Come allevare lumache da compagnia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tantissime persone nutrono un hobby davvero particolare, ovvero allevare lumache da compagnia. Ebbene sì, grazie a semplici ed utili consigli è possibile prendersi cura di questi animaletti favorendo la loro riproduzione. In questo modo, inoltre, non vi sarà alcun bisogno di catturare altre lumache. Ecco alcuni importanti suggerimenti che indicano come allevare lumache da compagnia.

26

Occorrente

  • Gabbia
  • Contenitore ben ventilato
  • Terriccio
  • Foglie
  • Sassi
  • Calcio
  • Cibo fresco
  • Acqua
36

Organizzare l'habitat

La prima cosa da fare è organizzare per bene l'ambiente dove si intende allevare le lumache da compagnia. Bisogna innanzitutto assicurarsi che il terriccio abbia una profondità di circa 5 cm e sia abbastanza umido. Se si dispone di un giardino è possibile utilizzarne il terriccio oppure basterà acquistare quello per i vermi. Inoltre le lumache devono essere allevate ad una temperatura non troppo alta, assicurandosi che la gabbia o il contenitore siano ben arieggiati.

46

Fornire cibo e la giusta fonte di luce

Per allevare in modo corretto le lumache da compagnia è opportuno fornire loro tutto ciò di cui hanno bisogno per crescere in salute, principalmente cibo e la giusta fonte di luce. Per quanto riguarda l'alimentazione, questi animali sono vegetariani quindi occorre fornire loro varie tipologie di cibo come cereali, semi, verdura e frutta, assicurandosi che non manchi mai la cosa principale, ovvero l'acqua. Per quanto riguarda la fonte di luce invece, le lumache sono animali notturni, infatti al primo fascio di luce tendono a ritrarsi nel loro guscio. Per vederle un po' attive però è possibile ricorrere ad un piccolo trucco, ossia spruzzarle con un po' di acqua aggiungendo dei sassi e delle foglie all'interno della gabbia. Per mantenere l'habitat sempre umido si consiglia di spruzzare dell'acqua nella gabbia almeno una volta al giorno.

Continua la lettura
56

Disporre le uova in un'altra gabbia

Le lumache tendono a riprodursi durante l'estate o la primavera e potrebbero deporre le uova spargendole per il terriccio. A seconda della specie delle lumache le uova potrebbero richiedere tempi differenti per schiudersi, in genere possono essere necessari 10 o 15 giorni, l'importante è avere molta pazienza. È preferibile inoltre dividere le uova dai genitori e disporle in un'altra gabbia fino a quando non si schiudono poiché i genitori potrebbero mangiarle. Una volta nate le piccole lumache, i loro gusci sono molto fragili quindi è meglio evitare di afferrarle. Per assicurare la giusta crescita è indicato aggiungere del calcio così da far sviluppare loro un guscio robusto. Infine, non bisogna mai dimenticarsi di fornire dell'acqua e del cibo fresco.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le lumache hanno bisogno di ossigeno, quindi è opportuno prediligere dei contenitori aperti dove allevarle
  • Assicurarsi di allevare le lumache ad una temperatura non troppo elevata

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Come allevare lumache

Al giorno d'oggi esistono numerose attività che sono in costante crescita e che possono diventare a lungo andare piuttosto redditizie per chi le pratica. Una di questa è sicuramente l'elicicoltura, ossia l'allevamento delle lumache per fini gastronomici....
Invertebrati e Insetti

L'allevamento delle lumache giganti

Le Chiocciole giganti africane (impropriamente chiamate lumache) appartengono al genere Achatina ed il loro allevamento è adatto anche a neofiti. Originarie dell'Africa, sono chiocciole di grosse dimensioni. Il corpo è formato da una conchiglia esterna,...
Invertebrati e Insetti

Come e dove cercare le lumache

L'autunno è un periodo dell'anno molto particolare: in questa stagione, infatti, la terra dà il meglio di sé, offrendo dei frutti molto profumati e di gran gusto. In questa fase dell'anno, in particolare, abbiamo la possibilità di gustare le migliori...
Invertebrati e Insetti

Come fare per contrastare lumache e chiocciole

Quando la primavera è già arrivata e la natura inizia nuovamente il suo ciclo vitale ecco apparire i primi insetti e animaletti da orto e giardino che cercano cibo. Anche le lumache si alimentano con le foglie delle piante e quindi le rendono di un...
Invertebrati e Insetti

Come allevare le farfalle in giardino e in serra

Allevare delle farfalle è piuttosto semplice, ed è una pratica in forte espansione anche in Italia. In riferimento a ciò nei passi successivi troverete una guida dettagliata su come allevare le farfalle in un giardino o in serra, e nel contempo anche...
Invertebrati e Insetti

Come allevare i vermi coreani

Molti sono i pescatori che, trovando difficoltà nel reperire esce fresche prediligono allevare in modo proprio i vermi per poter pescare il pesce senza alcuna difficoltà. Esistono svariate tecniche per allevare i vermi coreani e, tramite questa guida,...
Invertebrati e Insetti

Come allevare le farfalle

La farfalla è senza ombra di dubbio uno degli esseri viventi più affascinanti che popolano la Terra. La sempre maggiore urbanizzazione, però, rischia di distruggere il loro habitat naturale e, di conseguenza, di mettere a rischio la stessa sopravvivenza...
Invertebrati e Insetti

Come allevare le coccinelle

Il termine coccinella deriva dal greco "Kòkkinos" o latino "Coccinus", che significa "rosso scarlatto". È proprio da tale caratteristica che deriva il nome di tali insetti. Fin dall'antichità sono considerate simbolo di buon auspicio, reputazione dovuta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.