19

Come allevare nel migliore dei modi i canarini

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Sono moltissime le persone che per avere una compagnia decidono di adottare un animale per farlo vivere insieme con loro nella propria abitazione. Tuttavia, prima di prendere questa descrizione dovremo necessariamente capire se potremo sempre garantire al nostro nuovo amico, tutte le cure di cui ha bisogno, una corretta alimentazione e tutto il nostro amore in modo che non si senta mai solo e trascurato. Se non abbiamo mai adottato nessun animale, per capire quali sono le cure di cui ha bisogno, potremo provare a cercare su internet, fra le moltissime guide presenti, quella che ci illustri come fare per far crescere sempre in perfetta forma il nostro amico peloso. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad allevare nel migliore dei modi, dei bellissimi canarini.

29

Occorrente

  • canarini
  • alloggiamento
39

È preferibile acquistare una gabbia che abbia un fondo estraibile e delle porte molto larghe. Dopo aver scelto la gabbia che più ci piace, dovremo trovare la sistemazione perfetta nel nostro appartamento. Cerchiamo di scegliere posti non troppo claustrofobici, con un buon ricambio di aria, in prossimità di una finestra sarebbe meglio.

49

La gabbia scelta, se è singola, deve avere una larghezza di almeno 40 centimetri di larghezza, in modo che i canarini abbiano abbastanza spazio per muoversi. Se, invece, scegliamo un modello di gabbia da cova, che conterrà più di un canarino, le misure dovranno essere tra i 60 e gli 80 centimetri.

Continua la lettura
59

Dato che le femmine hanno deiezioni abbondanti durante la cova dovremo distribuire della sabbia specifica per gli uccelli sul fondo della gabbia. Mi raccomando scegliamo quella trattata contro la coccidiosi. Un'altra cosa importante è la presenza di uno o due sportellini per applicare il nido.

69

Le gabbie inglesi rientrano nella categoria delle gabbie da cova e sono chiamate così perché presentano il lato frontale della gabbia a griglia mentre gli altri lati sono pieni.
Le gabbie componibili, poi, sono molto utilizzate dagli allevatori che desiderano prendersi cura di un gran numero di canarini. Infatti esse si possono agganciare una di fianco alle altre e si può avere una struttura ampia, con più piani.

79

Purtroppo anche gli uccelli si ammalano e per questa spiacevole situazione esistono delle gabbie apposite, dette gabbie infermieristiche. Si tratta di una gabbia chiusa con vetro con fori per far entrare l'aria all'interno, ed è dotata di riscaldamento grazie alla presenza di un termostato. Questo tipo di gabbia va usata con cautela, meglio sempre contattare un veterinario e sentire il suo parere per non creare danni ulteriori agli uccelli. Poi vi sono in commercio le voliere che sono utili per i periodi di riposo, per la crescita dei giovani uccelli e anche per chi non è impegnato nella cova.

89

Importanti per la cura dei nostri canarini sono gli accessori, cioè tutti quegli oggetti che completano l'arredo della gabbia. I più importanti sono i beverini, le mangiatoie e i posatoi perché permettono agli uccelli di nutrirsi. I beverini sono oggetti che permettono all'uccello di bere, sono realizzati in plastica e hanno una forma allungata come una bottiglia. Le mangiatoie sono piccoli contenitori che vanno posizionati nelle finestrine presenti nelle gabbiette.

99

I posatoi, detti anche trespoli, servono ai canarini per appollaiarsi, sono costituiti solitamente da semplici bacchette. Possono essere sia di legno che di plastica. Una cosa che non tutti sanno è che agli uccelli piace molto lavarsi, per questo motivo vengono sistemate delle vaschette piene d'acqua nelle gabbie, proprio per permettere loro di lavarsi.

17

Come allevare i canarini da canto

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Svegliarsi il mattino al canto degli uccelli mette decisamente di buon umore. Chi ama prendersi cura di questi piccoli animali è sempre più convinto d'intraprendere l'ambizioso cammino di allevare dei canarini. Apparentemente tutti i canarini emettono dei suoni, ma ci sono delle specie e dei singoli esemplari che possiedono delle doti vocali particolari. Emettono infatti delle vere frasi musicali, semplicemente identificate con il termine di melodie che, l’uomo ha codificato in particolari canoni riferibili alla razza. Se anche voi cercate delle utili informazioni su questo interessante argomento e soprattutto su come allevare i canarini da canto, non vi rimane che seguire attentamente questa guida.

27

Occorrente

  • gabbiette
37

Rivolgersi all'Associazione di Protezione Ambientale

Molto spesso ci si affida ai consigli di amici oppure a qualche forum, ma presto si scopre purtroppo che conoscenti ed improvvisati allevatori non sono all'altezza di dare giusti suggerimenti, non conoscono le note di base che compongono le melodie per ciascuna specie. Non conoscono appieno le peculiarità di razza e conseguenti diversi trattamenti post riproduzione. Il consiglio più appropriato è di rivolgersi all’Associazione di Protezione Ambientale F.O.I. ossia Federazione Ornicoltori Italiana, per avere serie indicazioni circa le rivendite competenti ed autorizzate più vicine a casa nostra.

47

Partecipare alle mostre o raduni

A chi si avvicina per la prima volta a questa attività si consiglia di partecipare alle mostre o raduni, per avere reali possibilità di ascoltare dal vivo le fedeli melodie dei cantori di razza. Questo ci aiuterà a capire quale tipologia asseconda di più il nostro gusto e permetterà ai novizi di iniziare un vero e proprio allevamento, attingendo informazioni dall'esperienza di allevatori navigati. Il trucco primario è quello d'iniziare con poco, fare piccoli passi alla volta ed osservare molto: l'ideale è esordire con due/tre canarini da canto ed analizzare i progressi raggiunti nell'arco di mesi. Se è il caso aumentare il numero di canarini presenti, tenere gli animali sempre in voliere o gabbie ampie e salubri.

Continua la lettura
57

Sistemare gabbiette di dimensioni apposite

Un consiglio per coloro che si avvicinano a questa nuova esperienza è quella di creare una piattaforma di lancio e di formazione dove le nuove leve confluiscono, dopo i primi mesi di svezzamento e vita sociale in voliera, per completare la loro formazione vocale. Si tratta di gabbiette di dimensioni apposite, messe in penombra, che accolgono un soggetto alla volta, precedentemente selezionato. Il primo step coincide con lo scegliere un bravo maestro (ovvero il canterino dalle performance più lodevoli, eccellente anche nell'interpretazione costante della melodia): la vicinanza anche fisica e vocale dei nuovi con il Maestro sarà d'aiuto ed un'influenza costante.

67

Guarda il video

111

10 consigli per allevare canarini

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

I canarini sono uccelli meravigliosi da tenere in casa perché sono facili da curare e possono essere relativamente contenuti da soli. Tuttavia, una cosa sui canarini non è del tutto semplice nonché l'allevamento. I canarini da allevamento richiedono una pianificazione anticipata, attrezzature specializzate, alimento specifico e fortuna. Il modo corretto per l'allevamento di questi uccelli è importante perché garantisce un ambiente privo di stress per loro, così come una maggiore possibilità di produrre prole. Ecco quindi 10 consigli per allevare canarini.

211

Acquistare le forniture

In aggiunta alle forniture di base che si dovrebbero già avere per i vostri uccelli, avrete bisogno di una grande gabbia per canarini di razza in un nido per la femmina a deporre le uova, e materiale di nidificazione per la femmina che verrà utilizzato per costruire il nido. Si può anche avere bisogno di una luce per brillare sulla gabbia se la regione è sempre meno di 14 ore di luce al giorno.

311

Mantenere i canarini separati

A meno che l'allevamento non sia creato attivamente, i canarini devono essere mantenuti nelle loro gabbie. I maschi tendono a combattere e un maschio potrebbe uccidere la femmina, se lei non è pronta per riprodursi. Le loro gabbie possono, tuttavia, essere tenute nella stessa stanza.

Continua la lettura
411

Guardare i segni di riproduzione

L'allevamento di solito si verifica in primavera. Ai canarini piace essere allevati quando la temperatura è di circa 70 gradi e ci sono circa 14 ore di luce. Queste condizioni possono essere replicate internamente, al fine di promuovere l'allevamento.

511

Mettere i canarini vicini

Mettete le gabbie a fianco di lato o collocate entrambi gli uccelli in una gabbia di allevamento speciale che ha un divisorio centrale. In questo modo ottenete gli uccelli utilizzati gli uni agli altri e il loro comportamento con l'altro vi dirà se sono pronti ad accoppiarsi.

611

Aggiungere un nido

Se si sta solo utilizzando una grande gabbia invece di una gabbia di allevamento, è sufficiente posizionare il nido nella gabbia della femmina. Una volta che la femmina ha iniziato l'aggiunta di materiale di nidificazione al suo nido, è un segno che lei è sempre pronta ad accoppiarsi.

711

Alimentare una dieta

Quando i canarini iniziano la nidificazione devono essere alimentati con una dieta adeguata che consiste in semi arricchiti, cibo morbido, e il calcio addizionale da un paio di settimane prima dell'allevamento fino a quando non si sono nutriti i loro pulcini. Questi alimenti speciali sono disponibili attraverso società di animali da compagnia.

811

Posizionare le coppie

Questo può essere indicato come bacio tra le Canarie e la femmina che cominciano a mettere il materiale di nidificazione nel nido. Se entrambi sono in condizione, il maschio e la femmina dei canarini inizieranno a "baciarsi" attraverso le sbarre della partizione del filo toccando i becchi.

911

Mantenere il cibo

In un primo momento il canarino madre rimarrà con i bambini tutto il tempo e il padre porterà il cibo alla madre. Poi, a poco a poco, il padre assumerà l'alimentazione dei pulcini, facendo in modo che essi ottengano abbastanza da mangiare. Una volta che i pulcini cominciano a mangiare da soli le penne delle ali si sviluppano abbastanza per volare.

1011

Cercare le uova

Il canarino femmina può deporre da 2 a 6 uova. La femmina deporrà un uovo al giorno, di solito al mattino. Si richiedono in genere 14 giorni per i pulcini canarini a covare. Le uova dovrebbero schiudersi senza alcuna assistenza. Una volta schiuse controllate che tutto sia andato come previsto.

1111

Osservare il comportamento

Il maschio corteggia la femmina di canarino. Una volta che lei è pronta, lei sarà accovacciata, segnalando la sua volontà. Il maschio poi monterà la femmina con brevi e forti raffiche successive. Una volta che il corteggiamento e l'atto in sé di riproduzione finisce, avete allevato per bene i canarini e il ciclo ricomincia.

16

5 errori da evitare nella cura dei canarini

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

I canarini sono uccelli presenti in Europa dal 1100 dc, grazie ad alcuni marinai inglesi. La vita dei canarini si aggira in media intorno ai 10 anni ma con le giuste cure, possono vivere molto di più. Sono apprezzatissimi per le loro doti canore, più accentuate negli esemplari maschi. Un allevamento di canarini richiede delle attenzioni specifiche quindi andiamo ad illustrare 5 errori da evitare nella cura degli stessi.

26

Sottovalutare l'importanza dell'alimentazione

L'alimentazione dei canarini è un aspetto importantissimo per il benessere di questi simpatici uccelli. A seconda della stagione, i canarini, vanno alimentati equilibrando dei costituenti essenziali quali: carboidrati, proteine, grassi, vitamine e sali minerali. Da evitare nella cura dei canarini, la somministrazione di soli semi. Questi devono necessariamente essere integrati con verdure e frutta almeno 2 volte a settimana. Da evitare assolutamente pane assoluto e farina di mais.

36

Scegliere un locale inadatto

Il locale adatto ad ospitare i canarini, deve essere sufficientemente grande in base al numero degli esemplari posseduti. È necessario un adeguato ricambio d'aria, quindi è consigliabile scegliere un locale con due finestre poste l'una di fronte l'altra. Molto meglio se le pareti sono lavabili e se nel locale è presente un lavandino. In linea di massima non dovrebbero esserci più di 3 canarini ogni 60 cm di gabbia. Sul fondo della stessa deve esserci una griglia in modo che i canarini evitano il contatto con le feci. Bisogna disinfettare il locale, compresi i vari accessori, almeno una volta al mese. Particolare attenzione deve essere posta nella pulizia dei beverini.

Continua la lettura
46

Dimenticare di prevenire le malattie

Per una giusta cura negli allevamenti dei canarini, bisogna avere delle attenzioni particolari per la prevenzione delle malattie. Innanzitutto è importantissima un'adeguata pulizia delle gabbie e delle griglie settimanalmente. Da considerare il vaccino per evitare il vaiolo e contro gli acari. Bisogna procedere con l'esame delle feci 3 o 4 volte l'anno per evitare il rischio di malattie infettive.

56

Non fornire un adeguata integrazione

In natura i canarini si nutrono di insetti, ricchi di proteine e biologici. Bisogna quindi integrare le sostanze che i soli semi non possono apportare. L'integratore di vitamine adatto ai canarini va aggiunto al pasto e non nell'acqua. L'uovo sodo è un ottima alternativa proteica agli insetti che i canarini mangerebbero naturalmente. Importantissimi anche i minerali in polvere così come l'osso di seppia.

66

Sottovalutare le regole per un giusto trasporto

Se trasportiamo i nostri canarini presso mostre o altro, è opportuno seguire degli accorgimenti utili per preservare il loro stato di salute mentale. I trasportini da utilizzare devono essere igienizzati e in plastica. Bisogna fornire cibo e acqua sufficiente per tutta la durata del viaggio somministrandoli nelle soste. Evitare il sovraffollamento e mantenere i canarini nella penombra. Ricordiamo che occorre un' autocertificazione di trasporto come testimonianza del rispetto dell'animale. I possibili errori sono molti, bisogna informarsi bene per avere una giusta cura di questi magnifici esemplari.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.