Come allevare un carlino

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il carlino è un piccolo concentrato di carattere e dolcezza. Amante del gioco e divertente compagno di scherzi è una vera e propria calamita grazie alla sua incontenibile simpatia e dolcezza. Questa piccola meraviglia non necessita di una grande quantità di attività fisica e per questo motivo si presta moltissimo per essere un affettuoso compagno di vita per i più anziani. Giocherellone e amante delle coccole è anche un cagnolino paziente e amante dei bambini. Andiamo allora a scoprire insieme come allevare un carlino.

26

Occorrente

  • Amore e tanta pazienza
36

Per allevare un carlino, in modo che possa crescere sereno e in perfetta salute è molto importante accoglierlo nel migliore dei modi appena arrivato a casa. Lasciamo quindi che esplori la sua nuova casa! Abituato nei primi giorni di vita a stare assieme agli altri carlini appartenenti alla medesima cucciolata è probabile che sentendosi solo in una nuova casa possa manifestare nostalgia. Per questo motivo un suggerimento utile è quello di predisporre un angolino che diventi "suo", nel quale potrà trovare fin da subito dei giocattoli e delle copertine. È fondamentale, soprattutto i primi giorni, osservare attentamente il suo comportamento, per capire se c'è qualcosa che lo turba, che lo rende agitato o sospettoso. Agendo tempestivamente, infatti, saremo in grado di prevenire malattie, soprattutto quelle causate da problemi di natura psicologica.

46

Scegliamo quindi l'angolo per il cibo, da posizionare in un luogo tranquillo nel quale il carlino si possa sentire al sicuro. L'acqua deve essere sempre cambiata per mantenerla fresca. Mentre il cibo non deve essere lasciato a disposizione una volta terminato il momento dedicato alla pappa. Il carlino, infatti, vedendo del cibo a disposizione, mangerebbe in continuazione. È importante considerare che allevare un carlino può portarci anche molto divertimento, in quanto si tratta di un cane vivace, che ama giocare, correre e saltare. A volte però, potrebbe entrare in un vortice frenetico senza rendersi conto di essere stanco. Dobbiamo quindi saper valutare quando è necessario fermare i giochi per farlo riposare.

Continua la lettura
56

Come quasi ogni altro cucciolo di cane il carlino ama mordicchiare gli oggetti. Per evitare che le gambe di tavoli o sedie vengano scambiate per delle succulente ossa è importante rifornire il cane di bastoncini appositi, realizzati con pelle di manzo. Per quanto riguarda i bisogni invece, un'ottima strategia è quella di ricorrere a dei tappetini assorbenti (che possono essere reperiti in tutti i negozi per animali o nei maggiori supermercati). Nel caso dovesse fare dei bisognini in mezzo al pavimento, puliamo la parte interessata con della carta assorbente e poi lasciamola sulla traversina. In questo modo potrà associare l'odore della pipì alla stessa traversina; questo lo porterà ad usarla per fare i bisogni successivi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il carlino ha un carattere piuttosto forte, evitiamo quindi di viziarlo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come allevare i polli

Allevare polli è un'attività molto produttiva, che richiede però altrettanto impegno e costanza. Prima di cimentarti nell'impresa, valuta attentamente lo spazio ed il tempo a tua disposizione. Per ottenere prodotti di qualità (uova, carne o entrambi),...
Cura dell'Animale

Come allevare le capre da latte

Per anni la pastorizia e l'agricoltura sono stati il settore trainante dell'economia italiana e mondiale. Oggi i tempi sono cambiati e al posto dei pascoli sono sorti degli allevamenti ben tecnologizzati. Ma se siete intenzionati all'allevamento vecchio...
Cura dell'Animale

Come Allevare Una Capra

Allevare un animale non è cosa semplice, soprattutto se si tratta di un animale delicato e particolare come una capra. Certamente averne una può garantirci dei prodotti caseari naturali e di ottima fattura, sicuri che non ci siano sostanze nocive come...
Cura dell'Animale

Come allevare le pecore

Le pecore sono degli animali molto mansueti, fanno parte degli ovini e oltre a produrre il latte per realizzare i formaggi, forniscono la lana, che è molto utile per realizzare alcuni capi invernali, come i cappotti o i gilet oppure le coperte e le imbottiture...
Cura dell'Animale

Come allevare un gruppo di anatre

Capita di continuo durante una passeggiata in un parco di avvistare degli anatroccoli. Questi simpatici volatili amano sostare sul pelo dell'acqua in laghetti e stagni. Sono un'attrazione per grandi e piccini, che possiamo allevare a casa nostra. Le anatre...
Cura dell'Animale

Come allevare una mucca da latte

Al giorno d'oggi prendere la decisione di diventare degli agricoltori oppure degli allevatori può sembrare una delle scelte più folli che una persona possa fare. La tecnologia, i nuovi lavori sempre più automatizzati ci hanno portato all'idea che questi...
Cura dell'Animale

Come allevare i delfini

I delfini sono mammiferi marini che vivono nei mari e negli oceani, nei quali percorrono più di 100 km al giorno. Estremamente intelligenti e con una loro coscienza e sensibilità, sono in grado di riconoscersi allo specchio: una capacità provata solo...
Cura dell'Animale

Come allevare i bovini

I bovini che vengono allevati nella Penisola Italiana fanno parte di razze differenti: talune sono adeguate come animali da carne, mentre le altre sono ideali quando si desidera puntare sulla produzione del latte. A prescindere dalla razza che decidete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.