Come cacciare i fagiani

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In Italia, si caccia più che altro con l'aiuto del cane da ferma, ma in certe riserve di "vecchio stampo", vengono ancora organizzate cacce che ricordano quelle inglesi in battuta, in cui viene rigorosamente utilizzato, come tipo di fucile, la classica doppietta. Ed ecco qui, a proporre a tutti i cacciatori, il metodo per capire come poter cacciare, nel modo migliore, i fagiani. La specie di uccello stanziale maggiormente cacciata è il fagiano.

26

Occorrente

  • fucile
  • astizia
  • calma
  • pazienza
36

Spazi aperti

Se la caccia al fagiano viene eseguita in spazi aperti, si rischia di trovarsi in condizione di effettuare tiri a lunga distanza, utilizzando di conseguenza cartucce piuttosto potenti. Di conseguenza le armi utilizzate (doppietta, sovrapposto oppure fucile semiautomatico) devono disporre di canne lunghe 70/71 centimetri. Può capitare che nella caccia vagante al fagiano, vengano usati fucili calibro 20 per potersi muovere con un peso minore, ma ormai le aziende hanno prodotto fucili calibro 12 molto più leggeri. I fucili impiegati nelle cacce alla posta devono essere nel modo più assoluto di calibro 12 e le canne devono essere lunghe e adeguatamente pesanti: infatti si presenta normalmente la necessità di eseguire tiri lunghi, sparando quindi con cartucce potenti.

46

Caratteristiche delle armi

Se si utilizza un fucile piuttosto strozzato e leggero, cacciando nei boschi le cartucce adatte sono quelle a carica di 28/ 30 grammi, con piombo 7 oppure 6. In alcuni casi vengono utilizzate cartucce dispersanti: questo compensa le difficoltà di puntamento che si presentano dentro ad un bosco. Se i tiri avvengono all'aperto e sono adeguatamene lunghi si possono utilizzare cartucce da 33 fino a 36 grammi. In certi casi, in fucili di un certo peso, si possono usare le baby magnum di 42 grammi.

Continua la lettura
56

La caccia nei boschi

Cacciando i fagiani in aree boscose, il cacciatore deve adottare adeguati metodi e dotarsi di cartucce e fucile differenti rispetto a quelli utilizzati in luoghi aperti (come ad esempio campi oppure brughiere). In queste circostanze, le distanze di tiro, le grandi capacità del fagiano di sapersi nascondere e la fatica che con il passare delle ore avverte il cacciatore, sono fattori che variano tra loro. La caccia compiuta nei boschi richiede un fucile calibro 12, meglio se leggero e provvisto di canne corte (60 centimetri) e possibilmente senza strozzatura. In tali circostanze vengono effettuati tiri corti e immediati e un'arma corta è in grado di generare una rosa abbastanza aperta, compensando l'impossibilità di poter effettuare una mira impostata. Tra i fucili basculanti viene preferita la doppietta per l'immediatezza; si utilizza anche il sovrapposto per la sua particolare stabilità nel tiro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Seguiamo con estrema attenzione questa guida, per cacciare nel giusto modo, i fagiani.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come allevare un fagiano

Il fagiano appartiene alla famiglia delle Phasianidae. Molto diffuso sul territorio nazionale è in realtà originario dell'Asia. Esistono tante specie, ciascuna con caratteristiche diverse. In generale, però, il fagiano si presenta con un corpo slanciato,...
Volatili

Come addestrare un barbagianni

Molti amanti degli animali, adorano prendersi cura non del solito gattino e del fedele cane, ma anche di un affascinate rapace. Gli uccelli rapaci, appartengono alla famiglia dei Titonidi e sono dei magnifici predatori. Se avete la possibilità di stare...
Volatili

Come distinguere un gufo da una civetta

I gufi e le civette, rappresentanti dell'ordine degli Strigiformi, sono essenzialmente uccelli crepuscolari e notturni; durante le ore di buio devono quindi cacciare le loro prede, difendere il territorio da eventuali intrusi, corteggiare il partner e...
Volatili

Rapaci: 5 specie presenti in Italia

I rapaci sono volatili predatori, caratterizzati da un becco a forma di uncino e dai bordi taglienti, zampe forti munite di artigli ricurvi e una vista molto sviluppata; quest'ultima è una peculiarità dei rapaci, difatti essi possiedono la vista più...
Volatili

Come allevare un gufo

Adottare un animale è un atto di immensa gioia. La maggior parte di noi infatti ospita in casa un piccolo amico. I cani e i gatti sono sicuramente quelli più comuni. Ma tantissime persone si occupano quotidianamente anche di animali meno convenzionali,...
Volatili

I rapaci più grandi del mondo

I rapaci sono indubbiamente degli animali che esercitano un enorme fascino tra gli essere umani, grazie al fierezza e alla maestosità che li contraddistinguono. È impossibile rimanere indifferenti di fronte alla forza e alla vitalità che sprigionano,...
Volatili

Come addestrare un falco pellegrino

Da 4000 anni l'uomo e i rapaci sono fedeli compagni di caccia. Il Falco Pellegrino è un rapace che possiede delle penne scure sul capo le quali ricordano un cappuccio indossato proprio dai pellegrini. È conosciuto soprattutto per essere l'animale più...
Volatili

Come allevare un falco pellegrino

Il falco pellegrino è una delle specie appartenenti alla famiglia dei Falconidi, che probabilmente è quella più diffusa al mondo. Questo animale è conosciuto come il più veloce fra gli esseri viventi. Quando si lancia in picchiata durante le sue...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.