Come allevare le formiche in un terrario

Tramite: O2O 14/02/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le formiche sono dei particolari animali dalle dimensioni molto ridotte, appartenenti alla famiglia degli insetti. Esistono moltissime specie di formiche che variano a seconda della zona di appartenenza del pianeta. Se siamo degli amanti di questo insetto e vogliamo studiarlo da vicino potremo provare a realizzare un bellissimo terrario. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad allevare correttamente una colonia di formiche, realizzando un terrario.

27

Occorrente

  • Terrario
  • Colonia di formiche
  • Formica regina
37

Prima di allestire un allevamento di formiche è necessario stabilirne la specie di appartenenza, onde poterle nutrire in maniera adeguata (ve ne sono infatti alcune, come quelle rosse, tendenzialmente carnivore, mentre altre granivore). Inoltre è indispensabile un terrario dalle dimensioni indicative di 30X15X20 o superiori, in vetro o plastica. Il coperchio deve aderire perfettamente ai bordi ed essere provvisto di piccoli forellini che consentano il ricambio dell'aria senza la fuoriuscita degli ospiti.

47

All'interno del terrario va disposto del terriccio fine o sabbia fino a circa 5 cm dal bordo, riproducendo così un habitat pressoché simile a quello di appartenenza, dando loro la possibilità di scavare e creare cunicoli e tunnel. È importante che la terra sia mantenuta umida durante il corso della vita del formicaio, in quanto l'assenza di umidità potrebbe seriamente compromettere l'esistenza dei piccoli ospiti.

Continua la lettura
57

A questo punto, per avviare il formicaio non vi resta altro che procurarvi 4 o 5 operaie ed una formica regina, altrimenti l'allevamento avrà vita breve. Quest'ultima non può essere acquistata, ma è possibile procurarne qualcuna mentre sciama in cerca di un compagno, in una sera di inizio estate o fine agosto, riconoscibile perché più grande rispetto alle operaie e col ventre ingrossato. Quelle che hanno perso le ali, sono già state fecondate e quindi sono delle potenziali fattrici. La regina non necessita di nutrizione perché alimenterà la covata con l'energia dei muscoli alari, mentre per le altre si consiglia la somministrazione di mezza larva di tenebrio per le carnivore oppure qualche fiocco d'avena o briciole di pane per le granivore.

67

A questo punto, dopo aver letto con attenzione tutte le indicazioni riportate in precedenza, saremo finalmente in grado di allevare correttamente una colonia di formiche, realizzando con le nostre mani un bellissimo terrario. In questo modo se siamo degli appassionati, potremo studiare da vicino il comportamento di questo particolarissimo insetto. Inoltre la realizzazione di questo terrario non richiede grandi spese, per cui potremo facilmente realizzarlo.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Individuiamo la specie di appartenenza della colonia, per poterla nutrire adeguatamente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Tutto sulle formiche

Le formiche assomigliano molto alle termiti, con cui vengono spesso confuse ma, a differenza di queste, le formiche possiedono una caratteristica importante: la vita stretta fra addome e torace. Molte persone credono che le formiche siano animali infestanti,...
Invertebrati e Insetti

Come utilizzare i tappetini riscaldanti per terrario

I terrari sono contenitori in cui allevare in casa animali esotici, rettili o insetti particolari. Essi sono composti, principalmente, da pareti in vetro, esattamente come gli acquari, e, in base alla specie ospitata, possono essere naturali ed essere...
Invertebrati e Insetti

Come scacciare le formiche senza pesticidi

Essere invasi dalle formiche è purtroppo un problema molto ricorrente e altamente fastidioso, a cui tutti prima o poi succede di incappare. Per quanto si cerchi di tenere tutto sempre perfettamente pulito, a volte basta qualche briciola dimenticata per...
Invertebrati e Insetti

Come identificare i vari tipi di formiche

Al pari di api e vespe, le formiche rientrano nella categoria degli insetti imenotteri. Come tutti gli altri appartenenti a questa categoria, tutte le formiche possiedono 3 paia di zampe e un corpo che può essere sezionato in testa, torace e addome....
Invertebrati e Insetti

Come allontanare le formiche alate

Gli insetti, quando si avvicinano alle nostre case, risultano essere sempre insidiosi: che siano scarafaggi, mosche, formiche o zanzare, quando decidono di riempire la casa, tutto diventa un vero e proprio incubo. Anche le formiche alate rientrano tra...
Invertebrati e Insetti

Come allevare le coccinelle

Il termine coccinella deriva dal greco "Kòkkinos" o latino "Coccinus", che significa "rosso scarlatto". È proprio da tale caratteristica che deriva il nome di tali insetti. Fin dall'antichità sono considerate simbolo di buon auspicio, reputazione dovuta...
Invertebrati e Insetti

Come tenere le formiche lontane dal cibo per animali

Avere degli animali domestici rappresenta un'autentica necessità per molti di noi; infatti cani, gatti ma anche altre creature sono presenze che ci offrono affetto incondizionato e compagnia. In molte case però è presente un problema comune sia in...
Invertebrati e Insetti

Ragni giganti: 5 esemplari da allevare in casa

Se siete appassionati di insetti ed in particolare dei ragni, è importante sapere che c'è la possibilità di allevarne alcuni giganti in casa, seguendo però delle specifiche linee guida indicate nei passi successivi. A tale proposito, ecco una lista...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.