Come aiutare il furetto durante la muta del pelo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il furetto appartiene alla famiglia dei Mustelidi. Si tratta di un docile animale da compagnia, che si caratterizza per la presenza di un pelo molto folto e morbido. Ben due vole all'anno compie la muta stagionale del pelo. In seguito alla muta il mantello cambia molto in tutte quelle che sono le sue caratteristiche. Il pelo si presenta più lungo e folto durante i mesi freddi, mentre si dirada durante la stagione più calda. La muta può essere un fenomeno che avviene gradualmente, oppure può manifestarsi in modo piuttosto improvviso, lasciando l'animale con delle zone di pelle nuda. Durante i periodi in cui il furetto ha la muta del pelo è necessario spazzolarlo, in maniera tale da aiutarlo a liberarsi del pelo vecchio, per impedire che lui ne ingerisca troppo mentre si lava. Se cercate degli utili suggerimenti su come aiutare il furetto durante la muta del pelo non vi rimane che seguire con attenzione i passi della guida che segue.

24

Scegliere gli alimenti

Cominciamo subito col dire che il furetto è un animale carnivoro, per questo ha bisogno di una dieta particolarmente ricca di proteine e grassi, ma povera di carboidrati e ceneri grezze. Infatti deve mangiare sopratutto della carne bianca e rossa cotta al vapore, fegato, uova (ma poche) basane, uva passa, zucchine bollite; inoltre bisogna evitare assolutamente di dargli la cioccolata, il caffè e gli alcolici. In commercio si possono trovare dei menù appositamente studiati per questa specie ed è importante scartare tutte le preparazioni che non sono di alta qualità, in quanto possono provocare delle malattie gravi come il cancro. Le visite dal veterinario devono essere assidue, e bisogna consultarlo per ogni piccolo problema; inoltre anche i tanti vaccini e la prevenzione aiutano notevolmente i padroni nella loro gestione.

34

Sterilizzare il furetto

Il furetto, esattamente come il gatto, ama stare a contatto con il proprio padrone, con cui instaurerà un rapporto d'affetto. I furetti socializzano con i propri simili sopratutto se vengono castrati, mentre in caso contrario i maschi possono diventare anche aggressivi verso i bambini, che devono quindi trattarli con molta delicatezza ed educazione. Per la pacifica convivenza e per le malattie gravi devono essere assolutamente sterilizzati in entrambi i sessi. La vita di un furetto si aggira sugli 8 anni di età, sebbene ci sono stati casi di 14 anni: diciamo che dipende molto dalla vita che conducano.

Continua la lettura
44

Spazzolare il pelo

Il pelo di un animale sano deve essere sempre bello lucido, setoso e morbido, mentre quando è opaco e arruffato significa che si è in presenza di intossicazioni e allergie. Il furetto compie la muta due volte all'anno, in primavera ed in autunno. Il pelo può cadere gradualmente, sebbene a volte questo processo avvenga in una sola giornata. Per questo deve essere spazzolato frequentemente, prestando sempre molta attenzione a non farglielo mangiare, poiché può causare delle pericolose occlusioni intestinali e rigurgiti. In caso di bisogno, possiamo somministrargli la pastina anti boli che viene data comunemente ai gatti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Muta del furetto: consigli per gestirla

Mustela puturius furo, nome scientifico del furetto comune, un simpatico animaletto che negli ultima anni sta sempre più condividendo l'ambiente domestico e la compagnia dell'uomo. Il furetto è un piccolo predatore, appartiene alla famiglia dei mustelidi,...
Cura dell'Animale

Come gestire la muta del gatto

Durante il periodo invernale e alla fine della primavera, i nostri gatti sono soggetti alla caduta del pelo. Anche se essi perdono il pelo in ogni periodo dell'anno, questo fenomeno si accentua con il cambio di stagione. La caduta del pelo è un sistema...
Cura dell'Animale

Come scegliere la pasta al malto per il furetto

Il furetto è un animale carnivoro la cui dieta dovrà quindi essere a base di carne o apposite crocchette, limitando al massimo le eccezioni. I prodotti da offrire devono contenere un alto numero di proteine, ed il cibo secco può essere lasciato a disposizione...
Cura dell'Animale

Come ridurre l'odore del furetto

Il furetto è un piccolo animale domestico dall'aspetto innocuo e davvero molto simpatico. Il furetto sa essere anche un animale molto dolce e docile con chi lo accudisce. È il piccolo animaletto da compagnia da tenere in casa. Tuttavia il furetto emana...
Cura dell'Animale

Muta del cane: consigli pratici

La scelta di adottare un cane, sia che esso abiti dentro casa con voi, oppure nel giardino, il vostro amico ha inevitabilmente bisogno di alcune cure specifiche che lo faranno vivere più agiatamente e che creerà meno problemi per voi. Nello specifico...
Cura dell'Animale

Come proteggere il furetto dal freddo

Oggi ll furetto è diventato a tutti gli effetti un animale domestico esattamente come il cane o il gatto: questo simpatico mammifero riscuote sempre un gran successo; questo perché è un compagno vivace e molto affettuoso oltre ad essere un animale...
Cura dell'Animale

Come fare correttamente il bagno ad un furetto

Come qualsiasi animale domestico anche i vostri furetti hanno bisogno di una continua e costante pulizia ed igiene del pelo. Infatti molti padroni non puliscono e non lavano i loro piccoli amichetti. Questa pratica poco diffusa è utile soprattutto per...
Cura dell'Animale

Come proteggere il furetto dal caldo estivo

Come le persone anche gli animali addomesticati soffrono molto il caldo durante il periodo estivo. Mentre delle temperatura calde moderate possono far molto bene per gli animali domestici il caldo ad alte temperature può diventare molto pericoloso per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.