Come cambiare l'acqua ai pesci rossi

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I pesci rossi rappresentano una specie ornamentale utilizzata in ambito domestico, la cui cura necessita di una particolare attenzione. La manutenzione dell'ambiente in cui queste piccole creature vivono è di fondamentale importanza per la loro sopravvivenza, pertanto, è necessario eseguire periodicamente la pulizia della vaschetta ed il cambio dell'acqua, per garantire che i pesci siano in perfette condizioni di salute. In questa breve ma esauriente guida, vi spiegheremo come cambiare in modo semplice e sicuro l'acqua. Questa è una procedura assolutamente non banale, dal momento che se viene effettuata in modo scorretto, potrebbe mettere a serio rischio la vita dei piccoli amati pesciolini rossi. Vediamo, quindi, come procedere in modo accurato.

26

Occorrente

  • recipiente
  • retina
36

Mantenere l'acqua ad una temperatura costante

Innanzitutto, è necessario munirsi di un piccolo recipiente, nel quale occorre riversare un po' di acqua dalla vaschetta. In questa maniera si crea un ambiente più piccolo nel quale trasferire temporaneamente i pesci tramite l'ausilio di una retina, senza però sottoporre a bruschi sbalzi di temperatura i propri piccoli animaletti. Infatti, un cambio anche di pochi gradi centigradi potrebbe portare a delle conseguenze dannose per la loro salute.

46

Pulire la vaschetta con grande cura

Successivamente, è possibile procedere con la pulizia della vaschetta. Pertanto, si può eliminare il suo contenuto, per poi pulire accuratamente dagli eventuali residui con una spugnetta. È buona regola non utilizzare alcun prodotto detergente, ma usare esclusivamente dell'acqua fresca. Una volta portata a termine questa operazione, è possibile riempire nuovamente la vaschetta, prestando particolare attenzione che l'acqua pulita che si va ad utilizzare non contenga un'eccessiva quantità di cloro. Infatti, delle concentrazioni troppo elevate potrebbero compromettere la salute dei pesci rossi. Generalmente, l'acqua del rubinetto è adatta per raggiungere lo scopo prefissato, ma per garantire una bassa concentrazione di cloro è consigliabile lasciarla decantare per circa dieci ore. Infatti, il cloro è un elemento chimico che tende ad evaporare anche a temperature molto basse. Pertanto, è buona norma lasciare riposare a temperatura ambiente la vaschetta appena riempita, per favorire l'eliminazione del cloro. Prestare, comunque, particolare attenzione ad un'altra accortezza. Anche se l'acqua non presenta delle eccessive concentrazioni di sostanze nocive, è fondamentale comunque ricordarsi di attendere fino a quando l'acqua pulita nella vaschetta abbia raggiunto la stessa temperatura ambiente dell'acqua nella quale i pesci sono stati momentaneamente trasferiti.

Continua la lettura
56

Riportare i pesci nel loro habitat

A questo punto, è finalmente possibile riportare i pesci nella loro vaschetta pulita. In questa maniera, infatti, i nostri piccoli amici rossi non avranno subito alcun genere di shock termico, ma esclusivamente uno spostamento temporaneo. Tuttavia questi spostamenti determinano sempre e comunque un certo stress per i pesciolini stessi. Un metodo alternativo per evitare simili traumi, ma meno accurato per la pulizia, è quello di collocare la vaschetta sotto il rubinetto, lasciando cadere un sottile filo d'acqua che lentamente ricambia quella sporca. Inoltre, il tutto dovrebbe essere eseguito senza alterare bruscamente la temperatura. Naturalmente, l'operazione di ricambio deve essere effettuata molto lentamente e potrebbe essere sconsigliabile nel caso in cui la concentrazione del cloro nell'acqua del rubinetto risulti essere troppo elevata secondo gli standard previsti. Utilizzando tutte le accortezze che vi abbiamo illustrato in questa breve guida, vedrete che i vostri pesciolini rossi rimarranno in uno stato di forma pressoché perfetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

5 errori da evitare nella cura dei pesci rossi

Se siete degli amanti di tutti gli animali ed intendete allevarne qualcuno in particolare, bisogna averne cura e soprattutto non commettere errori durante le fasi di pulizia quotidiana, specie se si tratta di pesci rossi. Proprio a riguardo di questi...
Pesci

Come i pesci rossi cambiano colore

Tutti coloro che hanno avuto dei pesci rossi per diverso tempo avranno notato che i colori dei carassi cambiano per tonalità, intensità e talvolta alterano completamente il proprio colore. Questo cambiamento non è obbligatoriamente dovuto ad una malattia,...
Pesci

Alimentazione dei pesci rossi: gli errori più comuni

Il pesce rosso, detto anche ciprino dorato, è un pesce d'acqua dolce che allo stato selvatico vive nei fiumi e nei laghi fino ad una profondità di 20 metri. È tra le specie più diffuse negli acquari casalinghi, ed ha una caratteristica molto particolare:...
Pesci

10 cose da sapere sui pesci rossi

Il pesce rosso, chiamato anche "carassio rosso" o "ciprino dorato" è un pesce d'acqua dolce originario dell'Asia orientale, diffusosi in Europa solo alla fine del XVII secolo. Solitamente vive in laghi, fiumi o piccoli bacini d'acqua ad una profondità...
Pesci

5 cose da sapere sui pesci rossi

I pesci rossi,  non sono animali difficili dei quali prendersi cura. Tuttavia non sempre si sa come farlo in modo adeguato. Tenere in casa un pesce rosso, comporta alcune responsabilità che implicano in primo luogo, il conoscere alcuni aspetti e determinate...
Pesci

Come lasciare i pesci rossi nelle vacanze

Se in casa abbiamo degli animali domestici come ad esempio il cane ed il gatto, quando andiamo in vacanza, li possiamo tranquillamente portare con noi, ma se invece si tratta di pesci rossi, sorge il problema su come alimentarli e curarli durante la nostra...
Pesci

Malattie più comuni nei pesci rossi

I pesci rossi, e specialmente quelli ornamentali, cioè quelli con pinne a velo, corpi corti e tozzi, occhi telescopici, non sono "resistenti", anzi, sono piuttosto delicati per una serie di ragioni e per questo vanno curati con molta attenzione e molto...
Pesci

Come curare i pesci rossi

Il pesce rosso è chiamato anche ciprino dorato oppure carassio rosso, ed è un pesce d'acqua dolce. Esso vive nei laghi, fiumi e negli specchi d'acqua calma, fino a 20 metri di profondità. Noi tutti, fin da bambini, sicuramente abbiamo desiderato avere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.