Come attirare le coccinelle e gli insetti utili nell'orto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Avete un giardino in casa? Vi piacerebbe coltivare un orto domestico, per poter mangiare con totale sicurezza alimenti sani e genuini, senza però usare insetticidi o pesticidi? Per fare ciò esistono diverse alternative, come ad esempio arricchire il vostro orto con piante e fiori che attraggono insetti utili. Proprio in questa guida vi spiegherò come attirare le coccinelle e gli insetti utili nell'orto.

26

Occorrente

  • Insetti ortaggi e piante aromatiche
36

Le coccinelle

I principali insetti amici del vostro orto sono le coccinelle. Le cocccinelle, infatti, sono piccoli coleotteri che si nutrono dei parassiti infestanti le piante del vostro orto domestico. Per attirare le coccinelle potete piantare diversi ortaggi, come ad esempio le brassicacee (come cavolfiori e cavolo broccolo) che hanno un aroma caratteristico. Dopo la raccolta, però, per continuare ad avere lo stesso effetto benefico sulle coccinelle, è consigliabile lasciare il gambo dei cavolfiori e dei broccoli nel terreno. Per avere un orto sinergico, sarebbe inoltre utile alternare file di cavolfiori e broccoli alle file di ortaggi da preservare dai parassiti. Inoltre, anche le larve delle coccinelle, sono molto efficaci nell'eliminazione degli afidi.

46

Le piante da coltivare

Oltre agli ortaggi potete anche coltivare diverse piante come la calendula, il tarassaco e la potentilla. Inoltre alle coccinelle piacciono anche le erbe officinali come il timo e il rafano. Le ortiche, invece, oltre ad attirare le coccinelle vengono usate come concime naturale e insetticidi. È consigliabile posizionare le piante all'interno e intorno al vostro orto. Cosi da creare bordure fiorite, che miglioreranno notevolmente l'estetica del vostro orto domestico. Se dopo aver fatto crescere queste piante, non vedete nessuna coccinella, procuratevi le larve da liberare nel vostro orto.

Continua la lettura
56

Piante in sinergia contro i parassiti

Oltre alle coccinelle, potete anche attrarre altri insetti come i sirfidi o i membri delle famiglie dei rincoti, neurotteri, coleotteri e ditteri. Per questi ultimi è possibile coltivare anche la salvia, il coriandolo e l'aglio. Infine, potete anche accoppiare più piante che agiscono in sinergia contro i parassiti, in maniera del tutto naturale.
Ad esempio la menta protegge dai parassiti i pomodori. Il rosmarino e la salvia preservano le carote e i fagioli. I fiori di lino allontanano le dorifere dalle patate, mentre il timo protegge i cavoli dalla farfalla cavolaia. Se invece, piantate nelllo stesso posto la carote e le cipolle si difenderanno a vicenda. Buon lavoro!

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Coccinella: 10 cose da sapere

Le coccinelle appartengono alla famiglia dei Coleotteri e sono presenti in tutto il mondo. Le coccinelle sono piccoli insetti: la grandezza può variare tra 1 e 10 millimetri, ma esistono esemplari che superano il centimetro. Sono a forma di semisfera,...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere gli insetti

Ogni giorno attorno a noi ruota un piccolo micro mondo costituito da piccole creature che si muovono e volano. Solitamente li definiamo tutti insetti senza tuttavia saperli distinguere tra loro.Se leggerai questa guida ti spiegherò in maniera semplice...
Invertebrati e Insetti

Come realizzare un rifugio per insetti

Al mondo si contano circa 32 differenti tipologie di insetto.C'è chi è velenoso, chi innocuo e chi procura solo fastidio col suo ronzio.Non tutti però sanno che anche esseri così piccoli sono molto utili per la nostra Terra.In molti non badano al...
Invertebrati e Insetti

I 5 insetti più pericolosi in Europa

Il mondo della natura, popolato da molteplici specie animali, è stupendo e affascinante ma alcuni suoi abitanti possono essere molto pericolosi per l' uomo. Tra le specie animali che possono rivelarsi dannose per gli esseri umani ci sono alcuni insetti,...
Invertebrati e Insetti

Le caratteristiche degli insetti

Gli insetti sono tra le specie animali più evolute. Infatti, grazie alle loro peculiarità, gli insetti sono a meno rischio di estinzione rispetto ai mammiferi, ai pesci o ai volatili. Basti pensare che nonostante ci siano moltissime varietà di insetti,...
Invertebrati e Insetti

I principali insetti con 4 ali

L'ordine degli imenotteri comprende molte specie di insetti e tra questi la maggior parte presenta quattro ali sul dorso. La parola imenottero deriva infatti da Hymen, ossia membrana, quella che forma le ali stesse di questi insetti. I benefici di questa...
Invertebrati e Insetti

Gli insetti più pericolosi del mondo

Generalmente alcuni insetti come lo scorpione incutono terrore solo a vederli in foto. Da sempre gli insetti sono protagonisti di film avventurosi e horror per due motivi. Il primo è che solitamente strisciano e sono silenziosi per cui sono temuti dall'essere...
Invertebrati e Insetti

Coccinella: 10 curiosità

Le coccinelle sono tra gli animali più piccoli e graziosi che esistano. Meravigliose grazie alla loro particolare colorazione (il più delle volte rossa con puntini neri), le coccinelle rimangono tuttavia per certi versi degli animali sconosciuti e misteriosi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.