Come allevare farfalle e falene

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Sia le farfalle che le falene appartengono alla famiglia dei lepidotteri e ne esistono più di 150 mila specie, ma solo una piccola parte sono farfalle diurne, mentre tutte le altre vivono di notte (le falene). Entrambe le specie hanno una vasta gamma di dimensioni e colori e sono molto amate dai collezionisti e dai cultori. A tale proposito, ecco una guida con alcuni consigli su come allevare farfalle e falene.

25

Occorrente

  • Contenitori adeguati ai cicli di vita
  • Cibo a seconda della specie
  • Termostato ed umidificatore
35

Usare frutta zuccherina

Le farfalle si riconoscono per i loro colori intensi, le antenne clavate ed il corpo esile. In stato di riposo, posizionano le ali sopra al dorso, a libro. Le falene, invece, sono quasi tutte notturne ed hanno colori più sbiaditi. Le antenne sono sottili e filiformi, le ali posteriori si incastrano su quelle anteriori, a tetto. Le farfalle adulte si nutrono del nettare dei fiori, della linfa fermentata, dei frutti e delle carcasse in decomposizione. Per fornirgli del cibo potrai usare della frutta zuccherina molto matura, come ad esempio banane, pesche, albicocche e quant'altro.

45

Procurare piccole scatole di plastica

Per allevare farfalle o falene parti dalle uova. Puoi procurartele da altri allevatori o negozi di animali specializzati, per iniziare procurati delle piccole scatole di plastica con alcuni rametti di quercia. Il primo bruco, va prelevato e separato dalle altre uova. Collocalo in un contenitore insieme ad alcune foglie fresche e della carta assorbente. Queste ultime vanno sostituite spesso. Non maneggiare il bruco. Tuttavia se necessario, usa un pennello morbido e molto fine. Non muoverlo durante il periodo della muta, per non compromettere il processo di sviluppo. Successivamente, trasferisci il bruco di farfalle e falene in un involucro più grande o in terrario della misura di 120x80x80. Collocaci un piccolo vaso con dell'acqua ed alcuni rami della pianta prediletta dall'insetto. Fai attenzione all'imboccatura del recipiente, per evitare che il bruco anneghi. La temperatura ideale per le specie autoctone, tropicali o temperate oscilla tra i 22 ed i 25 gradi. L'umidità, non è inferiore ai 75 gradi. Pertanto, procurati un termostato ed un umidificatore.

Continua la lettura
55

Utilizzare un vaporizzatore

Nel periodo primaverile, le tue farfalle o falene va utilizzato un vaporizzatore, specialmente nelle giornate più calde. Rispetta però i parametri di umidità. Pulisci ogni giorno e con costanza il loro nido e metti a disposizione, un preparato di miele e zucchero in egual misura. Questo composto fornirà un apporto nutritivo più sostanzioso alle tue farfalle o falene. Tra le specie da allevare, ti consiglio le “Lycaenidae”. Sono farfalle molto piccole e colorate. Per salvaguardare la sopravvivenza di questi esemplari e la loro riproduzione, assicura loro un clima adeguato, un'alimentazione corretta, un ambiente pulito e spazioso e un habitat ideale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Come allevare le farfalle in giardino e in serra

Allevare delle farfalle è piuttosto semplice, ed è una pratica in forte espansione anche in Italia. In riferimento a ciò nei passi successivi troverete una guida dettagliata su come allevare le farfalle in un giardino o in serra, e nel contempo anche...
Invertebrati e Insetti

Come nasce una farfalla

La farfalla è un insetto che appartiene all'ordine dei Lepidotteri. Il suo corpo è diviso in tre parti: testa, torace e addome. Ha quattro ali, sei zampe e due antenne posizionate proprio sul capo. È inoltre dotata di una piccola proboscide con la...
Invertebrati e Insetti

Come sbarazzarsi dei gechi in giardino

I gechi non rappresentano un pericolo per gli esseri umani e neanche per la casa. Molto spesso, però, pur non essendo dei parassiti, non sono degli ospiti ben graditi. Questi piccoli rettili si nutrono in modo particolare di veri parassiti e contribuiscono...
Invertebrati e Insetti

I differenti tipi di farfalle

Le farfalle sono sicuramente gli insetti più belli ed ammirati al mondo, soprattutto per la loro varietà di colori. Ne esistono di moltissime specie e tutte nascono da un uovo e variano in dimensioni, forma e aspetto generale a seconda della specie....
Invertebrati e Insetti

Tutto sulla farfalla cobra

La Farfalla cobra è una grande falena appartenente alla famiglia delle Saturniidae, composta da più di 1800 specie. Questa farfalla, nota anche con il nome di Attacus atlas, è molto diffusa nelle foreste tropicali e subtropicali del Sud-Est asiatico,...
Invertebrati e Insetti

Come Allevare Un Bombyx Mori Per Ottenere Il Filo Da Seta

In questi tempi di crisi enorme, la produzione propria delle materie prime è importante per risparmiare molto: avendo le conoscenze giuste, il materiale necessario ed un'ottima pazienza, riuscirete ad ottenere degli incredibili successi. Una cosa che...
Volatili

Come riconoscere la Cavolaia maggiore

La cosa più bella dell'estate, è che si ha la possibilità di effettuare delle meravigliose gite in mezzo alla natura. In particolare, ciò si verifica se la meta che avete scelto è un agriturismo o un più spartano campeggio. A tal proposito, nei...
Invertebrati e Insetti

Come allevare i granchi di mare

Il mondo marino è sicuramente molto affascinante per via dei suoi scenari ed anche della sua fauna. L'acqua non è il vostro elemento naturale ma almeno una volta nella vita ne sarete rimasti affascinati ed avrete osservato non solo come si presenta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.