maschio, invece, contrariamente alla femmina è sempre attivo e per facilitare l'accoppiamento bisognerebbe farli frequentare spesso, in modo tale che nel tempo, riescano a simpatizzare tra loro. In genere la femmina è pronta ad accettare il maschio nel momento in cui le perdite di sangue cominciano ad esaurirsi oppure quando sono del tutto terminate. In tal caso, per esserne più sicuri ed individuare il periodo migliore per il loro accoppiamento, bisogna sottoporre la femmina (tramite il veterinario) ad un esame citologico vaginale, che potrà indicare con precisione quelli che sono i giorni nei quali è possibile tentare l'accoppiamento.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate di sottoporre i cani a un'accurata visita medica prima di procedere con l'accoppiamento
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come allevare lo scoiattolo giapponese

Fra le diverse specie di scoiattolo, quello giapponese si contraddistingue per il suo modo diverso di stare nell'ambiente. Questo, infatti, non tende a trascorrere il suo tempo fra i rami degli alberi, bensì risiede per lo più sul terreno, nel quale...
Gatti

Motivi per cui sterilizzare il gatto

Se abbiamo appena deciso di acquistare un gatto maschio o femmina, è importante sapere che sterilizzarlo è un valido motivo poiché serve ad ottimizzare molteplici suoi atteggiamenti, e nel contempo a garantirgli uno status migliore dal punto di vista...
Animali da Compagnia

Tutto sulla riproduzione dei conigli ariete

Il coniglio ariete ma detto anche nano, e chiamato con il suo nome specifico "Oryctolagus cuniculus", è un'animale ad utilizzo domestico. Esso è caratterizzato da orecchie pendenti inabilitate al movimento che gli permettono all'animale di regolare...
Cani

Come gestire 2 cani di sesso opposto

Se abbiamo un cane maschio o femmina, e desideriamo averne un altro, sorge il problema di come farli convivere se sono di sesso opposto. Infatti, si tratta di trovare un esemplare che abbia lo stesso carattere, non sia repulsivo nei confronti della femmina...
Cani

Cosa fare se il cane rifiuta l'accoppiamento

Quando si decide dell'adozione o acquisto di un cane di razza, si incorre prima o poi nella scelta se farlo accoppiare o meno. Per chi decide di non farlo accoppiare si consiglia di sterilizzare il cane. Questo soprattutto se il cane è una femmina, onde...
Gatti

Burmilla: caratteristiche e cura

Il gatto è un animale molto bello ed affascinante. Questo splendido felino oltre ad essere un eccellente compagno di giochi ed un eccellente cacciatore di topi, si dimostra anche un valido amico a cui possiamo raccontare i nostri segreti. Tra le varie...
Cani

Come gestire un cane in calore

Quando si decide di prendere un animale domestico, le responsabilità che con esso ci si accolla sono molte e assolutamente da non sottovalutare. Un cane, ad esempio, non è un giocattolo, ha le sue esigenze e le sue fasi di vita da dover assecondare...
Altri Mammiferi

Come allevare i topi

i topi sono generalmente considerati dei roditori da cui stare molto lontani. Ma contrariamente a ciò che si sostiene, ci sono alcune persone che preferiscono allevarli proprio come se fossero dei criceti o di porcellini d'India. A tal proposito, i topi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.