Come allevare una gazza ladra

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La gazza ladra è un uccello di medie dimensioni, fa parte della famiglia dei corvidi e si riconosce con grande facilità poiché è caratterizzata da una colorazione bianca e nera con riflessi blu e verdi e da una lunga coda graduata. Quando si decide di tenere un animale selvatico, per prima cosa bisogna subito informarsi a dovere sulle sue abitudini, provenienza e tutta una serie di informazioni utili a capire a grandi linee come bisogna comportarsi. Vediamo, dunque, come allevare al meglio una gazza ladra.

25

Non è per niente facile allevare un cucciolo di gazza, ma con le dovute accortezze è possibile farlo crescere in cattività. Essendo animali onnivori, si nutrono di tutto, ma bisogna fare attenzione all'alimentazione: da piccoli vanno nutriti ogni qualvolta aprono la bocca. Per ottemperare a questo bisogno, è necessario procurarsi dei pezzettini di carne e frutta, ad eccezione degli agrumi, che non sono digeribili dal loro organismo. Evitare di nutrirli con vermi lunghi o spaghetti, che possono provocare la morte dell'uccello a causa della ancora scarsa capacità di assimilare il cibo.

35

La gazza, da piccola, va tenuta all'interno di una grossa voliera, all'interno della quale deve essere presente una ciotola abbastanza grande riempita d'acqua per permettere all'uccello di dissetarsi e lavarsi. Nei mesi successivi, è bene aggiungere una ulteriore ciotola per il cibo e un ramoscello dove il volatile possa posarsi. Dopo circa due mesi, bisogna educare l'uccello al volo: fargli spiccare piccoli salti, lasciandolo cadere dalle proprie mani a non più di 40 centimetri da terra. Egli apprenderà in brevissimo tempo la tecnica per volare. Durante la giornata, lasciarlo fuori la voliera per permettergli di adattarsi al nuovo ambiente, e durante la notte farlo rientrare per proteggerlo dai possibili predatori.

Continua la lettura
45

Nella fase adulta, l'alimentazione deve essere abbondante e frequente: la gazza ladra va nutrita tre volte al giorno (mattina, mezzogiorno e sera). Quest'uccello è onnivoro, e fra gli alimenti di cui si nutre sono compresi: insetti, piccoli mammiferi, uova, lucertole ed altri piccoli rettili; nonché molluschi, lombrichi, zecche e resti di animali. La gazza, inoltre, raccoglie comunemente la frutta e i semi di varie specie, che contribuisce a diffondere sul territorio.

55

Raggiunta la fase adulta la gazza ladra va lasciata libera di volare insieme ai suoi simili. La buona notizia è che non si dimenticherà di chi l'ha allevata e ogni giorno, o comunque spessissime volte, tornerà per ricevere del cibo e passare un po' di tempo in compagnia, poiché un animale molto affettuoso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come allevare l'uccello granatino violaceo

Il Granatino Violaceo chiamato anche Granatino Purpureo, è uno degli Estrildidi di maggiore bellezza ed eleganza. L'uccello maschio in particolare non passa inosservato dentro una voliera. Generalmente questo uccello proviene dalla Tanzania e dal nord...
Volatili

Come allevare i piccioni

I piccioni o colombi fanno parte della grande famiglia dei colombidi ai quali appartengono non solo i colombi ma anche le tortore. Allevare i piccioni può rappresentare per qualcuno una semplice passione, ma può anche costituire fonte di guadagno. La...
Cura dell'Animale

5 cose da sapere sull'alimentazione del furetto

Il furetto appartiene ai Mustelidi, una famiglia di mammiferi di cui fanno parte anche la faina e l'ermellino. Il nome scientifico del furetto, Mustela putorius furo, significa "faina puzzolente ladra", in riferimento al forte odore che emana se non sterilizzato...
Volatili

Come allevare i colombi

Siamo ben felici di approfondire un argomento molto bello ed importante, che può interessare i lettori che amano allevare degli animali, comodamente in casa o anche in qualche luogo adatto a loro. Nello specifico cercheremo d'imparare per bene come e...
Volatili

Come allevare i fringuelli

Il fringuello crea il suo nido in Europa, nelle Isole Atlantiche e in Asia Occidentale. Questo uccello sverna nel bacino del Mar Mediterraneo ed ha un peso compreso fra i "19 gr" e i "23 gr". Il suo corpo risulta costituito da forme piccole e slanciate....
Volatili

Come allevare il diamante mandarino

Il Diamante Mandarino è un piccolo uccello esotico, di origini australiane. Il corpo è robusto, rotondo, il becco tozzo. Il piumaggio, a livello del dorso, si solito è di colore grigio, sia che sia maschio, sia che sia femmina. Il ventre ed il sottocoda...
Volatili

Come allevare una cinciallegra

La cinciallegra è una specie di uccello o di volatile se così vogliamo chiamarlo molto speciale che va tenuto in sicurezza visto che non è comune come tutti gli altri volatili e va assolutamente e soprattutto curato. Infatti, chi decide di prendere...
Volatili

Come allevare il merlo indiano

Il merlo indiano è un animale affascinante e misterioso ed è uno degli uccelli maggiormente apprezzati per eleganza e bellezza. Si presta molto bene anche ad essere allevato come animale domestico e ad entrare nelle case degli allevatori e degli appassionati....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.