Come allestire un terrario per grilli

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Siete appassionati di insetti e ne conoscete tutte le specie e tutte le peculiarità, tanto da essere disposti a tenerli in casa propria? Bene, allora sicuramente vi interesserà questo articolo dedicato al mondo degli insetti, ed in particolare ad una specie molto simpatica, i grilli. Questi saltellanti animali, appartengono alla famiglia degli ortotteri, che si contraddistinguono per il loro colore verdastro, nero o bruno, e per il fatto che alcuni tipi sono capaci di produrre un canto molto simile a quello delle cicale. I grilli diventano spesso cibo per altri insetti come sauri, ragni, roditori ed anfibi. Se perciò volete tenerli in casa al sicuro, dovrete costruirgli un riparo. In questo articolo pertanto, vedremo come allestire un terrario per grilli.

25

Occorrente

  • Scatola di plastica (faunabox)
  • rotolini della carta igienica o cartoni delle uova
  • scatoletta di plastica
  • terra
35

Per prima cosa dobbiamo procurarci un contenitore dove far alloggiare i grilli, che potrà essere un faunabox, ovvero una scatola di plastica comunemente venduta nei negozi di animali come acquario per pesci rossi; oppure si può utilizzare una scatola di plastica trasparente come quelle che si trovano da ikea o nei negozi di hobbistica.

45

Una volta acquistato il contenitore, dobbiamo allestirlo in modo da ricreare l'ambiente ideale per la vita dei nostri insetti. Come prima cosa posizioniamo i rotolini della carta igienica o i cartoni delle uova su un lato della scatola. Poi posizioniamo una scatoletta di plastica contenente la terra in un qualunque punto della scatola, che servirà ai grilli femmina per deporre le uova, perciò metterla in maniera che sia raggiungibile da queste ultime. Infine mettiamo il cibo che sarà costituito da mangime per pesci, croccantini per cani o gatti, mela, arancia, fiocchi d'avena e pane.

Continua la lettura
55

Per quanto riguarda l'allevamento di questi particolari animali, dobbiamo sapere alcune importanti informazioni. I grilli dovranno stare ad una temperatura ideale di venticinque gradi, ma li potremo tenere a temperatura di casa. I grilli per bere, oltre alla fetta di mela o di arancia di cui si nutriranno, avranno bisogno anche di acqua che assumeranno tramite un batuffolo di cotone imbevuto. Per la riproduzione fanno tutto da soli, ma per il mantenimento delle uova dovremo cercare di tenerle ad una temperatura di circa 30 gradi perché in questo modo si accelereranno i tempi di schiusa. Infine, una volta al giorno tramite uno spruzzino dovremo bagnare la terra dove sono contenute le uova. Seguendo questi semplici consigli in breve tempo i grilli diventeranno sempre più numerosi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come allestire il terrario per un camaleonte

La passione per gli animali sembra proprio non conoscere confini: fino a qualche anno fa, infatti, gli unici animali domestici che venivano adottati dagli esseri umani erano solo ed esclusivamente il cane e il gatto; poi si è passati via via con conigli,...
Rettili e Anfibi

Come organizzare il terrario per l'iguana

L'iguana è un animale simile alla lucertola scoperta da Darwin nelle isole Galapagos. In Italia non è possibile trovarle allo stato brado, ma solo in cattività; i negozi per animali, oltre a vendere questi rettili, sono forniti di materiali adatti...
Rettili e Anfibi

Come allestire una gabbia per camaleonti

Nelle abitazioni, oggi è possibile accudire animali esotici, spesso considerati pericolosi da molti. Non fa parte di questa categoria il camaleonte, rettile che riesce a mutare il proprio colore per mimetizzarsi con l'ambiente che lo circonda. Se avete...
Rettili e Anfibi

Come costruire un terrario per rane

Il terrario è una funzionale struttura che consente di ospitare diverse specie di piante e soprattutto di animali; infatti in riferimento a questi ultimi è importante sapere che è particolarmente indicato per rettili ed anfibi. Se dunque avete intenzione...
Rettili e Anfibi

Come Costruire un terrario per le tartarughe di terra

Hai trovato delle tartarughe in giardino e non sai dove metterle? Sono nate delle nuove tartarughe? Se rientri in questi casi e non vuoi lasciarle libere per il giardino sei sul sito giusto! Questa Guida spiega come costruire un ottimo terrario per le...
Rettili e Anfibi

Come realizzare un terrario all'aperto per camaleonti

In questo articolo ci dedicheremo la nostra attenzione ad un argomento molto particolare. Parleremo di un animale non proprio comune, ovvero, parleremo del camaleonte. Si tratta di un animale esotico, che cambia il colore della sua superficie in base...
Rettili e Anfibi

Come costruire un terrario per l'iguana

Se siamo degli amanti degli animali e ci piacerebbe poterci prendere cura di alcuni di loro adottandoli, per prima cosa dovremo verificare che l'ambiente in cui decideremo di farli crescere sia adatto alle loro esigenze. Ogni tipo di animale è abituato...
Rettili e Anfibi

Come riscaldare un terrario per serpenti

Avere degli animali domestici è quasi una necessità per milioni di persone. La compagnia di queste creature diventa essenziale per il nostro benessere. Chi possiede un cane o un gatto sa bene quanto le giornate sarebbero vuote senza di loro. Ma c'è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.