Come avere un giardino adatto ai nostri amici a 4 zampe

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il cane ed il gatto sono degli animali socievoli, eleganti e soprattutto molto sensibili. Tuttavia, se amiamo curare il nostro giardino, sarà fondamentale adottare alcuni validi accorgimenti al fine i nostri animali non lo danneggino. In questa guida infatti vedremo come avere un giardino adatto ai nostri amici a 4 zampe.

25

Per prima cosa, possiamo mettere delle piccole recinzioni attorno ai fiori ed alle piante in modo che i nostri amici a quattro zampe, non scavino la terra attorno alle piante strappandone le radici. Se dobbiamo potare un albero, assicuriamoci di non lasciare attrezzi taglienti nel prato, quali per esempio i vari seghetti che potrebbero in alcuni casi ferire i nostri animali. Nel caso in giardino possedessimo un orto, cerchiamo di mettere attorno al nostro orto una adeguata recinzione, magari possiamo mettere anche dei veri e propri teli traspiranti. Se vediamo che un ramo di un nostro albero è traballante o in pessime condizioni, tagliamolo con una sega o con la motosega. In questo modo, eviteremo che il nostro gatto possa cadere nel caso si arrampicasse sull'albero.

35

Utilizziamo il tagliaerba quando i nostri animali sono in casa, il rumore del tagliaerba è infatti un rumore molto fastidioso in particolar modo per i cani, che in alcuni casi dimostrano anche di aver paura di tale attrezzo. Puliamo costantemente il nostro giardino utilizzando una scopa ed una paletta apposita. Molto spesso infatti, il cane può fare alcuni bisogni all'interno del giardino, dovremo raccoglierli ed eliminarli costantemente, in modo il giardino sia sempre un luogo pulito. Evitiamo di creare in giardino piccoli stagni che potrebbero essere molto pericolosi per il nostro gatto, in particolar modo se abbiamo un gatto molto piccolo. Se abbiamo l'irrigazione automatica del giardino, assicuriamoci prima che l'irrigazione parta, che non sia presente alcun animale all'interno del giardino.

Continua la lettura
45

Evitiamo di piantare nel giardino la begonia, il ciclamino e altri tipi di piante che potrebbero essere tossiche per il nostro cane nel caso ingerisse le foglie o altre parti delle piante stesse. Evitiamo di utilizzare all'interno del giardino i prodotti chimici, quali per esempio gli erbicidi e gli insetticidi, tali prodotti possono essere molto tossici per gli animali se ne entrano in contatto. Infine, evitiamo di mettere in giardino delle trappole per altri animali come per esempio il veleno per topi, sostanza molto tossica e letale nel caso venisse ingerita dal cane o dal gatto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Proteggere i nostri animali dalle piante di Natale

Natale è una delle feste più belle e più attese all'interno di una famiglia e permette di passare del tempo insieme alle persone che si amano e di godersi l'atmosfera magica e ricca di sorprese. Tuttavia ci possono essere delle problematiche relative...
Cura dell'Animale

Come mantenere idratati i cuscinetti delle zampe dei cani

Tra gli amanti degli animali vi è una categoria di cui quasi tutti noi facciamo parte. Parliamo dei padroni di cani e gatti, i due animali da compagnia che amiamo di più in assoluto. Sono milioni gli italiani che scelgono di accogliere nella loro casa...
Cura dell'Animale

Come pulire i giocattoli dei cani

Il cane è uno dei migliori amici dell'uomo, in grado di regalarci tanto amore, dolcezza e felicità. Tuttavia prima di decidere di adottare un cane, dovremo essere certi di potergli garantire tutte le cure di cui ha bisogno, in modo da non fargli mai...
Cura dell'Animale

5 consigli per proteggere i cani dal freddo

L'inverno si avvicina, e le temperature che si abbassano cominciano a farsi sentire. Queste stagioni possono essere difficili anche per i nostri amici a quattro zampe. Ovviamente esistono razze che soffrono di più, quelle a pelo raso banalmente sentiranno...
Cura dell'Animale

Come fare amare il mare al proprio cane

Il cane, il miglior amico dell'uomo, ancora oggi maltrattato e spesso abbandonato, soprattutto nel periodo estivo. Oggi esistono centinaia di spiagge che accettano i nostri amici a quattro zampe, migliaia di alberghi, ristoranti,pub e locali vari che...
Cura dell'Animale

Alimentazione cani: 5 motivi per utilizzare una ciotola in metallo

I nostri amici a quattro zampe hanno bisogno non solo di affetto, ma anche di cure e di una corretta alimentazione. Ma tra gli elementi ai quali prestare attenzione in virtù del loro benessere, vi è anche la ciotola. Questo strumento tanto caro ai cani...
Cura dell'Animale

Come asciugare un cane dopo il bagno al mare

Come noi, i nostri amici a quattro zampe, non vedono l'ora che arrivino le belle giornate di caldo per poter stare sdraiati sulla sabbia calda a sonnecchiare e per tuffarsi nella fresca acqua di mare.Mentre aspettiamo di goderci il sole e i bagni, anche...
Cura dell'Animale

Come abituare il cane ad una nuova casa

Gli animali sono sicuramente i migliori amici dell'uomo, soprattutto i cani. Il loro amore disinteressato nei nostri confronti si vede ogni giorno. Il minimo che possiamo fare è ripagarli con amorevoli cure ed attenzioni. Quando accogliamo un cagnolino...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.