Come aiutare un cincillà in gravidanza

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I cincillà sono animaletti da compagnia meravigliosi e soprattutto prolifici. A volte può capitare di avere una coppia di cincillà e che la femmina resti incinta. Trattandosi di roditori piuttosto delicati, se allevati incattivita, non si può lasciar che la situazione si evolva spontaneamente, ma si deve fare in modo che non degeneri. Un po' di esperienza non guasta, così come di sicuro avere sotto mano una buona guida da seguire. Con la presente guida vi fornirò le indicazioni necessarie sul come aiutare una cincillà in gravidanza.

26

Occorrente

  • Gabbia
  • Cibo fortificato
36

Condizioni per la gravidanza

Le femmine di cincillà raggiungono la maturità sessuale intorno ai nove mesi, anche se sono fertili da un po' prima, quindi è il caso di tenerle separate dai maschi fino ad allora per non avere complicanze nel parto e in tutto il ciclo. Una volta passata la soglia di età sarà sufficiente metterle coi maschi durante l'estro e la natura farà il suo corso. Ricordate che il ciclo delle femmine è di 28 giorni circa, anche se non è regolarissimo. Se non c'è compatibilità di coppia è bene separare le femmine dai maschi per non trovare i due feriti anche in maniera grave. I litigi partono durante l'estro, quindi nelle prime fasi è bene accostare le gabbie e vedere come si comportano i roditori.

46

Sorveglianza del peso

La femmina deve essere pesata prima di restare gravida, ed un peso abbastanza standard è di 500g circa. Durante la gravidanza si deve registrare un sostanziale mantenimento della condizione se non una leggera crescita, contando che i piccoli pesano circa 50-60g l'uno. Se vogliamo capire se la femmina si è accoppiata, dovremmo trovare nella gabbia piccoli cilindretti biancastri di circa 2 cm detti stopper, che però non garantiscono che sia rimasta incinta, quindi è bene che la coppietta resti insieme per un po' di tempo, almeno fino a quando non ci sono alterazioni del comportamento. A quel punto la femmina deve essere allontanata e proseguirà da se la gravidanza nella sua lettiera di trucioli.

Continua la lettura
56

Parto e allattamento

Al parto, che avviene di solito la mattina, o il pomeriggio nelle razze selezionate. I piccoli devono pesare almeno 40g, quindi per tutto il periodo di gestazione si deve usare mangime fortificato. I maschi di solito non si curano della prole e a volte diventano invadenti, quindi vanno isolati. Per tutta la gravidanza e l'allattamento alla femmina va somministrato mangime fortificato apposito. L'allattamento dura meno di una settimana ma in alcuni casi i piccoli mangiano cibo solido già dal secondo giorno. I piccoli a 2 settimane devono pesare circa 80g, e 120g dopo 4 per poter essere considerati sani.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consultatevi con un veterinario oppure con l'allevamento di provenienza per i mangimi ottimizzati per le gravidanze.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come aiutare un furetto in gravidanza

I furetti sono simpatici mustelidi che spesso vengono impiegati come animali da compagnia. Se si ha una femmina e la si vuol fare riprodurre ci sono alcune cose da sapere, sia per il corteggiamento che per l'alimentazione in gravidanza, ma di solito...
Animali da Compagnia

Come aiutare un porcellino d'India in gravidanza

La cavia domestica, meglio nota come porcellino d'India è uno piccolo roditore originario del Sud America ed è comunemente utilizzato ed allevato come animale da compagnia domestico. Si tratta di una creatura piuttosto fragile e che trascorre la sua...
Animali da Compagnia

Cincillà: come tenerlo in casa

Il cincillà è un grazioso animaletto diventato ormai di moda che si può tenere anche in casa che ha tuttavia bisogno di particolari cure, indispensabili per farlo sopravvivere. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi daremo degli utili suggerimenti...
Animali da Compagnia

Come allestire la gabbia per il cincillà

I cincillà sono degli animali esotici davvero dolci. Piccoli, silenziosi e molto socievoli questi animali sono la compagnia ideale per chi desidera avere un animale in casa ma non ha molto spazio a disposizione per ospitarne altri che richiedono senz'altro...
Animali da Compagnia

Alcune cosa da sapere se hai un cincillà

I cincillà sono dei piccoli roditori, originari dell'America del sud, dalla pelliccia folta. I cincillà sono animali allevati sin dalle origini, proprio per la loro pelliccia folta, fino a quando il mercato divenne illegale; adesso sono una specie protetta....
Animali da Compagnia

Come costruire una gabbia per cincillà

I cincillà sono simpatici roditori molto curiosi e morbidissimi originari delle montagne delle Ande dalle quali non hanno mai migrato e si sono adattati benissimo agli sbalzi termici di queste zone. Questo animale è entrato di diritto nella classifica...
Animali da Compagnia

Come capire se il tuo cincillà è felice

La guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno si occuperà di animali. Nello specifico, come avrete ben compreso tramite la lettura del titolo che abbiamo posto alla guida stessa, di roditori, in quanto proveremo a spiegarvi Come capire se...
Animali da Compagnia

Cincillà come animale domestico: alcuni consigli

Ultimamente la scelta dell'animale da compagnia viene fatta prediligendo specie esotiche. Infatti, nelle case è possibile trovare una varietà di animali che fino a qualche tempo fa era impensabile. Uno di questi animaletti è sicuramente il cincillà;...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.