Come allestire una gabbia per pappagalli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando decidiamo di adottare un animale, dobbiamo prima di tutto essere in grado di garantirgli tutte le cure necessarie, dovremo dargli sempre da mangiare e dedicargli un po' del nostro tempo. È molto importante che ogni animale abbia uno spazio dedicato a lui e per realizzarlo correttamente non dovremo fare altro che seguire una delle moltissime guide presenti online, che ci spiegherà quali sono tutte le esigenze del nostro animale che dovremo soddisfare. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad allestire una bellissima gabbia per pappagalli.

26

Innanzitutto è necessario assicurarsi che la gabbia sia abbastanza grande per ospitare il pappagallo e tutti i suoi rifornimenti; una gabbia di dimensioni insufficienti potrebbe essere causa di disagio e sofferenza per l'animale. La maggior parte dei pappagalli tendono a trascorrere la maggior parte del loro tempo nella parte superiore della gabbia, quindi, la maggior parte degli accessori vanno posizionati in quella zona.

36

Aggiungere dei giocattoli da masticare all'interno della gabbia. I pappagalli tendono a masticare qualsiasi oggetto di legno, quindi i giocattoli di legno sono una buona opzione per tenere occupato l'uccello. In caso contrario, il pappagallo sarà tentato a masticare altri oggetti intorno ad esso, rischiando così di danneggiare anche la gabbia stessa. Aggiungere alcuni giocattoli colorati che fanno rumore per intrattenere il pappagallo.

Continua la lettura
46

Rivestire il fondo della gabbia con della carta di giornale e cambiare quest'ultima ogni giorno, se possibile. La maggior parte delle gabbie ha un cassetto scorrevole che rende più facile questa operazione. Non permettere mai al pappagallo di vivere in una gabbia sporca, perché questo potrebbe essere causa di numerose malattie per l'uccello. È consigliabile utilizzare della carta di colore bianco, in modo da poter controllare più facilmente eventuali variazioni di colore degli escrementi del pappagallo, che potrebbero indicare un problema di salute.

56

Posizionare la gabbia in prossimità di una finestra in modo da dare la possibilità al pappagallo di guardare fuori e per fargli godere dell'aria fresca nelle belle giornate. Evitare di utilizzare noci tritate o pannocchie di mais nella lettiera perché potrebbero dare luogo alla formazione di batteri quando si bagnano.

66

A questo punto, la nostra guida è finalmente giunta al termine. Tutto quello che ci resta da fare per riuscire a realizzare una bellissima gabbia per i nostri pappagalli, sarà leggere con attenzione tutte le indicazioni riportate nei passi precedenti ed acquistare tutto il materiale necessario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Le specie di pappagalli parlanti

I pappagalli appartengono all'ordine Psittaciformi. Si differenziano in circa 353 specie distribuite in America centrale e meridionale, Asia, Africa, Australia e Oceania. I pappagalli sono un gruppo molto vario, con dimensioni che vanno dai 10 cm al metro...
Volatili

5 regole d'oro per la cura dei pappagalli

I pappagalli sono animali di compagnia molto simpatici, oltre ad essere bellissimi dal punto di vista estetico, con il loro piumaggio colorato. Tuttavia sono animali molto delicati e in quanto tali hanno bisogno di cure particolari, soprattutto durante...
Volatili

Come scegliere una gabbia per pappagalli di ogni specie

Esistono varie specie di pappagalli domestici, che si differenziano per forme e dimensioni. È tuttavia possibile allestire voliere che abbiano i requisiti idonei a soddisfare le esigenze proprie di ciascun tipo di questi fantastici uccelli e quelle comuni...
Volatili

5 consigli per accudire un pappagallo

Come ben saprete, i pappagalli sono animali intelligenti, ma molto istintivi. Esistono tantissimi esemplari di pappagalli, ed ognuno possiede caratteristiche ben diverse, quindi se siete certi di voler acquistare uno di questi volatili, prendetevene uno...
Volatili

Come gestire i pappagalli in attività

I pappagalli sono degli uccelli tropicali che presentano come tutte le altre razze delle sotto-specie, con diversi colori e con un piumaggio differente. Allevare un pappagallo non è molto semplice, bisogna infatti avere molta cura e attenzione. Se una...
Volatili

Come far riprodurre in cattività una coppia di cocorite

La cocorita o pappagallino ondulato (Mellopsittacus undulatus), è il pappagallo più comunemente venduto in tutto il mondo come uccello domestico. Si tratta di un pappagallo di piccole dimensioni, originario dell'Australia: gli esemplari selvatici presentano...
Volatili

Come svezzare un pappagallo cenerino

Il pappagallo cenerino è un uccello molto intelligente, nonché un ottimo compagno di vita. Esso generalmente presenta un colore grigio polveroso, una coda di colore rosso vivo e gli occhi arancioni. È conosciuto come l'"Einstein" dei pappagalli per...
Volatili

Come addomesticare un pappagallo

Tra gli animali domestici più popolari, generalmente ricordiamo i cani ed i gatti. Ma anche gli uccelli occupano un posto rilevante tra quelli più amati dalle famiglie che decidono di prendersene cura. I pappagalli, in maggior misura rappresentano dei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.