Come allevare un serpente

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Da qualche anno è possibile anche in Italia possedere ed allevare un serpente, ma le informazioni su come fare ad allevarlo e nutrirlo correttamente sono davvero poche. Con la presente guida vogliamo darvi delle indicazioni in merito, spiegandovi come ricreare l'habitat giusto, nutrire il serpente, familiarizzare con lui e capire se sta male. Se i rettili sono la vostra passione continuate a leggere per carpire i segreti su come allevare un serpente.

25

Occorrente

  • teca di vetro
  • lampada per riscaldare
  • ramo
  • ciotola d'acqua
  • serpente
35

Dove acquistarlo

La prima cosa da fare se volete avere un serpente è, ovviamente, recarvi in un negozio di animali, dove avrete la possibilità di scegliere tra diverse specie di serpenti, vi consigliamo di optare per i piccoli stritolatori (uccidono la presa stritolandola e non tramite veleno), anche se esistono in commercio razze velenose, ma non letali. Nel negozio potrete anche scegliere una prima teca (il serpente crescerà, quindi la prima teca è sempre provvisoria). Ricordate di chiedere al negoziante il certificato di provenienza del serpente, non acquistate rettili senza sapere da dove provengono e senza avere una ricevuta che attesti che avete effettuato l'acquisto presso un centro autorizzato.

45

Il veterinario

Trovare il veterinario non è, inoltre, impresa semplice, perché non tutti i veterinari sono specializzati in rettili, dunque dovete informarvi bene e soprattutto prima dell'acquisto. Infine, è bene socializzare con il vostro serpente. Nonostante molti credono il contrario, i serpenti sono animali che imparano a riconoscere il padrone dall'odore e strofinandosi addosso, dunque è bene maneggiare il serpente, anche se, soprattutto quando diventa adulto, bisogna farlo con molta cautela e sempre quando ha già mangiato. Come avete potuto leggere nella presente guida, allevare un serpente non è un lavoro particolarmente complicato, dovrete imparare a capire di cosa ha bisogno il vostro rettile e vedrete che col passare del tempo vi ricompenserà di tutte le attenzioni che gli dedicherete.

Continua la lettura
55

Temperatura ed ambiente

Dopo aver effettuato l'acquisto, posizionate la teca dove meglio volete, ma ricordate che il serpente è un animale a sangue freddo, quindi la temperatura della teca deve essere sempre costante e l'ambiente non deve mai raffreddarsi. Se vivete in zone troppo fredde, allora conviene acquistare una lampada per riscaldare, da inserire adeguatamente nella teca. Posizionate, inoltre, una ciotola con acqua, dovete sapere che i serpenti bevono moltissimo e più volte al giorno, dunque, la ciotola dell'acqua va sempre controllata, inoltre vi servirà un ramo perché i serpenti amano infatti rimanere arrampicati sui rami per moltissime ore al giorno. I serpenti sono animali che si nutrono di altri animali vivi, quindi, purtroppo, dovrete cibarli con dei topolini vivi (acquistabili sempre nel negozio di animali) che vanno lasciati al serpente. In genere, il serpente mangia una volta a settimana, ma sarà il vostro veterinario a consigliarvi come agire in merito, prestate particolare attenzione al fatto che se il serpente dovesse lasciare il topo morto senza mangiarlo, dovrete sostituirlo con un altro, magari di razza differente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Serpente domestico, come prendersene cura

Il serpente è un animale impegnativo da tenere in casa, sia per la cura sia per quanto riguarda la questione economica, più di quanto si possa immaginare. Importantissima è la scelta del serpente, perché non possono essere allevati tutti allo stesso...
Rettili e Anfibi

Come pulire la teca del serpente

Negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede la moda di avere animali da compagnia per così dire particolari come furetti, porcellini d'India fino ad arrivare ai serpenti. Il fascino dell'esotico, una buona dose di coraggio e un'alta dose di rischio...
Rettili e Anfibi

Come allevare un bitis gabonica

Più comunemente chiamata la Vipera del Gabon, questo tipo di serpente è molto diffuso in natura nelle zone della Tanzania, Uganda, Zambia e Mozambico. Fra le diverse vipere è forse la più grande in assoluto, ma possiede un carattere molto mansueto...
Rettili e Anfibi

Tutto sui serpenti

Negli ultimi anni, sempre più curiosi e appassionati di animali hanno scelto di accogliere alcuni rettili come animali domestici da coccolare e crescere con diligenza. Questo per avere il piacere di addomesticare un animale più unico che raro. Attualmente,...
Rettili e Anfibi

Come Sfamare Un Serpente Domestico

Fino a qualche anno fa, gli unici animali che si ospitavano in casa erano quelli più popolari e domestici, quali cani, gatti, uccelli e criceti. Oggi, invece, ci sono persone che amano allevare animali di ogni specie che fino a qualche anno fa era impensabile...
Rettili e Anfibi

Come liberarsi dei serpenti

I serpenti sono dei rettili notoriamente molto pericolosi. Anche se alcuni hanno la possibilità di produrre ed inoculare il proprio veleno ed altri no, bisogna sempre prendere le necessarie precauzioni quando ce ne troviamo uno davanti. Infatti non sono...
Rettili e Anfibi

Tutto sul serpente a sonagli

Tra i rettili che popolano la Terra troviamo i serpenti. Questi ultimi sono dei rettili affascinanti ma soprattutto letali. Esistono varie razze di serpenti, come ad esempio il pitone reale, il boa, il corallo e infine il serpente a sonagli. Il serpente...
Rettili e Anfibi

Come distinguere un orbettino da un serpente

L'orbettino è un piccolo rettile che ti sarà sicuramente capitato di incontrare durante una passeggiata in campagna e forse anche nel giardino di casa tua! Purtroppo, pur essendo un animale completamente innocuo per l'uomo, viene spesso confuso con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.