Come allevare cuccioli di Labrador

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Decidere di allevare dei cani in modo da poterne vendere i cuccioli o semplicemente perché siamo appassionati ad una razza è sempre una decisione da prendere dopo una lunga riflessione. L'allevamento amatoriale di cuccioli va infatti affrontato solo se si ha davvero passione, ma soprattutto se abbiamo uno spazio ampio e una mediocre somma da spendere. Deciso di intraprendere questa strada, vediamo alcuni consigli su come affrontare lo svezzamento e la crescita dei nostri cuccioli, in particolare qui di seguito vedremo come allevare i cuccioli della bellissima razza del labrador.

27

Occorrente

  • Grandi spazi
  • Carne fresca
  • Alimento per cuccioli
37

Nozioni sulla razza

Per sapere come gestire l'allevamento di questa razza, dobbiamo partire dalle caratteristiche generali che distinguono il labrador. Innanzitutto bisogna sapere che il labrador è un cane di taglia medio-grande e che arriva a pesare fino a 35 kg in media, per questo motivo l'ideale è avere a disposizione un grande giardino sia per i genitori che per i cuccioli. I cani di questa razza hanno un temperamento molto tranquillo, sono molto giocherelloni e socievoli con i bambini, per cui hanno bisogno di giochi modesti, senza pretese. È importante che questa razza non venga trascurata altrimenti tende ad ingrassare con conseguenti problemi fisici, per cui quando possibile coinvolgetela in giochi o passeggiate.

47

Svezzamento

Per quanto riguarda l'allevamento del labrador a partire da genitori che sono già nella nostra famiglia, per i primi due mesi i cuccioli possono essere lasciati alla cura della mamma, purché si tenga sempre sotto controllo lo stato igienico della cucciolata. Teniamo per i primi mesi i cuccioli in casa in modo che non subiscano traumatici sbalzi termici o vengano a contatto con potenziali batteri, almeno finché non arrivano le prime vaccinazioni. Superati i primi due mesi iniziamo lo svezzamento proponendo ai cuccioli tre pasti al giorno a base di carne fresca macinata o anche delle scatolette di cibo da svezzamento, aggiungendo sempre del pasto secco per cuccioli fino ai 3 mesi. Non appena i cuccioli avranno superato i 3 mesi passiamo a 2 pasti al giorno con la sola carne macinata e del riso soffiato, mettendo sempre a disposizione dei cuccioli dell'acqua fresca.

Continua la lettura
57

Crescita e gioco

Ora che i cuccioli sono più indipendenti possiamo tenere i labrador all'aperto, in giardino o su un grande terrazzo, purché nello spazio a loro disposizione ci siano a disposizione le ciotole con l'acqua e dei giochi che li tengano impegnati. Ogni cane ha bisogno del suo spazio per cui cerchiamo di dedicare una cuccia ognuno. Portiamo fuori i labrador almeno due volte al giorno se non abbiamo a disposizione un giardino e questo per favorire lo sviluppo del fiuto, l'attività fisica e la socializzazione con gli altri cani o le persone.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il labrador è una razza molto intelligente per cui è facile da addestrare già nei primi mesi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Adottare un labrador: consigli utili

Se avete deciso di prendere con voi un cucciolo di cane, la prima cosa, fondamentale da sapere è che vi state impegnando ad accudire e ad assolvere a tutte le necessità di un essere vivente che dipenderà completamente da voi. Il suo sguardo sarà...
Cani

5 curiosità sui Labrador

La compagnia e l'affetto di un cane sono irrinunciabili per un numero crescente di persone. Nella maggioranza dei casi il cane diventa a tutti gli effetti un membro della famiglia. Condivide quotidianamente i nostri spazi, dorme con noi e ci accompagna...
Cani

Come insegnare al Labrador a non mordere

Un buon padrone deve sempre essere in grado di educare nel modo corretto il proprio cane. Il buon comportamento di questo animale dipende infatti da ciò che il padrone è in grado di insegnargli, soprattutto durante i primi anni di vita. Tra le razze...
Cani

Tutto sul Labrador Retriever

Chi possiede un animale domestico sa bene che, se da un lato adottare un cane è sicuramente una grossa responsabilità, dall'altra è una esperienza veramente unica e ricca di gratificazioni. Quando decidiamo di prenderci cura di un cucciolo, infatti...
Cani

Come alimentare i cuccioli di cane

Alimentare i cuccioli di cane è un procedimento che richiede particolari cure ed attenzioni. Nelle prime quattro settimane, infatti, i cuccioli si nutrono solo del latte della mamma. Si tratta di un alimento ricco di proteine, grassi e sali minerali,...
Cani

Alano: i cuccioli e l'addestramento

Educare in modo corretto un cane è un ottimo modo per rendere felice il cane e farlo integrare al meglio nella società, in particolar modo se esso deve essere messo a contatto con bambini o è di grande taglia. In questa guida vorremmo parlarvi del...
Cani

Come allevare cani di razza

I cani si sa, sono i migliori amici dell'uomo, ma sono anche degli esseri viventi e come tali devono essere educati. Non tutti infatti riescono ad essere dei buoni padroni e ad insegnare al proprio cane la maniera migliore di comportarsi, soprattutto...
Cani

Cose da sapere quando si adottano cuccioli di cane

Adottare un cucciolo di cane è un'esperienza unica ma contemporaneamente richiede l'assunzione di responsabilità non indifferenti.Possedere un cane infatti non significa trovarsi di fronte a un giocattolo: esso va trattato come se fosse un essere umano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.