Come Allevare E Far Riprodurre Il Black Molly

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il Black Molly è un grazioso pesciolino che appartiene alla famiglia delle Pecilidi, una specie che, incredibile ma vero, non esiste in natura. Essa è stata creata con sapienti selezioni facendo accoppiare esemplari della stessa famiglia, seguendo le leggi della genetica. Si tratta di uno tra i più richiesti pesci d'acquario, per una serie di motivi più o meno validi. Alcuni lo considerano molto elegante, mentre altri apprezzano la sua colorazione scura ed il suo contrasto con i colori vivaci degli altri pesci da acquario. Di seguito troverete una semplice guida che passo dopo passo vi spiegherà come allevare a far riprodurre un Black Molly.

27

Occorrente

  • Un acquario, alcuni esemplari di Black molly
37

Il Black Molly ha un'indole molto mite e socievole, al contrario di altri esemplari di pesci da acquario. Armati di una buona dose di pazienza potrete insegnarli a prendere il cibo direttamente dalle vostre mani. Potete tranquillamente metterlo in un acquario insieme ad altre specie di pesci, purché questi non siano troppo grandi oppure aggressivi: questa specie, proprio a causa della sua indole piuttosto tranquilla e pacifica, non è in grado di difendersi.

47

Questo tipo di pesce predilige l'acqua leggermente salmastra per cui, per mantenerlo in buona salute, potrete aggiungere una manciata di sale da cucina nella vasca in cui vive. Il Black Molly a livello di alimentazione preferisce il cibo secco di qualsiasi tipo, senza escludere la somministrazione di alimenti vivi, a patto che siano in minime dosi e che ciò avvenga una volta ogni tanto. Se notate che di punto in bianco al vostro animale si raddrizzano le scaglie, non preoccupatevi: questo è dovuto ad un'indisposizione dovuta all'eccessiva somministrazione di cibo fresco. L'unica cosa da fare è il passare ad un cibo preconfezionato per un determinato lasso di tempo.

Continua la lettura
57

Questo pesce appartiene ad una specie prevalentemente fitofaga (che si ciba cioè di vegetali), di conseguenza potrete nutrirlo con alcuni dei mangimi acquistabili in commercio. Inoltre potete integrare la sua dieta, di tanto in tanto, somministrandogli della verdura tagliata in piccole parti. Anche in questo caso è preferibile non esagerare, per evitare eventuali problemi di alimentazione.

67

Il Black Molly si riproduce molto facilmente anche in piccoli acquari: quando la femmina è in procinto di partorire devi isolarla in una vaschetta da parto (è una piccola vaschetta trasparente che si introduce nell'acquario) ed appena noti che i piccoli sono nati devi subito allontanarla. Gli avannotti si nutrono con lo stesso cibo secco degli adulti, devi però avere l'accortezza di sminuzzarlo in polvere sottilissima.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I pesci d'acquario sono molto delicati: fai attenzione e non bruciare le tappe!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Guida ai più bei pesci tropicali

I pesci tropicali sono molto diversi tra loro e mentre alcuni sono aggressivi, altri hanno invece un'indole più tranquilla. Inoltre, ognuno ha delle esigenze particolari che devono essere considerate, prima di trasferirli in un acquario. A tale proposito,...
Pesci

10 pesci tropicali per l'acquario

Se avete intenzione di allestire un acquario tropicale oltre a rendere l'habitat simile a quello naturale di questa zona del mondo, quindi inserendo piante, sassi, sabbia e filtri biologici, è importante scegliere i pesci in base a colore, specie e dimensioni....
Pesci

Acquario: come scegliere i pesci d'acqua dolce

Gli animali acquatici vivono in un ambiente ben preciso, l'acqua. Tuttavia non tutte le tipologie di acque sono uguali, di conseguenza le specie sviluppatesi in una determinata zona, in acqua salata o dolce, differiscono di molto, e spesso possono risultare...
Pesci

Come allevare una velifera in acquario

L'acquario è una sorta di contenitore trasparente, le cui pareti sono composte da lastre di vetro. Esso permette l'allevamento di pesci, anfibi, crostacei e molluschi e anche la coltivazione di piante palustri e acquatiche. Il più delle volte presenta...
Pesci

I principali pesci marini per acquario

Prendersi cura del proprio acquario potrebbe non essere affatto semplice. Ciò significa non solo eseguire la giusta manutenzione, ma informarsi al meglio anche sulla tipologia di pesci da poter inserire al suo interno. Infatti, integrare dei nuovi pesci...
Pesci

Come allevare un black moor

Chi è veramente appassionato del mondo animale non potrà di sicuro rinunciare alla presenza di un acquario nella sua abitazione. I pesci che si possono ospitare in casa variano ovviamente in funzione degli spazi a disposizione e delle scelte del loro...
Invertebrati e Insetti

Come allevare le dafnie

Se per i pesci del vostro acquario marino avete bisogno di cibo vivo, allora vi conviene organizzare la coltura delle dafnie. Si tratta di piccolissimi esemplari appartenenti alla famiglia dei crostacei, e per riprodurle basta soltanto un minimo di tempo...
Pesci

Come allevare le meduse in un acquario di casa

Le meduse vengono da sempre ritenuti degli animali planctonici tanto misteriosi quanto incantevole, grazie alle loro forme armoniose e curvilinee. Nell'ultimo decennio, il fascino delle meduse hanno introdotto la moda del loro allevamento all'interno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.