Come allevare ed alimentare i ciclidi nani

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I ciclidi nani sono dei coloratissimi pesciolini, originari dell'America Latina. Si definiscono “nani” perché raggiungono una dimensione di massimo 12cm. Hanno un corpo di forma allungata, dai colori vivaci.
I ciclidi nani dimostrano una particolare predisposizione alla socialità. Tollerano tranquillamente la convivenza in piccoli spazi, anche con pesci di altre specie. Inoltre, non causano danni eccessivi all’ambiente dell’acquario.
Allevare ed alimentare correttamente i ciclidi nani non necessita di particolari accortezze. Dovrete solo seguire delle semplici regole.
In questo tutorial, vi illustreremo come fare, indicandovi il corretto procedimento.

27

Occorrente

  • Acquario di medie dimensioni
  • Fondale con foglie (o sabbia), piantine e sassi
  • Temperatura tra i 20°C ed i 30°C
  • Riscaldatore di acqua
  • Filtri spugna (per la pulizia dell’acquario)
  • Mangime a base di crostacei, artemie, fiocchi e carne
37

ALLEVARE I CICLIDI NANI: PREPARAZIONE DELL’ACQUARIO.
La scelta dell’acquario è un elemento fondamentale per allevare correttamente i ciclidi nani.
Optate per una vasca di dimensioni medie, che si aggiri intorno ai 70x30cm.
Sul fondale, disponete delle foglie secche scure, tipo quercia o castagno. In alternativa, potete stendere un sottile strato di sabbia, sempre di colore scuro. Così facendo, i pesci troveranno facilmente il cibo finito sul fondo.
Ricordate che i cilidi nani sono pesci non aggressivi. Possono condividere l’ambiente con altre specie, purché tropicali.

47

COME ALLEVARE I CICLIDI NANI: LUMINOSITA’ E TEMPERATURA.
Vi consigliamo di disporre l’acquario in un punto non particolarmente luminoso. Troppa luce spaventerebbe i ciclidi.
Un importante aspetto è la temperatura dell’acqua. I ciclidi nani sono pesci tropicali e vivono in ambienti non inferiori ai 20°C e non superiori ai 30°C.
Dovete acquistare un riscaldatore, così da mantenere costante la temperatura.
Pulite l’acqua ogni due settimane, aiutandovi con dei filtri a spugna.
Inoltre, disponete sul fondo sassi e piantine. Agevolerete la riproduzione dei ciclidi, dando loro la possibilità di depositare le uova.

Continua la lettura
57

COME ALIMENTARE I CICLIDI NANI: SOMMINISTRAZIONE DEL CIBO.
I pesci tropicali, in genere, necessitano di cibo vivo, con almeno il 70% di proteine. Potete alimentare i ciclidi con crostacei, artemie o mangimi in fiocchi. Non somministrate il mangime più di due volte al giorno. Il cibo in eccesso, infatti, rimane sul fondo, contaminando l’acqua.
Se gradite, potete somministrare ai ciclidi anche della carne, mescolata con molliche di pane.
Importante avvertenza. Quando i ciclidi depositano le uova, queste presenteranno un vivace colore rosso. Non vi sarà difficile distinguerle. Per i primi giorni di vita, i pesciolini assumeranno il cibo solo dalla madre, che avrà un comportamento molto protettivo. Non spaventatela!
La durata media della vita dei ciclidi nani si aggira intorno ai 5 anni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se acquistate nuovi pesci, ricordate di metterli in quarantena prima di introdurli nell’acquario. Eviterete la diffusione di virus e malattie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come allevare le anguille

Se abbiamo la passione per l'itticoltura, possiamo cimentarci nell'allevamento delle anguille creando un habitat su misura per loro affinché possano svilupparsi regolarmente. Nello specifico si tratta di realizzare una vasca, munirla di un ossigenatore...
Pesci

Come alimentare le carpe koi

Le carpe koi sono essenzialmente dei pesci ornamentali, molto longevi e facili da addestrare, che si adattano facilmente a vivere nei normali laghetti da giardino. Per permettere che crescano bene bisogna curarli e dedicargli le giuste attenzioni. Prendersene...
Pesci

Come allevare dei pesci gatto

Quella della pesca è un'attività - e una passione - che coinvolge migliaia di italiani. L'amore per questa pratica è da sempre presente nel nostro Paese. Il pesce è parte integrante della nostra cultura gastronomica da millenni. Per questa ragione...
Pesci

Come allevare i gamberetti d'acqua dolce

L’allevamento di gamberetti d'acqua dolce è un settore in crescita. Ne esistono diverse varietà ma tutte con esigenze differenti. Le Caridine, ad esempio, sono molto più difficili da allevare rispetto alle Red Cherry e le Yellow. I gamberetti d'acqua...
Pesci

Come allevare una coppia di scalari

Con le loro pinne ventrali filamentose e l'alternanza di bande nere sul corpo argenteo, gli scalari sono una delle specie ittiche d'acqua dolcevita più diffuse negli acquari di tutto il mondo. In questa guida vedremo, nello specifico come allevare una...
Pesci

Come allevare i piranha

Possedere un animale domestico è piuttosto comune, ma molte persone preferiscono avere in casa un acquario pieno di pesci esotici, tra cui i famosi piranha. I piranha sono pesci tropicali combattivi: tra le specie più pericolose del regno acquatico,...
Pesci

Come allevare i platy

Prendersi cura della flora e della fauna dei nostri acquari è un impegno tutt'altro che trascurabile. In questo ambiente, infatti, spesso si ritrovano a convivere pesci e piante acquatiche che provengono da ogni parte del mondo e ognuno di essi necessita...
Pesci

Come allevare i pesciolini neon

Con questa guida vedremo come allevare i pesciolini neon. Il suo nome scientifico è Paracheirodon innesi ed è un pesce adatto ad un acquario tropicale. È molto piccolo, circa 4 cm di lunghezza ed il suo colore predominante è il verde. Il suo corpo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.