Come allevare i vermi della farina

Tramite: O2O 11/09/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per chi ha un animaletto particolare, avere a che fare con queste piccole bestioline è una cosa all'ordine del giorno perché molti pesci e rettili hanno bisogno di essere nutriti con vermi e larve particolari. I vermi della farina sono larve di coleottero e per moltissimi animaletti sono una delizia incredibile. Naturalmente è possibile allevarli in casa in maniera molto facile perché hanno la caratteristica di moltiplicarsi ad una velocità incredibile e con un piccolo investimento iniziale potremmo dare da mangiare al nostro simpatico compagno tutti i giorni cibo fresco, vediamo come fare.

26

Occorrente

  • Due contenitori di plastica da 40l
  • Granaglie per alimentazione animale
  • Crusca
  • Ossa di pollo essiccate
  • Mele marce
36

Preparare il terrario

Per avviare un allevamento di larve servono pochissimi accorgimenti. Per iniziare occorre una coppia di scatole di plastica da una quarantina di litri, con il coperchio forato a buchi abbastanza piccoli in modo tale da consentire la traspirazione della nostra colonia senza fuoriuscite di ospiti. Occorrono due vasche separate, perché le larve e gli adulti devono essere isolati, in modo tale da poter controllare accuratamente i cicli.

46

Preparare il pastone

Preparate un pastone da mettere sul fondo della vasca, mescolando granaglie per alimentazione animale, un po' di farina integrale, crusca, ossa di pollo seccate e qualche pezzetto di frutta senza dimenticare una vaschetta con dell'acqua per mantenere elevato il tasso di umidità, in modo tale che la colonia possa prosperare. All'inizio dell'allevamanto tenete la seconda vasca vuota, perché nella prima fase del ciclo non serve.

Continua la lettura
56

Aggiungere le larve

Introducete nella vasca circa 700 grammi di larve acquistate vive presso una rivendita di prodotti per animali domestici. Questi dovrebbero bastare per garantire sia il nutrimento necessario per il vostro animaletto che un numero di esemplari sufficienti per fare che la colonia possa svilupparsi indipendentemente. Tenete d'occhio le larve, presto cominceranno a trasformarsi in insetti, prima però diventando pupe. Le pupe sono marrone scuro e quando cominciano a esserci gli adulti separate le larve degli esemplari maturi in modo tale che questi ultimi possano avere nuovo ciclo di riproduzione. Ricordati che possono volerci fino a 5 mesi perché la colonia si rinnovi in condizioni ottimali, cioè con la temperatura di circa 21 gradi. Ovviamente le larve non dovranno essere usate tutte come cibo, ma una parte deve arrivare a maturità per garantire il proseguimento. Se notate che la colonia scende troppo rapidamente di numero dovreste comprare un altro po' di larve per mantenere il regime necessario. Ricordate anche che variare la dieta delle larve consente una conseguente variazione della dieta per il vostro animaletto prediletto anche, in base alle indicazioni che vi saranno fornite dal veterinario.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non usate cassette di legno perchè le larve se le mangiano
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Come allevare i vermi coreani

Molti sono i pescatori che, trovando difficoltà nel reperire esce fresche prediligono allevare in modo proprio i vermi per poter pescare il pesce senza alcuna difficoltà. Esistono svariate tecniche per allevare i vermi coreani e, tramite questa guida,...
Invertebrati e Insetti

Come allevare i vermi da pesca

Tutti gli appassionati di pesca, sapranno che quando si parla di esche vive, si parla di vermi. Ne esistono di diversi tipi, quelli rossi ad esempio servono per pescare i pesci più piccoli. L'acquisto dei lombrichi può diventare una spesa onerosa per...
Invertebrati e Insetti

Come allevare lumache da compagnia

Tantissime persone nutrono un hobby davvero particolare, ovvero allevare lumache da compagnia. Ebbene sì, grazie a semplici ed utili consigli è possibile prendersi cura di questi animaletti favorendo la loro riproduzione. In questo modo, inoltre, non...
Invertebrati e Insetti

Come allevare le farfalle in giardino e in serra

Allevare delle farfalle è piuttosto semplice, ed è una pratica in forte espansione anche in Italia. In riferimento a ciò nei passi successivi troverete una guida dettagliata su come allevare le farfalle in un giardino o in serra, e nel contempo anche...
Invertebrati e Insetti

Come allevare le farfalle

La farfalla è senza ombra di dubbio uno degli esseri viventi più affascinanti che popolano la Terra. La sempre maggiore urbanizzazione, però, rischia di distruggere il loro habitat naturale e, di conseguenza, di mettere a rischio la stessa sopravvivenza...
Invertebrati e Insetti

Come allevare le coccinelle

Il termine coccinella deriva dal greco "Kòkkinos" o latino "Coccinus", che significa "rosso scarlatto". È proprio da tale caratteristica che deriva il nome di tali insetti. Fin dall'antichità sono considerate simbolo di buon auspicio, reputazione dovuta...
Invertebrati e Insetti

Come allevare le lumache in giardino

In anni recenti non sono pochi a chiedersi come allevare le lumache in giardino. L'elicicoltura, infatti, è un'idea interessante per mettere a frutto un piccolo appezzamento verde inutilizzato. Le chiocciole fanno parte della gastronomia tradizionale,...
Invertebrati e Insetti

Come allevare i granchi di mare

Il mondo marino è sicuramente molto affascinante per via dei suoi scenari ed anche della sua fauna. L'acqua non è il vostro elemento naturale ma almeno una volta nella vita ne sarete rimasti affascinati ed avrete osservato non solo come si presenta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.