Come allevare un ippocampo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'ippocampo, comunemente detto "cavalluccio marino", è un piccolo pesce marino così chiamato per la forma del capo e per il suo collo curvo. Il corpo è ricoperto da placche e gli occhi possono eseguire movimenti indipendenti. Predilige i fondi sabbiosi e fangosi, aree in cui nuota in posizione verticale utilizzando come motore la pinna dorsale. Allevare un ippocampo non è solo un hobby: è una pratica che richiede molta pazienza e attenzione. Un acquario di cavallucci marini è sempre molto affascinante da osservare, ma chi li alleva deve fare molta attenzione ai loro comportamenti e al loro benessere. È necessario quindi avere dei piccoli accorgimenti che vi aiuteranno ad allevare questi piccoli pesci nel migliore dei modi. Nello specifico, vediamo come allevare un ippocampo.

27

Occorrente

  • Vasche apposite
  • Fiori
  • Ramo di caulerpa
  • Micro-plancton
  • Larve di ciclopi
  • Mysis o artemias
37

La preparazione della vasca

Per prima cosa, al momento dell'acquisto è consigliabile scegliere dei cavallucci marini che provengano da allevamenti privati, cioè che siano già in parte abituati ai prodotti alimentari presenti in commercio, in modo tale da non trovarsi nella situazione di dover abituare l'animale alla nuova alimentazione. Inoltre, in questa fase è da evitare la scelta di specie diverse da far convivere nella stessa vasca: non tutte le specie, infatti, hanno le stesse esigenze, e ciò potrebbe nuocere alle condizioni "sociali" degli ippocampi che potrebbero essere rifiutati dagli altri già presenti. Altro fattore da tenere in considerazione è la temperatura e lo stato dell'acqua, che per le specie tropicali non dovrebbe superare i 26° rimanendo al contempo pura e limpida. Per le specie subtropicali la temperatura può variare dai 23° ai 25°, mentre per le specie che vivono in acque temperate la temperatura dell'acqua deve essere mantenuta intorno ai 20-22°.

47

La riproduzione degli ippocampi

La maturità sessuale di un cavalluccio marino avviene intorno al sesto mese di vita. Questi pesci hanno una frequenza di riproduzione di circa una volta al mese e al momento dell'accoppiamento il maschio e la femmina si posizionano qualche secondo pancia contro pancia, in modo tale che l'una possa inserire le uova nella tasca dell'altro. Dopo circa 3 settimane dall'accoppiamento, il maschio porterà alla luce decine di avannotti. Appena nati bisogna avere l'accortezza di prendere i piccoli esseri e trasferirli in una piccola vasca, in quanto rischierebbero di rimanere intrappolati in pompe, filtri o alghe. Nella piccola vasca bisogna evitare assolutamente di inserire la ghiaia sul fondo perché ciò potrebbe ostacolare la ricerca di cibo da parte degli avannotti. Piuttosto, inserite dei fiori e un ramo di caulerpa, l'alga tropicale del Mediterraneo, così da consentire loro di appoggiarsi, riposare e dormire. È consigliabile tenere gli avannotti nella piccola vasca almeno fino ai 3 mesi.

Continua la lettura
57

L'allevamento degli ippocampi neonati

Per quanto riguarda l'alimentazione, i neonati si nutrono principalmente di micro-plancton ad intervalli regolari di 3-4 ore al giorno. In alternativa è possibile nutrirli con larve di ciclopi congelati o altri copepodi. In ogni caso è necessario assicurarsi che qualsiasi tipo di alimento sia sufficientemente piccolo, in modo da non rischiare di far soffocare il cavalluccio marino. Dai 6-7 mesi in poi, è possibile nutrirli con mysis o artemias di qualsiasi dimensione. In caso di soffocamento bisogna prendere delicatamente i pesciolini tenendo il loro corpo tra le due dita, dopodiché andranno posizionati col capo rivolto verso il basso per poi essere scossi dall'alto in basso, fino all'espulsione del corpo estraneo. Abbiamo terminato la nostra guida su come allevare un ippocampo. Per ulteriori informazioni consultate il link: https://www.acquariofiliaitalia.it/newsletter/news-letter-anno-2010/i-cavallucci-marini-allevarli-e-curarli-al-meglio.html

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La temperatura ideale dell'acqua all'interno della vaschetta dovrà oscillare tra i 16° e i 22°, onde evitare di compromettere il benessere e la salute dell'ippocampo al suo interno.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come allevare una coppia di scalari

Con le loro pinne ventrali filamentose e l'alternanza di bande nere sul corpo argenteo, gli scalari sono una delle specie ittiche d'acqua dolcevita più diffuse negli acquari di tutto il mondo. In questa guida vedremo, nello specifico come allevare una...
Pesci

Come allevare dei pesci gatto

Quella della pesca è un'attività - e una passione - che coinvolge migliaia di italiani. L'amore per questa pratica è da sempre presente nel nostro Paese. Il pesce è parte integrante della nostra cultura gastronomica da millenni. Per questa ragione...
Pesci

Come allevare ed alimentare i ciclidi nani

I ciclidi nani sono dei coloratissimi pesciolini, originari dell'America Latina. Si definiscono “nani” perché raggiungono una dimensione di massimo 12cm. Hanno un corpo di forma allungata, dai colori vivaci. I ciclidi nani dimostrano una particolare...
Pesci

Come allevare i platy

Prendersi cura della flora e della fauna dei nostri acquari è un impegno tutt'altro che trascurabile. In questo ambiente, infatti, spesso si ritrovano a convivere pesci e piante acquatiche che provengono da ogni parte del mondo e ognuno di essi necessita...
Pesci

Come allevare le anguille

Se abbiamo la passione per l'itticoltura, possiamo cimentarci nell'allevamento delle anguille creando un habitat su misura per loro affinché possano svilupparsi regolarmente. Nello specifico si tratta di realizzare una vasca, munirla di un ossigenatore...
Pesci

Come allevare i pesciolini neon

Con questa guida vedremo come allevare i pesciolini neon. Il suo nome scientifico è Paracheirodon innesi ed è un pesce adatto ad un acquario tropicale. È molto piccolo, circa 4 cm di lunghezza ed il suo colore predominante è il verde. Il suo corpo...
Pesci

Come allevare dei pesci tropicali

I pesci tropicali contrariamente a quelli rossi, per essere allevati hanno bisogno di un acquario particolare, molto più sofisticato di quello standard, in modo che sia in grado di ricreare un “habitat naturale”, che deve essere simile ai mari caldi...
Pesci

Come allevare le meduse in un acquario di casa

Le meduse vengono da sempre ritenuti degli animali planctonici tanto misteriosi quanto incantevole, grazie alle loro forme armoniose e curvilinee. Nell'ultimo decennio, il fascino delle meduse hanno introdotto la moda del loro allevamento all'interno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.