Come alimentare un cavallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Accudire nel modo migliore un cavallo rappresenta una delle cose più importanti che un buon padrone di questo fantastico animale deve essere in grado di fare. A cominciare, naturalmente, dall'alimentazione. Il primo aspetto che si dovrà a tal proposito valutare, è rappresentato non solo dalla stazza dell'animale e dalla sua età, ma anche dal sesso, dalla razza e dalla zona nella quale il cavallo si trova a vivere. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come alimentare un cavallo in modo corretto, sano e bilanciato.

26

Occorrente

  • Fieno, paglia, granaglie, avena e granturco, erba verde, crusca
36

Utilizzate fieno, paglia e granaglie

Innanzitutto è necessario comprendere quali sono gli alimenti di cui il cavallo si deve nutrire. Fieno, paglia, granaglie come avena e granturco, ma anche erba verde, crusca e farina, rappresentano i cibi più appropriati per l'alimentazione di un cavallo. Ma attenzione alla qualità di questi alimenti, che deve sempre essere di prim'ordine. Si pensi, ad esempio, al fieno: questo deve essere di tipo maggengo e deve essere tagliato fresco. Dunque sarà necessario somministrare all'animale un fieno che provenga da terreni in salute e puliti, senza elementi infestanti. La buona qualità del fieno si riconosce inoltre dal suo caratteristico colore verde e anche dall'odorosa essenza che emana.

46

Evitate cibi troppo bagnati

Anche la paglia rappresenta, come accennato, un buon alimento per un cavallo. Da preferire quella di frumento, rigorosamente non bagnata. Lasciatene sempre una piccola quantità all'interno della stalla nella quale dimora il cavallo e non tagliatela eccessivamente: la paglia, infatti, deve sempre avere dei fusti piuttosto lunghi per essere appetibile per il cavallo. Occorrerà inoltre integrare la paglia di frumento con l'avena che, tra le granaglie, è certamente quella di cui questo animale va maggiormente ghiotto. Anche in questo caso, l'avena dovrà essere asciutta, fresca e pulita. Infine, arricchite tutto con dell'orzo. La raccomandazione è tuttavia quella di non eccedere con questi alimenti: date da mangiare spesso al vostro cavallo, ma sempre in piccole quantità.

Continua la lettura
56

Preparate dei pastoni

Infine, curate l'alimentazione del cavallo anche con la somministrazione di granturco. Preparategli dunque dei beveroni o posizionate il cibo sopra citato all'interno di appositi secchi di plastica abbastanza capienti da collocare in una zona calda e riparata della stalla. Un'altra modalità per cibare un cavallo è quella di preparagli dei pastoni a base di crusca, mentre l'erba verde è indicata nei casi in cui vogliate rinfrescare un cavallo che ha appena compiuto un notevole sforzo. Ricordate infatti che l'erba verde contiene molta acqua e quindi, così come la crusca, risulta particolarmente indicata come cibo estivo per qualsiasi specie di cavallo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Durante il perido estivo o quando il cavallo ha svolto un'intensa attività, alimentatelo con crusca e erba verde

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come insegnare il piaffer a un cavallo

Il dressage (dal francese "addestramento") è una disciplina equestre in cui il cavaliere fa compiere al proprio cavallo dei movimenti geometrici denominati "arie" all'interno di un campo di forma rettangolare. Nell'ambito della disciplina del dressage,...
Animali da Compagnia

Come insegnare il passo spagnolo al cavallo

Il passo è l'andatura più lenta del cavallo dove il cavallo poggia gli arti uno per volta, uno dopo l'altro ed è un'andatura poco faticosa e non difficile da insegnare. Molto diffuso e praticato è il passo spagnolo, di cui si è sempre molto parlato,...
Animali da Compagnia

Come alimentare un coniglio nano

Spesso scambiato per un roditore, il coniglio nano è un logomorfo e pertanto appartenente alla categoria degli erbivori stretti! Talvolta gli alimenti per conigli del supermercato sono gli stessi di criceti e cavie e possono essere molto dannosi per...
Animali da Compagnia

Come alimentare il coniglio nano

I conigli nani sono considerati la specie più piccola di lepri sul pianeta a causa di un gene che ostacola la capacità di sviluppare la loro crescita. Ma non tutti sono uguali. Esistono, infatti, tre razze maggiormente conosciute di conigli nani: la...
Animali da Compagnia

Come alimentare una tartaruga

Se intendete allevare correttamente delle tartarughe terrestri, è importante sapere che essendo vegetariane hanno bisogno di alimenti appropriati, e magari con l'integrazione di molluschi e altri invertebrati. È possibile inoltre fornirgli periodicamente...
Animali da Compagnia

Equitazione: le diverse discipline esistenti

Il mondo equestre presenta un'ampia varietà di discipline differenti. Decidendo di voler iniziare a praticare questo sport, risulta essere estremamente necessario conoscere le diverse discipline esistenti. Di certo, rivolgendovi ad un insegnante di equitazione,...
Animali da Compagnia

Come allevare il topo ballerino

In questa guida dedicata al meraviglioso mondo degli animali, vedremo come allevare il topo ballerino, uno tra i roditori più simpatici e divertenti che ci siano in circolazione. Questo animaletto è particolarmente delicato ed ha bisogno di cure mirate...
Animali da Compagnia

Gli animali domestici più strani del mondo

Chi ama gli animali, sa che senza di loro la vita non sarebbe la stessa. Anche se non sono dotati del dono della parola, spesso e volentieri potremo dire che riescano a capirci più di certi esseri umani. Fedeli compagni di viaggio, ci tengono compagnia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.