Come asciugare un cane dopo il bagno al mare

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Come noi, i nostri amici a quattro zampe, non vedono l'ora che arrivino le belle giornate di caldo per poter stare sdraiati sulla sabbia calda a sonnecchiare e per tuffarsi nella fresca acqua di mare.
Mentre aspettiamo di goderci il sole e i bagni, anche nelle belle giornate primaverili, leggiamo insieme qualche consiglio su come asciugare un cane dopo il bagno al mare.

24

Una volta che Fido ha fatto il bagno a mare, dobbiamo assicurarci di asciugarlo bene per evitare che si ammali. È consigliabile asciugarlo con un telo di spugna prestando particolarmente attenzione al muso, all'attaccatura della coda, all'addome e alle orecchie. Quest'ultime sono molto delicate e devono essere asciugate per bene o il cane può andare incontro a delle otiti, le quali possono essere molto dolorose. Bisogna cercare di rimuovere la maggior quantità possibile di sabbia, soprattutto in mezzo ai polpastrelli, luogo in cui potrebbero formarsi delle irritazioni o delle micosi. A proposito di quest'ultime, si deve stare particolarmente attenti ai cani a pelo lungo: l'abbondanza del sotto-pelo trattiene l'umidità per ore (quindi il cane impiega molto tempo ad asciugarsi), condizione che favorisce estremamente la formazione di funghi, fastidiosi e lunghi da debellare.

34

Una volta asciugato il cane con l'asciugamano, è bene farlo stare un po' al sole per scaldarsi e finire di asciugarsi. Ovviamente, ripeto, il sole non deve essere cocente. Se il cane non viene asciugato bene (o se non viene asciugato affatto) può ricorrere a raffreddori, otiti, artrite se è anziano e tanti altri problemi molto spiacevoli.

Continua la lettura
44

Una volta tornati a casa si deve lavare il cane: non è necessario utilizzare dello shampoo, basta della semplice acqua per eliminare il sale. Quest'ultimo funziona come disinfettante, ma a lungo andare secca il pelo e provoca fastidiosissime dermatiti; inoltre, può irritare piccole ferite o lacerazioni, facendo si che la cute diventi alquanto ospitale per i funghi. Finito il bagno e lavato via tutto il sale, asciughiamo il cane con un asciugamano in spugna, sempre prestando molta attenzione alle orecchie. Per asciugarle con delicatezza è consigliabile utilizzare un dischetto di cotone, senza andare troppo affondo. A questo punto possiamo procedere asciugando Fido col phone. Molti sostengono che questo non debba essere utilizzato per asciugare il cane, in quanto i nostri amici a quattro zampe possiedono una pelle più delicata della nostra e possono facilmente andare incontro ad ustioni: tutto ciò è vero, ma utilizzando un phone impostato a minima temperatura e tenendolo lontano non si corre alcun rischio; è bene utilizzare la velocità minima per non spaventare il cane.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come difendere dal freddo gli animali domestici

I cani e i gatti, così come gli altri animali domestici, devono avere tutte le cure necessarie perché sono anche loro membri della famiglia. Nel periodo invernale hanno bisogno di più attenzione a causa degli sbalzi di temperatura e del freddo: è...
Cani

Come impedire al cane di mangiare il cibo del gatto

Se il cane ed il gatto di casa sono abituati ad andare d'accordo e condividono gli stessi spazi all'interno della tua abitazione, può capitare di dover impedire al cane di mangiare il cibo destinato al gatto. La maggior parte dei cani, infatti, non disdegna...
Cani

5 modi di giocare con il proprio cane

Il gioco è un momento importante per il cane. Rafforza la complicità con il proprio padrone, sviluppa l'istinto e l'apprendimento. Attraverso giochi quotidiani, l'amico a quattro zampe socializza, sfoga la sua naturale vitalità e si mantiene in forma....
Cani

5 cose da fare se il cane prende le zecche

È bello passeggiare con Fido in mezzo alla natura, specialmente nella bella stagione. Purtroppo, a rovinare questo piacevole passatempo ci pensano le zecche: questi parassiti insidiosi aspettano quatti quatti nell'erba alta o nel fieno il passaggio di...
Cani

Come proteggere il cane dal freddo

Quando arriva l'inverno e le temperature diventano rigide, bisogna chiaramente tenersi al riparo da malanni e raffreddori. Ma non siamo solo noi esposti a febbre ed altre patologie nella stagione più fredda. Se abbiamo dei cani in casa, anche loro soffriranno...
Gatti

Come lavare e asciugare un gatto

Chi possiede un gatto sa quanto sia importante la pulizia e l'igiene, soprattutto se l'animale condivide casa, divani e poltrone col proprio padrone. Perché l'animale possa avere un buon rapporto con l'acqua è importante iniziare ad abituarlo fin da...
Cani

Come pulire i denti del cane in modo semplice

Secondo le statistiche, oltre l'80% dei cani dai 3 anni in su, ha problemi di igiene orale. Ciò accade perché pochissimi padroni si dedicano alla pulizia della bocca dei propri amici a 4 zampe. Il cibo secco, peraltro molto bilanciato, provoca uno sfregamento...
Cani

5 comandi fondamentali per il cane

Quando si adotta un cucciolo è fondamentale prendersi cura di lui e donargli tutta l'attenzione di cui ha bisogno. Allo stesso tempo, è fondamentale fornire al piccolo Fido tutto lo stretto necessario di cui ha bisogno per vivere felice, ovvero delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.