Come allevare i pesci rossi in un laghetto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I pesci rossi, diversamente da come si vocifera da sempre, non sono adatti per essere rinchiusi in bocce di vetro.
Spesso muoiono di solitudine o nel caso opposto si azzuffano fra loro se forzati a vivere nella stessa boccia dalle dimensioni ridotte.
L'errore più comune che si commette è quello di acquistare l'animale credendo che sia semplice gestirlo, senza sapere le reali condizioni in cui dovrebbe vivere.
L'ideale sarebbe un laghetto (naturale o artificiale non importa, l'importante è che sia monitorato per poter intervenire personalmente in qualsiasi momento) dove poterli far sguazzare liberamente e felicemente, lontani dalla monotonia.
Una vasca di vetroresina o cemento, un laghetto artificiale insomma, sarebbe perfetto nel nostro giardino, donerebbe un tocco di classe in più arricchito con rocce ed alghe (sono sconsigliate quelle in plastica in quanto il pesce potrebbe ingerirle) ed accoglierebbe senza problemi i pesci.
In questa guida vedremo come allevare i pesci rossi in un laghetto.

26

Occorrente

  • Vasca in cemento
  • Decorazioni per la vasca
36

Badare alla nutrizione ed al metabolismo

I pesci rossi si nutrono di qualunque cosa gli capiti davanti ma in commercio è facile reperire il tipico mangime di cui vanno ghiotti; nei periodi caldi possiamo, senza esagerare, versargliene regolarmente un po' e per più volte al giorno, in base al numero di pesci presenti.
Nei periodi freddi invece, è opportuno essere più cauti e diminuire le razioni di cibo in maniera tale da far rallentare il loro metabolismo e far sì che siano loro a badare per sé.

46

Prestare più attenzione nei periodi freddi

In inverno si procacciano il cibo da soli quali foglie, residui di alghe, piccoli insetti.
Questo perché scendono in profondità alla ricerca del caldo, pertanto è opportuno che il laghetto sia alto 1 metro.
Sulla superficie è probabile che si formi del ghiaccio ed è nostra responsabilità provvedere a rimuoverlo per far circolare l'ossigeno necessario alle creature per vivere.

Continua la lettura
56

Evitare di sovraffollare il laghetto

Se i pesci in questione sono di grandi dimensioni è consigliabile tenerne 3 o massimo 4.
Questo perché le dimensioni non consentono una grande ospitalità ed oltre al maggiore accumulo di sporcizia da dover rimuovere necessariamente potrebbero finire per azzuffarsi fra loro.
Per far sì che non diventi uno stagno sporco è importante mantenere nitida l'acqua ed eventualmente inserire un aeratore per far circolare più ossigeno e ridurre la sporcizia.
Infine meno sono i pesci più sono favorevoli le condizioni per potersi riprodurre e far schiudere le uova senza predatori in agguato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rimuovere il ghiaccio nei periodi freddi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

10 consigli per allevare una tartaruga di acqua dolce

Facilmente reperibili nei negozi di animali o nelle fiere a prezzi accessibili, le tartarughe di acqua dolce hanno origini antichissime. Una corretta alimentazione ed il rispetto delle abitudini, le rendono molto longeve. Solitamente questi rettili sono...
Volatili

Come allevare lo zigolo

Lo zigolo è un uccellino originario dei Paesi Europei, diffuso anche in Italia, soprattutto al nord e al centro. Si riconosce facilmente dal colore giallo vivo della testa e dal marroncino chiaro del dorso. La colorazione del piumaggio permette di distinguere...
Rettili e Anfibi

Come allevare una tartaruga d'acqua

Quante volte, magari recandoti in un negozio ove si vendono pesci tropicali e similari, ti sei imbattuto in un grande acquario ove si trovano tantissime tartarughe d'acqua? Magari ne hai una anche tu, o magari stai pensando di prenderne una. Allevarla...
Rettili e Anfibi

Come allevare una tartaruga

Anfibi e rettili stanno sostituendo nelle case di molti italiani cani e gatti. La motivazione è piuttosto semplice: questi animali sono più semplici da gestire, non richiedono passeggiatine al parco, non sporcano, non perdono pelo e per alcuni sono...
Pesci

I pesci più ornamentali da mettere in un laghetto

Per avere un laghetto unico ed originale bisogna arricchirlo con dei pesci ornamentali che aggiungono colore e vivacità. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni consigli su tre specie di pesci ornamentali da mettere nel laghetto e che sono adatti...
Rettili e Anfibi

Tutto sulle tartarughe d'acqua

Allevare un animale non è un'operazione facile o banale. Questo perché quando si decide di allevare un animale bisogna conoscere le sue abitudini, lo stile di vita e l'habitat adatto. Questi sono tutti fattori fondamentali per permettere all'animale...
Pesci

Come allevare i piranha

Possedere un animale domestico è piuttosto comune, ma molte persone preferiscono avere in casa un acquario pieno di pesci esotici, tra cui i famosi piranha. I piranha sono pesci tropicali combattivi: tra le specie più pericolose del regno acquatico,...
Pesci

Come allevare i gamberetti d'acqua dolce

L’allevamento di gamberetti d'acqua dolce è un settore in crescita. Ne esistono diverse varietà ma tutte con esigenze differenti. Le Caridine, ad esempio, sono molto più difficili da allevare rispetto alle Red Cherry e le Yellow. I gamberetti d'acqua...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.