Come allevare i piranha

Tramite: O2O 09/09/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Possedere un animale domestico è piuttosto comune, ma molte persone preferiscono avere in casa un acquario pieno di pesci esotici, tra cui i famosi piranha. I piranha sono pesci tropicali combattivi: tra le specie più pericolose del regno acquatico, questi piccoli pesci sono in grado di sterminare intere specie del regno marino per alimentarsi. L'alimentazione è un elemento molto importante perché i piranha, al contrario di quasi tutti gli altri pesci, si cibano di esseri viventi e non di alghe. In questa guida vedremo come allevare i piranha in un acquario tropicale.

27

Occorrente

  • Acquario capiente
  • Cibo
  • Arredamento
37

Curare la temperatura

La prima cosa da fare per allevare i piranha è curare la temperatura dell'acqua, che dovrà essere massimo sui 26/27 °C. Il piranha, infatti, prospera in ambienti mediamente caldi, ma se l'acqua si scalda troppo rischiano di morire, in quanto più è alta la temperatura meno ossigeno hanno a disposizione. Al contrario, se la temperatura è troppo bassa, rischiano di ammalarsi a causa del loro delicato sistema immunitario, insofferente alle temperature troppo rigide.

47

Pulire l'acquario

La capacità dell'acquario non deve essere inferiore ai 95 litri. I piranha, infatti, hanno bisogno di molto spazio per nuotare e per restare in buona salute, quindi controllate sempre il livello dell'acqua. Perché il piranha rimanga in salute dovrete, ovviamente, mantenere l'acquario pulito: controllate sempre il livello di usura dei filtri, e quando necessario sostituiteli. Cambiate spesso l'acqua ed eseguite una pulizia frequente di vetri e fondale.

Continua la lettura
57

Nutrire i pesci

L'alimentazione dei piranha deve avvenire una sola volta al giorno, utilizzando un quarto di tazza da tè con l'apposito cibo. I piranha si alimentano di pesci vivi quindi potreste utilizzare delle esche congelate o delle verdure lavate accuratamente. Non utilizzate mai i pesci rossi per alimentare i piranha, perché potrebbero trasmettere delle malattie. Un volta inserito il cibo nell'acquario, lasciate che i piranha si alimentino per almeno un paio d'ore e poi ripulite l'acquario dagli avanzi che altrimenti potrebbero ostruire i filtri.

67

Arredare l'acquario

Come decorazioni non utilizzate piante vere, i piranha potrebbero distruggerle. Acquistate casette o strutture entro cui i piranha possono nascondersi. Nonostante l'aspetto un po' truce i piranha sono dei giocherelloni. I piranha sono una specie che preferisce vivere tra i suoi simili, infatti non è consigliabile aggiungere all'acquario altre specie di pesci, in quanto potrebbero venire attaccati.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non inserite mai il vostro dito nella vasca dei piranha.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come allevare i gamberetti d'acqua dolce

L’allevamento di gamberetti d'acqua dolce è un settore in crescita. Ne esistono diverse varietà ma tutte con esigenze differenti. Le Caridine, ad esempio, sono molto più difficili da allevare rispetto alle Red Cherry e le Yellow. I gamberetti d'acqua...
Pesci

Come allevare una coppia di scalari

Con le loro pinne ventrali filamentose e l'alternanza di bande nere sul corpo argenteo, gli scalari sono una delle specie ittiche d'acqua dolcevita più diffuse negli acquari di tutto il mondo. In questa guida vedremo, nello specifico come allevare una...
Pesci

Come allevare i platy

Prendersi cura della flora e della fauna dei nostri acquari è un impegno tutt'altro che trascurabile. In questo ambiente, infatti, spesso si ritrovano a convivere pesci e piante acquatiche che provengono da ogni parte del mondo e ognuno di essi necessita...
Pesci

Come allevare le anguille

Se abbiamo la passione per l'itticoltura, possiamo cimentarci nell'allevamento delle anguille creando un habitat su misura per loro affinché possano svilupparsi regolarmente. Nello specifico si tratta di realizzare una vasca, munirla di un ossigenatore...
Pesci

Come allevare i pesciolini neon

Con questa guida vedremo come allevare i pesciolini neon. Il suo nome scientifico è Paracheirodon innesi ed è un pesce adatto ad un acquario tropicale. È molto piccolo, circa 4 cm di lunghezza ed il suo colore predominante è il verde. Il suo corpo...
Pesci

Come allevare gli Aphyosemion

Gli Aphyosemion sono pesci che provengono dall' Africa. Vi sono varie specie che appartengono a questo genere, alcune delle quali possono essere tenute in un acquario. La specie preferita in assoluto è Aphyosemion australe, la specie dei cosiddetti...
Pesci

Come allevare i pesci Discus

Allevare i pesci tropicali soprattutto della specie pregiata come i Discus, è un'attività piuttosto delicata ed impegnativa, in quanto richiede attenzione e competenza. Si tratta infatti, di esemplari molto colorati, belli da vedere e adatti anche per...
Pesci

Come allevare le meduse in un acquario di casa

Le meduse vengono da sempre ritenuti degli animali planctonici tanto misteriosi quanto incantevole, grazie alle loro forme armoniose e curvilinee. Nell'ultimo decennio, il fascino delle meduse hanno introdotto la moda del loro allevamento all'interno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.