Come allevare un cincillà

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

I cincillà sono degli esseri graziosissimi e molto morbidi; una volta visti, ci si innamora facilmente di loro. Essi sono molto delicati e possono ammalarsi facilmente se non sono curati amorevolmente. La persona che li compra deve provvedere anche ad effettuare le vaccinazioni da un veterinario di fiducia. Questo tutorial dà delle indicazioni semplici e corrette su come allevare un cincillà.

24

La gabbia

Siccome crescono in altezza la loro gabbietta deve essere alta e comoda, specialmente se ne possediamo più di uno. Gli accessori di cui dobbiamo dotare la gabbia sono gli abbeveratoi che devono essere continuamente riforniti di acqua fresca e pulita. Poi dobbiamo usare una vaschetta per il cibo e una cuccia per farli riposare. La cuccia va preparata con della paglia che possiamo mettere in un piccolo contenitore alla fine della gabbia. È consigliabile cambiare la paglia ogni 4/5 giorni. Non bisogna mai utilizzare la lettiera per gatti in quanto i cincillà possono farsi male con i sassolini; essi entrano nelle loro zampine. È opportuno mettere nella gabbia anche dei tronchetti di legno in modo che essi possono limarsi i denti. Quando dobbiamo lavarli non dobbiamo usare l'acqua, ma una vaschetta colma di sabbia dove gli animali possono rotolare e far diventare la loro pelliccia lucida..

34

I giochi

È ovvio che dobbiamo occuparci anche dei giochi per i cincillà. Dobbiamo procurarci dei tubi di cartone per permettere loro di entrare e poi uscire dal lato opposto. Di tanto in tanto è consigliabile farli uscire un po’ dalla gabbietta; sono sicuramente felici di avere un poco di libertà. In questo modo abbiamo il tempo per disinfettare la gabbia, cambiare il fondo di essa con fogli di giornale e lavare per bene gli accessori. Questi ultimi vanno messi a bagno in una bacinella con acqua e ammoniaca per disinfettarli; dopo averli sciacquati e asciugati bene li possiamo rimettere al loro posto.

Continua la lettura
44

Le malattie

Questi animaletti possono avere malattie gastro intestinali per questo è opportuno alimentarli con cibo appropriato. Si può trovare facilmente nei centri di vendita per mangimi; qualche volta possiamo dar loro anche un pezzetto di frutta. Essi ne sono golosi, ma siccome la frutta contiene molti zuccheri gli animaletti possono avere mal di pancia. Per tale motivo è preferibile evitare porzioni molto abbondanti; se vogliamo possiamo dar loro una carota o una foglia di lattuga ben lavata ed asciugata. Ebbene comunque ricordarsi di portarli di tanto in tanto a delle visite di controllo e a fare le vaccinazioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Alimentazione, cura e igiene del cincillà

I cincillà sono roditori originari del Sud America e, fisicamente somigliano a dei grossi scoiattoli con un'andatura simile a quella del coniglio. Generalmente presentano un pelo molto sottile e soffice che, gli consente a mantenere costante la temperatura...
Animali da Compagnia

5 accessori per il cincillà

In questa guida, che sarà veramente un valido aiuto per tutti coloro che amano gli animali, vogliamo parlarvi di un animale in particolare.ub">Infatti vogliamo aiutarvi a capire quali possono essere i 5 accessori per il cincillà, che potremmo utilizzare...
Animali da Compagnia

Come allestire la gabbia per il cincillà

I cincillà sono degli animali esotici davvero dolci. Piccoli, silenziosi e molto socievoli questi animali sono la compagnia ideale per chi desidera avere un animale in casa ma non ha molto spazio a disposizione per ospitarne altri che richiedono senz'altro...
Animali da Compagnia

Alcune cosa da sapere se hai un cincillà

I cincillà sono dei piccoli roditori, originari dell'America del sud, dalla pelliccia folta. I cincillà sono animali allevati sin dalle origini, proprio per la loro pelliccia folta, fino a quando il mercato divenne illegale; adesso sono una specie protetta....
Animali da Compagnia

Come fare se il cincillà mangia i fili elettrici

I cincillà sono piccoli roditori originari del Sud America. Il loro principale elemento di fascino è la pelliccia morbidissima e folta. Sono entrati nelle case come ottimi animali da compagnia. Se fanno amicizia con l'uomo diventano amorevoli. Ma...
Animali da Compagnia

Come costruire una gabbia per cincillà

I cincillà sono simpatici roditori molto curiosi e morbidissimi originari delle montagne delle Ande dalle quali non hanno mai migrato e si sono adattati benissimo agli sbalzi termici di queste zone. Questo animale è entrato di diritto nella classifica...
Animali da Compagnia

5 alimenti da non dare al cincillà

Chi ha detto che solo cani e gatti possono essere considerati animali da compagnia? Le ultime tendenze ci dicono infatti che gli animali che vanno per la maggiore negli ultimi tempi sono i roditori. Ebbene sì, avete capito bene: topolini, porcellini...
Animali da Compagnia

Come capire se il tuo cincillà è felice

La guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno si occuperà di animali. Nello specifico, come avrete ben compreso tramite la lettura del titolo che abbiamo posto alla guida stessa, di roditori, in quanto proveremo a spiegarvi Come capire se...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.