Come allevare i piccioni

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I piccioni o colombi fanno parte della grande famiglia dei colombidi ai quali appartengono non solo i colombi ma anche le tortore. Allevare i piccioni può rappresentare per qualcuno una semplice passione, ma può anche costituire fonte di guadagno. La carne del piccione è infatti una carne molto prelibata, dal sapore deciso che si presta molto bene per realizzazione di tanti piatti. Se anche voi siete interessati ai piccioni e volete sapere come si allevano, allora continuate a leggere questa guida e scoprirete come fare.

26

Occorrente

  • Voliere, cibo per piccioni
36

Voliera e libertà di volo

Come prima cosa bisogna sapere che il piccione è un uccello che ama la libertà e soffre se rinchiuso all'interno di voliere. Non di rado capita infatti di vederli svolazzare liberi e felici nei cieli sopra le campagne o anche in città. Per allevare dei piccioni occorre prima di tutto avere un luogo in cui poter posizionare delle voliere in grado di ospitare i piccioni durante la notte. L'ideale sarebbe la campagna, o comunque in un orto o giardino. Nulla vi impedisce di posizionare una piccola voliera sul balcone di casa, ma ricordate che i piccioni sporcano parecchio e se non volete ritrovarvi il balcone ridotto ad un lettamaio, dovrete pulirlo tutti i giorni. Preferite quindi una zona libera e sopratutto fate in modo che la voliera abbia un apertura da permettere ai piccioni di entrare e uscire quando più ne hanno voglia. Ma soprattutto fatte in modo che l'apertura si fatta in modo da evitare l'ingresso in voliera ai predatori notturi.

46

Posizionamento dei nidi

I piccioni sono per natura animali fedeli che vivono in coppia per tutta la vita. Molto raramente noterete un piccione cambiare compagna, a meno chè questa non muoia. I piccioni si accoppiano generalmente 4 volte durante l'arco dell'anno e depositano ogni volta 2 uova che vengono covate per circa 16 - 19 giorni da entrambi i genitori. I nidi vanno posizionati in alto dentro alla voliera, magari scegliendo delle casette in legno. Dopo la schiusa delle uova, noterete i piccoli crescere ad una velocità incredibile e nel giro di poche settimane saranno in grado di lasciare il nido e spiccare il volo. Per nutrire i piccoli ci pensano i genitori attraverso un liquido prodotto nel loro gozzo e detto latte di gozzo.

Continua la lettura
56

Alimentazione del piccione

Per quanto riguarda l'alimentazione, il piccione mangia soprattutto semi, come mais, orzo, grano e quant'altro. In commercio potete trovare delle miscele di semi già pronte specifiche per piccioni. Ricordate comunque che se vivete il campagna e i piccioni sono lasciati liberi di volare, gran parte del cibo se lo procurano da soli nelle campagne. Ad ogni modo ricordate di posizionare le mangiatoie ad una certa altezza dal suolo in modo da evitare la contaminazione del cibo con gli escrementi degli animali. Lo stesso ragionamento va fatto per gli abbeveratoi, che andranno messi a debita altezza dal suolo e l'acqua dovrà essere cambiata regolarmente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il piccione per stare in salute deve essere libero, quindi fateli volare. Inoltre, fateli controllare regolarmente da un veterinaio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come allontanare dalle proprie case i piccioni

I piccioni sono degli uccelli molto carini e divertente quando si tratta di dare loro da mangiare. Tuttavia, non appena questi iniziano a depositarsi sul tetto della propria casa possono essere piuttosto fastidiosi, ma soprattutto causare danni alla struttura...
Volatili

Come si ammaestrano i piccioni viaggiatori

Nei tempi antichi i piccioni viaggiatori venivano utilizzati per trasportare i messaggi in altri luoghi. Al giorno d'oggi questi volatili vengono allenati durante il periodo primaverile, per dare resistenza ai muscoli e per abituarli agli spazi sconfinati...
Volatili

Come allevare i colombi

Siamo ben felici di approfondire un argomento molto bello ed importante, che può interessare i lettori che amano allevare degli animali, comodamente in casa o anche in qualche luogo adatto a loro. Nello specifico cercheremo d'imparare per bene come e...
Volatili

Come allevare i tacchini all'aperto

L'allevamento di animali all'aperto rappresenta un metodo naturale, sano e volto al benessere degli animali stessi. In particolare, allevare tacchini può essere l'ideale per chi abita in campagna e dispone di un ampio terreno. I tacchini sono infatti...
Volatili

Come allevare uno fenicottero

Animali straordinari per aspetto, movenze e colorazione, i fenicotteri amano stare liberi in natura, godendo degli ambienti e del cibo che questa gli offre. Pur tuttavia, se si desidera allevare uno di questi animali, è bene seguire scrupolosamente alcune...
Volatili

Come allevare un gufo

Adottare un animale è un atto di immensa gioia. La maggior parte di noi infatti ospita in casa un piccolo amico. I cani e i gatti sono sicuramente quelli più comuni. Ma tantissime persone si occupano quotidianamente anche di animali meno convenzionali,...
Volatili

Come allevare i pavoni

Se avete intenzione di allestire nel vostro giardino un sorta di pollaio, potete approfittarne per allevare i pavoni. Si tratta infatti di animali che hanno bisogno di uno spazio minimo per poter crescere sani, e soprattutto sviluppare un piumaggio bello...
Volatili

Come allevare un fagiano

Il fagiano appartiene alla famiglia delle Phasianidae. Molto diffuso sul territorio nazionale è in realtà originario dell'Asia. Esistono tante specie, ciascuna con caratteristiche diverse. In generale, però, il fagiano si presenta con un corpo slanciato,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.