Come allevare i cardellini

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La casa rappresenta un luogo dove sentirsi a proprio agio. Quindi ogni soggetto decide di intraprendere i propri hobby. Come ad esempio per coloro che possiedono un giardino, possono dedicarsi al giardinaggio, e creare così delle aiuole con dentro vari fiori, o piantine. Per chi possiede uno spazio del genere, quindi con un giardino, è possibile adottare anche un animaletto a quattro zampe. Come un gatto, un cane, un coniglietto, ma anche un uccellino. Esistono in commercio delle voliere per contenere tanti uccelli di varie specie. In questa guida attraverso passaggi facili e veloci, vedremo come allevare i cardellini.

26

Occorrente

  • Cardellini di ambo i sessi
  • Gabbie
  • Mangimi specifici
  • Ambiente privo di umidità e con temperatura costante
36

La temperatura

Il primo passo per allevare i cardellini, è il seguente. I cardellini sono particolarmente sensibili agli sbalzi di temperatura, anche se non patiscono il freddo. Essi risentono di alti livelli di umidità, quindi bisogna scegliere un ambiente in cui vi sia un deumidificatore. Per mantenere una temperatura costante, si potrebbe anche ricorrere a un paio di stufe dalle dimensioni medio-piccole, naturalmente senza impostare una temperatura eccessivamente alta. Per quanto riguarda le gabbie, è opportuno sceglierne di grandi, in modo tale da lasciare un'ampia libertà di movimento ai volatili.

46

Il mangime

Il secondo passo per allevare i cardellini, è il seguente. Potrebbe sembrare banale, ma per allevare al meglio i cardellini, è importantissimo scegliere un mangime adeguato e nutriente. A tal proposito, esistono differenti scuole di pensiero che tengono conto del nutrimento più adatto. Ebbene, anche in condizioni di cattività, sarebbe il caso di basarsi sulla stessa tipologia di rotazione alimentare che il cardellino segue quando è in libertà. Di conseguenza, la varietà dei semi dovrà adattarsi alle diverse stagioni.

Continua la lettura
56

L'ambiente

Per favorire l'accoppiamento dei cardellini, bisogna fornire loro un'alimentazione specifica. Essi hanno bisogno di cibo ad elevato apporto proteico, per cui sarà necessario somministrare pastone, uova e larve di insetti. Dopo aver sistemato l'alimentazione, sarà necessario predisporre la gabbia per la cova delle uova. In questa fase, bisogna lasciare alla femmina lo spazio sufficiente per la nidificazione. Inoltre, occorre evitare contese fra i maschi nella fase di corteggiamento. In caso contrario, in un ambiente troppo ristretto, potrebbero diventare ancora più aggressivi. In questa guida attraverso passaggi semplicissimi, abbiamo visto come allevare i cardellini.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un consiglio che potete prendere in considerazione, è di sistemare al meglio la gabbia per i vostri cardellini.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come affrontare la muta dei cardellini

Quello che ci colpisce maggiormente nel cardellino è il piumaggio variopinto: sul dorso predomina una bella tinta bruna, con riflessi giallastri e sul ventre un bruno-rossiccio più chiaro; nero intenso è il colore delle ali e della coda. Questa bella...
Volatili

Come allevare i colombi

Siamo ben felici di approfondire un argomento molto bello ed importante, che può interessare i lettori che amano allevare degli animali, comodamente in casa o anche in qualche luogo adatto a loro. Nello specifico cercheremo d'imparare per bene come e...
Volatili

Come allevare i tacchini all'aperto

L'allevamento di animali all'aperto rappresenta un metodo naturale, sano e volto al benessere degli animali stessi. In particolare, allevare tacchini può essere l'ideale per chi abita in campagna e dispone di un ampio terreno. I tacchini sono infatti...
Volatili

Come allevare i lucherini

Se ami gli uccelli e decidi di allevare in particolare i lucherini, devi sapere quali sono i metodi più indicati ed efficienti per l'allevamento affinché questi tipi di uccelli possano vivere in modo salutare. In questa guida ti sarà spiegato in modo...
Volatili

Come allevare uno fenicottero

Animali straordinari per aspetto, movenze e colorazione, i fenicotteri amano stare liberi in natura, godendo degli ambienti e del cibo che questa gli offre. Pur tuttavia, se si desidera allevare uno di questi animali, è bene seguire scrupolosamente alcune...
Volatili

Come allevare un gufo

Adottare un animale è un atto di immensa gioia. La maggior parte di noi infatti ospita in casa un piccolo amico. I cani e i gatti sono sicuramente quelli più comuni. Ma tantissime persone si occupano quotidianamente anche di animali meno convenzionali,...
Volatili

Come allevare i pavoni

Se avete intenzione di allestire nel vostro giardino un sorta di pollaio, potete approfittarne per allevare i pavoni. Si tratta infatti di animali che hanno bisogno di uno spazio minimo per poter crescere sani, e soprattutto sviluppare un piumaggio bello...
Volatili

Come allevare un fagiano

Il fagiano appartiene alla famiglia delle Phasianidae. Molto diffuso sul territorio nazionale è in realtà originario dell'Asia. Esistono tante specie, ciascuna con caratteristiche diverse. In generale, però, il fagiano si presenta con un corpo slanciato,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.